Articoli

CIR e CIR Junior: Meteco punta sulla ruota di Roma

Sono 135 i gradini della monumentale scalinata che porta da Piazza di Spagna alla chiesa di Trinità dei Monti, una delle passeggiate turistiche obbligatorie per chi visita Roma. Ne deve scalare molti meno, ma sono sicuramente più impervi, Damiano De Tommaso, che al prossimo Rally di Roma Capitale intende sfruttare il massimo coefficiente (1,5) e risalire le classifiche del Campionato Italiano Rally Sparco in cui occupa la settima posizione nella graduatoria assoluta, quinta fra i partecipanti al Campionato Italiano Rally Asfalto, e terza fra gli Under 25 a soli 5 punti dalla vetta. Una ghiotta occasione per il giovane portacolori di Meteco Corse, che nelle precedenti uscite ha dimostrato di essere velocissimo ma anche poco fortunato, rimediando due ritiri nelle quattro gare fin qui disputate.

Per il Rally di Roma Capitale Damiano De Tommaso ha richiamato al suo fianco la giovane ma esperta navigatrice pugliese Giorgia Ascalone, con la quale nel passato ha disputato 13 gare nel biennio 2018-2019, conquistando il titolo assoluto nell’IRC, oltre a sette vittorie assolute. Per De Tommaso, che scatterà con il numero 20 sulla sua Citroën C3 Rally2, si tratta della quarta partecipazione alla gara romana, e vanta come miglior risultato il settimo assoluto e primo del Peugeot 208 Competition nel 2017.

Con il Rally di Roma Capitale inizia l’avventura di Roberto Gobbin e la sua Abarth 124 rally (#47) nell’Abarth Rally Cup. Affiancato dal navigatore genovese Alessandro Cervi, il pilota pinerolese dovrà confrontarsi fra le auto dello scorpione con il polacco Dariuz Polonski e difendere i colori nazionali nella categoria R-GT in cui è l’unico italiano al via. Questa è la seconda esperienza di Gobbin-Cervi al Rally di Roma Capitale: lo scorso anno i due portacolori di Meteco Corse chiusero terzi di R-GT e secondi nel Trofeo Abarth.

Meteco Corse è in cima alla scala e guarda tutti gli altri concorrenti dal sagrato di Trinità dei Monti nella categoria Junior del Campionato Italiano Rally-Sparco. Due piloti della scuderia torinese, infatti, sono ai primi due posti della classifica dello Junior con Emanuele Rosso che guida con 11 punti di vantaggio sul compagno di squadra Giorgio Cogni, mentre Marcel Porliod è attualmente quarto a soli sette punti dal podio. Al Rally di Roma Capitale Rosso sarà affiancato come nelle precedenti tre gare da Andrea Ferrari sulla Ford Fiesta Rally4 #91 e godrà del fatto di avere già disputato la gara altre quattro volte, anche se non è mai stato troppo fortunato.

Immediatamente dietro di lui scatterà Giorgio Cogni (Fiesta Rally4 #92) cui leggerà le note Gabriele Zanni. Il pilota emiliano è galvanizzato dal successo sulla terra sarda, ed è alla sua quarta partecipazione alla gara capitolina, dove vinse fra le Suzuki del Trofeo nel 2018. Chiude la striscia dei concorrenti Meteco Corse, il valdostano Marcel Porliod, che prenderà il via con il #94 sulle portiere della sua Fiesta Rally4, che sta accumulando esperienza e buoni risultati in questa prima stagione fra gli Junior. Sia per lui, sia per il suo navigatore Andre Perrin è l’esordio sulle prove speciali del Lazio ma, come hanno dimostrato nelle precedenti gare, sapranno prendere immediatamente confidenza con i nuovi tratti cronometrati.

CIR, San Marino: otto equipaggi di Meteco Corse

Saranno otto gli equipaggi portacolori di Meteco Corse ad affrontare le prove speciali sterrate della 49esima edizione del Rally di San Marino, quarta prova del Campionato Italiano Rally-Sparco, in programma all’ombra della Rocca del Titano venerdì 25 e sabato 26 giugno.

Il primo equipaggio con i colori Meteco Corse a prendere il via sarà quello formato da Damiano De Tommaso-Massimo Bizzocchi, Citroën C3 R5 (#4), che attualmente occupa in campionato la settima posizione assoluta, terza fra gli Under 25 (categoria nella quale si è imposto nelle ultime due gare, Sanremo e Targa Florio), impegnato a recuperare il passo falso del Ciocco di apertura campionato. Assente dal San Marino dal 2018, il varesino vanta tre presenze in Romagna, con due successi di categoria.

