Non perderti nessuna notizia di approfondimento e curiosità delle rubriche di RS. Entra e scopri le news sulla tua tipologia di competizione preferita.

Elezioni Aci Sport 2021-2024: eletti e risultati completi

La Commissione Elettorale Centrale Aci, concluse le operazioni di scrutinio delle schede votate il 14 ottobre 2020 presso gli Automobile Club Provinciali, ha comunicato nella giornata del 28 ottobre i risultati degli scrutini delle elezioni dei rappresentanti degli sportivi e dei tecnici di Aci Sport per il quadriennio olimpico 2021-2024.

Dalla tornata elettorale risultano rappresentanti dei “Conduttori Velocità”: Piero Longhi con 546 voti, Oronzo Pezzolla 425, Riccardo Scandola 408, Giuliana Duro 367 e Domenico Morreale 358.

I rappresentanti eletti per i “Conduttori Rally” sono Anna Andreussi con 556 voti, Luigi Pirollo 447, Simone Scattolin 417, Emanuele Inglesi 395. Tra le Autostoriche, invece, passa: Andrea Barbaccia con 437 voti. Nel Karting: Armando Battaglia con 494 e Salvatore Pinizzotto 336. Rappresentante dei tecnici è Paolo Andreucci con 44 voti.

I rappresentanti delle Scuderie e degli Organizzatori sono sette: Antonino Esposito in qualità di legale rappresentante della Autosport Sorrento Racing con 89 voti, Simone Capuano in qualità di legale rappresentante della Salerno Corse 86, Fiorenzo Dalmeri in qualità di legale rappresentante della Scuderia Trentina 86, Gianluca Marotta in qualità di legale rappresentante della Prealpi Master Show ASD 83, Francesco Montagna in qualità di legale rappresentante della Valle d’Itria SSD 74, Claudio Zagami in qualità di legale rappresentante della New Torbomark Rally Team e Grazia Bisazza in qualità di legale rappresentante della Top Competition 70.

A rappresentare i direttori di gara in seno ad Aci Sport ci sarà Alessandro Battaglia con 30 voti, mentre per i commissari sportivi c’è Alessandro Tibiletti 47, per i commissari tecnici Gennaro Pezzella 43 e per gli ufficiali di gara Lia Perilli con 370 voti. Da segnalare un alto tasso di astensionismo, considerando le decine di migliaia di licenze Aci Sport.

Tutti i voti di tutti i candidati Aci Sport

VELOCITA’

Canino Flavio 53
Duro Giuliana 367
Fava Mariolino Nicola 59
Lipari Salvatore 59
Longhi Piero 546
Morreale Domenico detto Gabriele 358
Pezzolla Oronzo 425
Scandola Riccardo 408

RALLY

Andreussi Anna 556
Inglesi Emanuele 395
Pinelli Fabio 77
Pirollo Luigi 447
Scattolin Simone 417

AUTOSTORICHE

Barbaccia Andrea 437
Lavieri Antonio 30
Loperfido Fabio 67
Quercioli Andrea 56

KARTING

Battaglia Armando 494
Pinizzotto Salvatore 336

TECNICI

Andreucci Paolo 44
Zagami Giuseppe 3

SCUDERIE/AORGANIZZATORI ASD/SSD

Bisazza Grazia in qualità di legale rappresentante della A.S.D. TOP COMPETITION 70
Capezzera Carmine in qualità di legale rappresentante della A.S.D. BASILICATA MOTORSPORT 14
Capuano Simone in qualità di legale rappresentante della A.S.D. SALERNO CORSE 86
Croce Giorgio in qualità di legale rappresentante della A.S.D SCUDERIA FRIULI ACU 24
Dalmeri Fiorenzo in qualità di legale rappresentante della A.S.D. SCUDERIA TRENTINA 86
Denisi Giuseppe in qualità di legale rappresentante della A.S.D. PILOTI PER PASSIONE 15
Licata Giuseppe in qualità di legale rappresentante della A.S.D. KINISIA KARTING CLUB 24
Marotta Gianluca in qualità di legale rappresentante della PREALPI MASTER SHOW ASD 83
Montagna Francesco in qualità di legale rappresentante della SCUDERIA VALLE D`ITRIA SSD ARL 74
Negri Albiy in qualità di legale rappresentante della A.S.D. BIELLA CORSE. 5
Rizzi Eleonora in qualità di legale rappresentante della A.S.D. E4RUN 22
Esposito Antonino in qualità di legale rappresentante della A.S.D. AUTOSPORT SORRENTO RACING 89
Taddei Gino in qualità di legale rappresentante della SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI A.S.D. 5
Zagami Claudio in qualità di legale rappresentante della ASD NEW TURBOMARK RALLY TEAM 70

