WRC 2004: Petter Solberg e il debutto vincente in Sardegna

WRC 2004: Petter Solberg e il debutto vincente in Sardegna

Il campione del mondo in carica Petter Solberg si aggiudica perentoriamente la prima edizione sarda del Rally di Italia, che tra molte contestazioni ha preso il posto del Sanremo, costringendo Sebastien Loeb a rimandare la festa. Il norvegese alla guida di una Subaru Impreza WRC ha dominato il secondo giorno di gara costruito su sette prove speciali all’interno della Costa Smeralda e, quindi, ha portato il vantaggio sul leader francese, Sebastian Loeb, secondo in Sardegna, a 2′ 11″5, finendo per dominare anche l’ultima giornata.

Loeb, che guidava la Citroen Xsara WRC, era arrivato in Italia con 28 punti di vantaggio in classifica e la possibilità di portare via il titolo al norvegese con tre gare d’ anticipo. Per farlo, però, avrebbe dovuto vincere il Rally Italia Sardegna e sperare in Petter Solberg terzo, ma nella seconda tappa un minuto di penalità inflittogli nel tratto finale gli hanno reso l’ impresa difficile. Tra l’ altro, Solberg era in stato di grazia: nell’ultimo mese aveva vinto in Giappone e in Galles e nella seconda giornata del Rally d’Italia-Sardinia ha fatto sue le prime quattro speciali.

In quella prima edizione, disputata in autunno (dal 1 al 3 ottobre 2004), Citroen vede le sue Xsara WRC salire sul podio, con Sebastien Loeb secondo e Carlos Sainz terzo. Il risultato sardo contribuisce a consegnare a fine anno a Loeb il suo primo alloro mondiale e al Double Chevron il secondo titolo Costruttori, dopo quello del 2003. Inizia qui quella lunga serie di successi che avrebbe caratterizzato il rapporto di Citroën con il forte pilota alsaziano.