A seguire scatterà il diciannovenne boliviano Bruno Bulacia Wilkinson che torna ad avere a fianco l’argentino Marcelo der Ohannessian (con cui ha disputato il Val d’Orcia), chiamato a confermare con la Škoda Fabia EVO (#18) quanto di buono fatto in Sardegna, dove concluse quarto fra gli iscritti al CIR-Terra, serie nella quale occupa il sesto posto assoluto, e terzo fra gli Under 25. È poi la volta del gentleman driver Carlo Rivoira che torna al volante dopo il Val d’Orcia 2020, avendo al suo fianco come allora Silvia Rocchi, e a disposizione la Škoda Fabia R5 (#30)

È poi la volta del pacchetto dei tre “baby” Meteco che hanno fatto scintille nello Junior al recente “Sardegna” conquistando l’intero podio. Il primo equipaggio Meteco Corse a lasciare il centro storico di San Marino sarà quello formato da Emanuele Rosso-Andrea Ferrari, Ford Fiesta Rally4 (#56) che conduce la classifica del CIR-Junior avendo come avversario più immediato il compagno di scuderia Giorgio Cogni-Gabriele Zanni, Ford Fiesta Rally4 (#57) che lo insegue in classifica a sole sei lunghezze di distanza, dopo la bella vittoria in terra sarda. A seguire i valdostani Marcel Porliod-Andre Perrin, Ford Fiesta Rally4 (#59) alla loro prima stagione sulle prove speciali del Campionato Italiano Rally-Sparco e alla seconda gara, in poche settimane, sui fondi sterrati.

Proseguendo oltre troviamo gli altri due equipaggi di Meteco Corse, protagonisti nelle rispettive categorie della Suzuki Rally Cup. Giorgio Fichera-Alessandro Mazzocchi, Suzuki Swift Sport Hybrid Ra5H (#86) daranno l’assalto alla classifica assoluta della Serie promossa dalla Casa di Hamamatsu, dopo i buoni risultati ottenuti finora che li pongono sul secondo gradino del podio della Coppa. Claudio Vallino-Maurizio Vitali, Suzuki Swift 1.0 Boosterjet RSTB 1.0 (#97) hanno finora ottenuto due secondi posti fra le Racing Start nelle due gare fin qui disputate e sono attualmente terzi in questa graduatoria, ma con il gioco degli scarti potrebbero risalire in alto. Soprattutto se il pilota pinerolese riuscirà a coronare il sogno di centrare quella 102esima vittoria di classe in carriera che insegue da diverse gare.

Il 49° San Marino Rally entrerà nel vivo dalle ore 19.00 alle ore 23.00 di giovedì 24 giugno con le verifiche sportive nel parco assistenza di Serravalle di San Marino; verifiche che proseguiranno il giorno dopo dalle 8.00 alle 11.00. Dalle 8.00 alle 12.30 di venerdì 25 giugno i piloti potranno testare le loro vetture da gara nello Shake Down in località Piandavello-Domagnano. La partenza ufficiale del rally avverrà alle 16.10 di venerdì 25 giugno dal centro storico di San Marino e, dopo un brevissimo trasferimento, i concorrenti si sfideranno nella Power Stage di 2,4 km prima di rientrare in parco assistenza e riordino per il riposo notturno. Sabato 26 giugno la gara scatterà alle 7.20 con i concorrenti che si confronteranno sulle otto prove speciali, per un totale di 78,59 km cronometrati, prima di rientrare alle 19.30 a San Marino dove nel centro storico saranno proclamati i vincitori di questa edizione.

RS e oltre di giugno 2021: condividiamo passione

Copertina RS e oltre giugno 2021

CIRT: scorpacciata di Meteco Corse in Sardegna

Meteco Corse torna a casa da Reginetta. La gara sarda – valida quale prova del Campionato Italiano Rally Terra 2021 – vede gli alfieri della scuderia torinese di Luciano Chiaramello monopolizzare il podio della classifica riservata al CIR Junior: Giorgio Cogni, Emanuele Rosso e Marcel Porliod, tutti portacolori Meteco Corse. Con partenza da Olbia, seppure molto corta, si è trattato di una gara intensa e difficile per tutti gli undici alfieri del CIR Junior, su Ford Fiesta Rally4, preparate da Motorsport Italia e gommate Pirelli.