DIRETTORI DI GARA

Battaglia Alessandro 30

COMMISSARI SPORTIVI

Minasi Giuseppe 26
Tibiletti Alessandro 47

COMMISSARI TECNICI

Maestri Moreno 9
Pezzella Gennaro 43

UFFICIALI DI GARA REGIONALI E PROVINCIALI

Bisso Giovanni 146
Brogi Isidoro 15
Nataloni Gianluca 154
Onorati Fabrizio 171
Perilli Lia 370
Ricci Alessandro 20
Rizzuto Pietro 41
Rosso Moreno 73
Sciommeri Sandro 18
Scutra Giuseppe 60
Serrani Renzo 40

Micheloni vince la A5 con la 106 all’inferno del Due Valli

Dopo il Due Valli si è tanto discusso di vincitori e vinti. C’è una vittoria che merita di essere portata agli onori delle cronache. Un successo frutto di tenacia e determinazione. Non conseguito con una potente R5, ma con una A5. Con una sempreverde Peugeot 106 Rally, un’auto che ci ha fatto sognare per generazioni. Parliamo della vittoria di classe di Gian Mario Micheloni.

E’ stata davvero una bella prova quella dell’alfiere della MRC Sport, Gian Mario Micheloni, al Rally Due Valli. Per il pilota scaligero, che in coppia con Stefano Sabaini guidava una Peugeot 106, la manifestazione, valida per il Campionato Italiano Rally, il Campionato Italiano WRC e la Coppa Rally di Zona, è ovviamente la gara di casa, quella dove si aspira a ben figurare davanti a parenti, amici e sostenitori. Così è stato anche quest’anno: Micheloni è arrivato ventinovesimo assoluto, ottavo di Gruppo A e primo di classe A5.

Per il campionato CIWRC il rally si articolava in 6 prove speciali. “Gara difficile con strade sporche, umidità, nebbia – ha raccontato Micheloni – la macchina andava bene, io non ho forzato più di tanto e ho optato per una condotta oculata per arrivare in fondo e posizionarmi bene nella classifica di zona, anche se ogni tanto davo un occhio anche alla assoluta”.

“Ora – conclude – mancherebbe la finale di Coppa Italia a Como il prossimo 8 novembre. Il condizionale però è d’obbligo, sia per come potrebbe mutare la situazione legata all’emergenza sanitaria, sia per impegni di lavoro che potrebbero costringermi a dare forfait”.

CIR: il giovane Mattia Zanin convince a Verona

Sebbene il Rally Due Valli 2020 in formato Covid abbia potuto offrire un tracciato limitato a soli 84,48 km cronometrati, dentro al 3×3 di “Cà del diaolo, “Santissima Trinità” e “Porcara” si è concentrato l’orrido menù con nebbia e fango che esalta i draghi del traverso. Asfalto viscido e insidie dietro l’angolo. Dura selezione dal primo all’ultimo chilometro. E il giovane Mattia Zanin, in coppia con Fabio Pizzol, è riuscito a piazzare la Suzuki Swift targata Vimotorsport al quinto posto di Classe R1, quarto nella Rally Cup del marchio giapponese, quarantaseiesimo assoluto in una gara che ha mescolato le sorti del tricolore assoluto a quelle del Campionato Italiano Wrc.

Veniva da due battute a vuoto (Ciocco e Targa Florio) il giovane driver trevigiano, complicate dall’annullamento del Sanremo e quindi dal forzato digiuno agonistico dopo il Bassano a fine settembre. “Perciò sono contento della prestazione complessiva – spiega Mattia – ottenuta in una sfida molto complicata, la più ostica per me finora. Tra nebbia e fango, viscido e sporco, pioggia e prove al buio, ci siamo cimentati con un repertorio di difficoltà crescenti senza perdere la bussola”.

Positivo il feeling con la giapponesina 1.6 preparata da Xmotors by Lorenzon e buona l’intesa nell’abitacolo. Eppure c’è sempre qualcosa che poteva andar meglio. “Non sono soddisfatto del tutto – puntualizza – in quanto potevamo giocarci meglio le nostre carte se non ci fosse stata la nebbia che variava costantemente. Infatti c’è stato chi ne ha presa di più, come per esempio noi e i tempi del secondo giro lo testimoniano, e chi meno, avendo strada libera per spingere. Peccato, penso che con il passo che avevamo il podio fosse alla nostra portata, è un anno un po’ sfortunato”.

Comunque, a voler vedere il bicchiere mezzo pieno, c’è da menare vanto del miglior tempo Suzuki nell’ultima prova (“Porcara”) alla luce dei fari supplementari. Proprio lì dove nel secondo passaggio sono saltati big del calibro di Crugnola, Rossetti e Miele. “Sono andato in fiducia nell’ultimo assalto – confessa Mattia – e ho colto quel graffio che mi serviva per l’autostima. Ringrazio tutti quelli che mi permettono di correre e provare le emozioni di uno sport bellissimo”. Ora appuntamento a Como (6/11) per l’ultimo atto della Suzuki Rally Cup.