Il corona virus miete altre vittime: Autoexpò e premiazione siciliana

Pistoia Corse e l’Automobile Club Pistoia, considerata l’emergenza nazionale scatenata dall’epidemia del corona virus, annunciano che l’evento Autoexpò 2020, salone espositivo per auto e moto, allestito a Pistoia nell’area La Cattedrale viene ufficialmente annullato. Così come in Sicilia, dopo il primo caso di corona virus registrato a Palermo, è stata annullata la premiazione dei campioni di automobilismo siciliani, altro evento molto atteso e solitamente partecipato.

Pistoia Corse a Aci Pistoia si stanno impegnando per individuare una nuova data, che potrà essere ricercata solo dopo la fine dell’emergenza nazionale. Essendo la situazione in divenire non è possibile, ora stabilire una collocazione temporale.

La decisione è stata presa – a titolo precauzionale e sulla base delle direttive governative e regionali delle aree interessate da focolai di corona virus – il 25 febbraio 2020, proprio alla vigilia degli eventi, insieme alle autorità cittadine. Troppo rischioso non collaborare in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica per il corona virus.

Decisione identica in Sicilia, dove nel fine settimana si sarebbe dovuta svolgere la premiazione dei campioni siciliani della stagione 2019. La delegazione locale di Aci Sport, per le questioni legate al corona virus, ha deciso di rinviare a nuova data la cerimonia in programma il 28 febbraio

Quindi, tutto rinviato per automobilismo e karting anche nella bella Isola come nel Gran Ducato. La decisione di fissare una nuova data anche in questo caso è rimandata alla fine dell’emergenza corona virus.

Leonessa Corse alla carica: dai rally alle cronoscalate

La stagione sportiva è alle porte e la scuderia Leonessa Corse annuncia i principali impegni dei suoi tesserati. Come nel passato, il sodalizio bresciano vedrà schierati i propri portacolori in più ambiti del motorsport, dal Campionato Italiano Rally fino al Trofeo Velocità Montagna.

Il piacentino Andrea Mazzocchi ritenterà l’assalto al titolo tricolore Junior a bordo della Ford Fiesta R2 con la quale ha un cospicuo credito con la fortuna; non sono escluse anche un paio di esperienze internazionali per irrobustire il background del driver classe 1994. Insieme a lui ci sarà sempre Silvia Gallotti.

Chi si lancerà nel CIWRC sarà il valtellinese Luca Fiorenti che con la sua Renault Clio affronterà il campionato asfaltato con l’aggiunta di gare relative alla Coppa Rally in Veneto: nel suo mirino figura infatti anche il neonato R Italian Trophy. Non ha ancora definito i suoi impegni il patron della scuderia Gianluca Saresera: il pilota bresciano sarà sicuramente al via del Rally 1000 Miglia con una Peugeot 208 della Vieffecorse ma il restante programma è ancora in fase di costruzione. Su una vettura gemella l’esperto Guido Tosini si cimenterà nella serie IRC Cup insieme all’amico Corrado Scalfi: dopo aver tolto di dosso la pesante ruggine, il pilota lombardo proverà a conquistare i premi in denaro messi in palio dalla serie privata.

Sempre in tema di “evergreen”: il triumplino Elio Becchetti prenderà parte ad alcune gare nelle quali in passato si è già reso protagonista: sicuro presente al Taro e al Sanremo nazionali, il pilota di Sarezzo, con la moglie Maura Saetti alle note, sta valutando anche la partecipazione al rally di casa, il 1000 Miglia. Chi non ha dubbi se prendere il via nella gara bresciana tornata valevole per il campionato tricolore assoluto è il Alessandro Rossi: il pilota di Nave era rientrato un anno fa proprio nel rally della Freccia Rossa dopo sei anni di assenza.

Venendo alla velocità in montagna ecco che anche Mauro Soretti svela i propri piani: il pilota di Alfianello lo ha fatto in occasione delle premiazioni di Aci Brescia che pochi giorni fa lo hanno incoronato come vincitore del gruppo E2SH nel TIVM: Soretti, così come l’amico Sergio Murgia con la Citroen Saxo, gareggerà nel Trofeo Italiano Velocità Montagna con la sua Subaru Impreza senza però mancare al Trofeo Vallecamonica, gara nella quale detiene il record del tracciato per le vetture a ruote coperte come anche a Cividale.

“La nostra stagione si preannuncia ancora ricca di appuntamenti -spiega Saresera- ed oltre a quelli stabiliti, contiamo di aggiungerne altri spot giacché Sergio, Valerio e Flavio De Cecco non hanno ancora deciso quali rally disputare, lo stesso vale per Moreschi ed altri tesserati.”

Presentata la Skoda Fabia R5 Evo Enjoy Motorsport

La cornice degli impianti sciistici di Prato Nevoso, nel comprensorio del Mondolè Ski, ha fatto da scenario alla presentazione da parte della Enjoy della nuova Skoda Fabia R5 Evo arrivata nella famiglia Miele Racing.

La nuova arma della casa cecs appena arrivata, ha fatto bella mostra di sé sulle piste da sci trasportata per l’occasione in vetta dai gatti delle nevi, stessi mezzi usati dagli ospiti per poter arrivare in baita dove la Enjoy Motorsport ha scelto di incontrare e salutare gli sponsor, gli addetti ai lavori e gli amici che in questi anni hanno accompagnato i suoi impegni sportivi sia con le vetture “storiche” che con le “moderne”.