Tra i convocati in Sardegna per il secondo round stagionale, il successo finale è andato al velocissimo Giorgio Cogni che, in coppia con Gabriele Zanni, si è distinto dall’inizio alla fine, senza mai commettere alcuna sbavatura, risultando i migliori tra gli Under27 su due delle tre prove effettivamente disputate. Una infatti, la PS2 Terranova, si è svolta in trasferimento a causa dell’uscita di strada di Mattia Vita, con Max Bosi, fuori dopo una doppia foratura in avvio.

Seconda piazza per l’altro alfiere Meteco Corse, l’astigiano Emanuele Rosso, con alle note Andrea Ferrari, entrambi limitati sull’ultima da un problema alla vettura che li precedeva (Peugeot 208 di Walter-Minor), che li ha costretti in scia nella polvere fino alla fine. Terzo assoluto per l’aostano della scuderia torinese Marcel Porliod con Andre Perrin, che incornicia un risultato a sorpresa quanto meritato e che ora si rilancia pensando alla classifica Tricolore.

Se non bastasse, Meteco Corse piazza anche un suo pilota ai piedi del podio assoluto. quarto del CIRT chiude il giovane Bruno Bulacia con Rogelio Penate. L’emergente ragazzo sudamericano si è saputo mettere in mostra in maniera costante alla guida della Skoda Fabia R5 e ha i consigli del fratello Marquito, impegnato sulle stesse strade in WRC2 per capire il giusto approccio nel debutto in Sardegna.

Classifica assoluta Rally Italia Sardegna CIR Junior

1.Cogni-Zanni (Ford Fiesta) in 56’58.7; 2. Rosso-Ferrari (Ford Fiesta) a 26.4; 3. Porliod-Perrin (Ford Fiesta) a 2’21.2; 4. De Nuzzo-Colapietro (Ford Fiesta) a 2’25.1; 5. Porta-Segir (Ford Fiesta) a 3’32.8; 6. Pederzani-Pozzi (Ford Fiesta) a 4’27.3; 7. Dapra’-Grimaldi (Ford Fiesta) a 8’08.0; 8. Lovati-Ciucci (Ford Fiesta) a 8’11.1.

Dal 5 giugno in edicola. Prenotalo dal tuo edicolante di fiducia!

Copertina RS e oltre giugno 2021

Meteco Corse gioca a tutto campo a Sanremo

Presenza massiccia di Meteco Corse al 68° Rallye Sanremo e al 36° Sanremo Rally Storico. Assommando le partecipazioni fra moderno e storico la scuderia torinese sarà presente con diciotto equipaggi nella gare record della Riviera del Ponente Ligure.

Il primo a prendere il via nel 68° Rallye Sanremo fra i portacolori di Meteco Corse sarà Damiano De Tommaso, affiancato da Massimo Bizzocchi sulla Citroën C3 R5 #11, ansioso di cancellare la delusione del ritiro al Rally il Ciocco sulla penultima prova speciale quando occupava un posto fra i migliori tre della classifica assoluta. Pe Damiano De Tommaso si tratta della terza esperienza al Sanremo, l’ultima delle quali nel 2017. Secondo equipaggio Meteco Corse in gara con il numero 19 sarà quello formato dal ventenne boliviano Marco Bulacia Wilkinson affiancato dall’argentino Marcelo der Ohannesian, su Škoda Fabia R5 con la quale i due sudamericani hanno centrato un convincente 15° posto assoluto al Monte-Carlo di fine gennaio.

A seguire i locali Antonio Annovi e Ciro Lamura, alla loro secondo esperienza con la Clio R3C, con la quale a fine febbraio hanno conquistato una netta vittoria di categoria alla Ronde del Canavese. Per il 29enne pilota di Sanremo si tratta della sesta esperienza nella gara di casa, l’ultima delle quali nel 2019 conclusa con la vittoria di Classe N3. Sarà poi la volta dei tre equipaggi in lotta anche fra loro per il campionato Junior con Giorgio Cogni-Gabriele Zanni (#84) che scatteranno con la loro Ford Fiesta Rally4 immediatamente davanti ai piemontesi Emanuele Rosso-Andrea Ferrari (#85), quindi Marcel Porliod-Andre Perrin (#93) a completare il trittico degli Junior marchiati Meteco Corse.

