Articoli

Paolo Andreucci commenta il suo debutto con la 208 Rally4

C’era grande attesa per il rientro della coppia più amata dei rally e loro, a bordo della nuova arma di casa Peugeot, la 208 Rally4 gommata Pirelli, non hanno deluso le aspettative, dominando la 2 Ruote Motrici.

“Rientrare nel campionato italiano rally e farlo nella gara di casa a bordo della vettura di casa PSA, è stato molto piacevole per noi – ha dichiarato il pilota Paolo Andreucci-. C’erano grandi aspettative per questo rientro, il piacere di rimetterci in gioco in mezzo a tanti giovani che volevano confrontarsi con noi, ma grazie all’ottima vettura messaci a disposizione dal FPF Sport ed alle gomme Pirelli, siamo riusciti a condurre una gara regolare e senza errori”.

“Nel corso del primo giro abbiamo riscontrato solo un piccolo problema di surriscaldamento nella prova speciale Tereglio 2, risolto poi in assistenza. Con Anna il feeling in macchina è quello di sempre, sembra non esserci mai fermati. La nuova Peugeot Rally 4 è molto performante, abbiamo trovato molto sporco in gara, non solo perché partivamo con il numero 32, ma perché davanti avevano tagliato un po’ dappertutto, secondo me anche dove in alcuni tratti non era necessario”.

Ucci-Ussi con la 208 Rally4 al Ciocco

“Abbiamo voluto condurre una gara senza prenderci troppi rischi, anche per evitare forature alle nostre Pirelli, che ci avrebbero attardato. Con le gomme ci siamo trovati sin da subito, così come con le regolazioni della nostra Peugeot, anche grazie ai test svolti prima del Valtiberina”.

“Peccato non aver trovato in prova il pubblico di sempre, ma purtroppo in questo momento siamo costretti a queste rigide regole per il contenimento del Covid 19. Apprezzo comunque lo sforzo fatto dalla Federazione e dagli organizzatori, per raggiungere il pubblico tramite tv e social. Anche noi, con le nostre dirette in assistenza e con i video delle ps, oltre che con le foto, proviamo a renderli partecipi il più possibile”.

Al Ciocco debutta la Peugeot 208 Rally4 di Ucci-Ussi

“Finalmente portiamo in gara la piccola di casa Peugeot. Prima del Valtiberina abbiamo effettuato un test, la nuova 208 farà parlare di sé”. Il garfagnino Ucci, e la navigatrice Ussi, dopo l’assenza nell’appuntamento di apertura del Campionato Italiano Rally, saranno al via del secondo appuntamento stagionale in Toscana, a bordo della nuova Peugeot 208 Rally4 preparata da FPF Sport.

Nella settimana in cui si è corso al Valtiberina su terra ed il pluricampione italiano rally Paolo Andreucci ha conquistato il gradino più alto del podio, ha avuto modo di effettuare un test sulla nuova nata in casa Peugeot. Ad averlo visto in macchina, sembra che il pilota garfagnino abbia da subito trovato il giusto feeling a bordo della vettura di casa PSA.

“Dopo l’ottimo esordio stagionale su Citroen C3 R5 al Rally Città di Arezzo Colle Senesi e Valtiberina, torniamo a far strada su una tutt’avanti di casa Peugeot -ha commentato Ucci. La nuova motorizzazione turbo fa sentire la sua grinta anche ai bassi e sembra proprio divorare la strada con il suo sound inconfondibile. In casa PSA hanno fatto un ottimo lavoro e la “piccola” 208 l’ho trovata particolarmente facile da guidare”.

“Con Anna abbiamo fatto un test due settimane fa e da subito abbiamo apprezzato il grande potenziale della vettura. Ottimo l’assetto e la potenza ai bassi da vera “rally car” turbo. Diamo il via al nostro campionato con una gara di ritardo, ma siamo certi che con Anna ed il team FPF Sport non mancherà il divertimento. Già in fase di test, due settimane fa, abbiamo avuto modo di provare varie soluzioni anche con le coperture con Pirelli. Adesso -ha concluso Andreucci- non ci resta che attendere il venerdì per le ricognizioni e lo shakedown, dove affineremo il nostro set up”.

Con l’insolito numero 32 sulle fiancate, Andreucci Andreussi percorrerà i 95 chilometri di prove. Nello specifico, saranno 3 le prove speciali. Aprirà il primo dei due passaggi sulla breve de “Il Ciocco”, con i suoi 2,28 km, a seguire ci saranno tre passaggi su “Tereglio” e “Careggine”, abbreviate rispettivamente a 13,87 km e 10,69, ancora due passaggi sulla “Bagni di Lucca” con i suoi 7,14 km e, in mezzo, la Super Prova Speciale all’interno della tenuta Il Ciocco, con i suoi nervosi 1,9 km.

Paolo Andreucci testa la nuova Peugeot 208 Rally4

Settimana impegnativa in casa FPF Sport. Iniziata oggi con i test su asfalto per Paolo Andreucci ed Andrea Crugnola in vista del Rally del Ciocco, gli uomini di Pier Fabrizio Fabbri saranno impegnati anche in gara al Rally Città di Arezzo – Crete Senesi Valtiberina.

Proprio in questi momenti il forte pilota garfagnino è impegnato nei primi chilometri di sviluppo della nuova Peugeot 208 Rally 4, con la quale l’undici volte campione italiano prenderà parte al Campionato Italiano Rally 2 Ruote Motrici. La nuova arma della Casa del Leone è arrivata più tardi del previsto, costringendo l’alfiere di Peugeot Sport a rinunciare al Rally di Roma Capitale.

Reduce dalla buona prestazione sulle strade romane, Andrea Crugnola sta affrontando una sessione di test al volante della Citroën C3 R5 con la quale fra due settimane sarà impegnato nel secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally, il Rally del Ciocco e della Valle del Serchio.

“Dopo mesi di stop, con Anna torniamo ad assaporare la terra – ha commentato Paolo Andreucci-. Già in queste settimane siamo tornati sui campi di gare e siamo stati ospiti di Aci Sport nella trasmissione condotta da Camilla Ronchi, ma adesso è davvero tempo di tornare ad indossare tuta e casco e prendere il via alla prima del campionato italiano rally terra. Saremo al volante della Citroën C3 R5, vettura che ho avuto modo di saggiare a Torino, a febbraio, durante una esibizione ad Automotoracing”, ha detto Paolo Andreucci.

“Adesso su terra sarà tutta da scoprire, ma sono certo che il giusto feeling non tarderà ad arrivare. Al mio fianco Anna, che già al Ciocchetto, a dicembre scorso, aveva ripreso le vesti di navigatrice dopo un anno sabbatico – conclude Paolo Andreucci. Partiremo con il numero uno sulle fiancate, ci toccherà pulire le strade. Sarà un mese di agosto ricco di appuntamenti, questo di Arezzo sarà il primo, ma dopo una brevissima pausa torneremo sulle due ruote motrici. Per adesso – ha concluso Andreucci- concentriamoci su questo primo appuntamento, la scorsa stagione abbiamo fatto un bel campionato, peccato non essere stati al via in Sardegna”.