Protagonista della serata la new entry Skoda Fabia R5 Evo che andrà ad aggiungersi alle altre due R5 già presenti nel team Miele Racing. La Fabia Evo, uno dei primissimi esemplari in Italia, sarà già in uso dalle prossime settimane. Un parco auto dunque, quello del team di Chiusa di Pesio, di tutto rispetto e che nei prossimi mesi andrà ad arricchirsi di due nuove Peugeot 208 Rally4.

Durante la serata, sono state raccontate e ripercorse le tappe del 2019 con un focus sugli impegni del 2020, oltre ad una degustazione dei vini Duchessa Lia che hanno accompagnato i piatti della cena; peculiarità della serata l’aperitivo, durante il quale sono stati “sciabolati” i Magnum di Asti Secco con i “sapienti tocchi” di Marco Allegro, proprietario dello splendido locale in cui si è tenuta la cena ed ormai famoso per i suoi modi pittoreschi di stappare le bottiglie di Duchessa Lia

Siamo molto contenti di questa scelta – le parole di Cristiano Fenoglio e di Riccardo Miele – per noi è una scommessa importante in un mondo che ormai frequentiamo da anni e che ha visto il Team Miele Racing mettere a disposizione dei piloti quella professionalità e competenza importante per ottenere risultati di prestigio. Non ci resta che accendere i motori e dare il via alla stagione 2020 e ringraziare tutti gli sponsor, che da anni sostengono i nostri programmi agonistici nel territorio nazionale e non. Per maggiori informazioni, si può consultare la pagina Facebook della Enjoy.

Omologazione nazionale per le auto da rally N5

Nella Giunta Sportiva, tenutasi presso la sede centrale a Roma nella giornata di ieri è stata approvata la regolamentazione tecnico sportiva delle vetture N5 che sono quindi ufficialmente ammesse nei rally a partire già dalla stagione agonistica 2020.

Gli obiettivi prefissati per l’inserimento della suddetta nuova categoria sono: la sostituzione autovetture Gruppo N con veicoli di moderna concezione con i medesimi costi di acquisto ed esercizio; la creazione di una categoria intermedia da collocarsi tra la categoria R2 e quella R5. Infine, si propone come un’offerta formativa rivolta soprattutto ai giovani piloti.

Le vetture N5 sono vetture 4 ruote motrici, 1.6 turbo con cambio sequenziale, prodotte da un costruttore spagnolo che monta appositi kit su telai di auto di serie, avente due, tre o quattro porte, di qualsiasi costruttore automobilistico purché originariamente di 4 posti e con le dimensioni FIA per il Gruppo A.

Le N5 presentano una meccanica comune: motore 1.6 turbo, cambio sequenziale, unica trasmissione ecc. Hanno tutte stessa larghezza e sono volutamente molto simili esteticamente alle attuali R5. Il Kit è stato già approvato dalla Federazione spagnola e finlandese ed ha soddisfatto tutte le norme relative alla sicurezza.

La Biella Motor Team getta le basi per la nuova stagione

Come da tradizione, la scuderia Biella Motor Team ad inizio febbraio si è ritrovata per salutare con la cena sociale la stagione 2019 che l’ha vista protagonista su più fronti. L’appuntamento per tutti i partecipanti, oltre un centinaio, era per la serata di sabato 8 febbraio nel complesso di Città Studi. Graditi ospiti, tra gli altri, il sindaco di Biella, Claudio Corradino, ed il presidente del locale Automobile Club Andrea Gibello.

Nel corso della serata, durante la quale a voce ed attraverso le immagini sono stati ripercorsi i momenti salienti dell’annata 2019, il presidente Vittorio Gremmo, con il fondatore Claudio Bergo ed il vice Stefano Scardoni, ha provveduto ha premiare i soci, piloti e navigatori, che si sono distinti nella stagione da poco conclusa.

Nel campionato sociale riservato ai partecipanti ai rally per auto moderne tra i piloti si è imposto Samuele Benetasso che ha preceduto Riccardo Mosca, mentre Omar Bergo si è piazzato al terzo posto. Tiziano Pieri è risultato il miglior navigatore davanti a papà Luca ed a Martina Decadenti. Per quanto riguarda i rally storici ha primeggiato Walter Anziliero su Luca Valle e Stefano Prosdocimo.

Massimo Soffritti, invece, è risultato il miglior navigatore precedendo Anna Berra e Cristiana Bertoglio. La classifica riservata agli amanti della regolarità ha visto il successo di Beppe Lampo dietro al quale si sono piazzati ancora Walter Anziliero e Guido Boario. Il “podio” dei navigatori è formato, nell’ordine, da Paolo Ferraris, Alyssa Anziliero e Patrizia Stratta.

Omar Bergo ed il suo navigatore Alberto Brusati hanno ricevuto un riconoscimento per la vittoria assoluta nel Rally dei Vigneti Monferrini conquistata a marzo dello scorso anno mentre Riccardo Mosca e Anna Di Massa sono stati premiati come miglior equipaggio esordiente. Ad Emanuela Vagli la Coppa Femminile mentre la… poco ambita “Coppa Crash” quest’anno è stata assegnata a Stefano Brancalion.