Numero 102 per il pinerolese Cristian Morina, affiancato da Renzo Fraschia, con una Peugeot 208 R2. Per Morina, autentica promessa del rallismo piemontese una quindicina di anni fa, si tratta dell’esordio sulle strade del Ponente Ligure e del rientro nelle prove speciali dalle quali manca dagli sterrati del Rally del Balcone delle Marche del 2017. Con il numero 113 prende il via la Honda Civic di categoria RS Plus dei liguri Nicola Balbi-Fabio Palagi, mentre immediatamente dopo scatterà la Clio RS di Classe N3 di Roberto Annovi (padre di Antonio) e Giampaolo Rolandi che cercheranno di bissare il podio conquistato alla Ronde del Canavese. In classe dovranno vedersela anche con i compagni di scuderia GianAntonio Bianco con Samuele Valzano a fianco, che riprende il volante dopo il Rally della Val Merula 2020. Sempre Clio (#120), ma di Classe Racing Start 2.0 per l’esordiente Paolo Garbero che si affida all’esperienza di Luca Scavino per ottenere il migliore risultato possibile.

Con il numero 123 sulle portiere è poi la volta della pink lady di Revello Laura Galliano, che ospiterà sul sedile della sua Peugeot 205 Rallye di Classe A5 Roberto Mollo con il quale condivide l’avventura rallistica dal Rally Bianco-Azzurro Rose ‘n Bowl del 2018. Nonostante la lunga militanza nelle prove speciali questa è la prima volta al Sanremo sia per Laura Galliano sia per Roberto Mollo. Con il numero 124 è della partita Luigino Colla che finalmente riesce a riportare al suo fianco sulla Suzuki Swift di Classe N2 la figlia Giorgia (la loro ultima gara insieme data novembre 2019 al Rally del Piemonte), che nel frattempo ha disputato numerose altre gare, anche su Škoda Fabia R5, centrando il podio di classe A5 al recente Rally Ronde del Canavese.

Chiude la pattuglia degli equipaggi Meteco Corse al 68° Rallye Sanremo il pacchetto dei partecipanti al Trofeo Suzuki guidati dal siciliano Giorgio Fichera, con Alessandro Mazzocchi alle note della Suzuki Swift Sport Hybrid #127, determinato a ribadire, se non a migliorare, il risultato del Ciocco, gara conclusa secondo di classe e fra i trofeisti della Casa di Hamamatsu. Con la stessa Swift in versione R1B e il numero 149 affronteranno le speciali Alessandro Forneris e Vincenzo Torricelli. Infine, numericamente ultimo pilota Meteco Corse ad affrontare le prove speciali sarà quello formato dallo specialista nei trofei Claudio Vallino, affiancato da Maurizio Vitali sulla Suzuki Swift 1000 Turbo N° 155 di Classe RSTB, alla sua ottava presenza al Sanremo. La prima delle quali nel 1992, quando la gara italiana era valevole per il Mondiale Rally.

Non poteva mancare la presenza Meteco Corse al 36° Sanremo Rally Storico che anticiperà di un giorno i concorrenti delle “moderne” sulle speciali. Il primo equipaggio a prendere il via sarà quello formato da Paolo Pastrone e Mara Miretti che a Sanremo torneranno a usare la loro Ford Sierra Cosworth (numero 27) con la quale hanno dato spettacolo lo scorso anno al Città di Torino, dove hanno concluso noni fra le storiche e a RallyLegend. Per entrambi i componenti dell’equipaggio piemontese si tratta della prima esperienza sulle strade del Sanremo. Numero 77 invece per i liguri Valtero Gandolfo e Marco Torterolo, grandi specialisti della Fiat 127 con la quale vogliono confermare l’ottimo risultato ottenuto nel 2020 nella Michelin Historic Rally Cup, challenge nel quale hanno ottenuto la vittoria di classe. Anche per loro è la prima volta a Sanremo fra le storiche.

Ciocco: Meteco schiera Filip Mareš al posto di Marco Bulacia

Gioca d’attacco Meteco Corse nel 2021. La scuderia piemontese, al prossimo Rally Il Ciocco, schiera una punta di diamante presa in “prestito” dal Campionato Europeo Rally: Filip Mareš sarà al via della prova inaugurale del CIR in sostituzione di Marco Bulacia che, invece, sarà presente nella serie Tricolore da Sanremo in poi.

Il campione Europeo Junior Under 28 2019, l’anno passato ha corso con la Skoda Fabia R5 Evo 2. La vettura sarà gestita dalla Kresta Racing, struttura di proprietà di Roman Kresta, al suo fianco nel ruolo di co-driver troviamo il connazionale Jan Hloušek. Quest’anno, in vista di altri impegni più prestigiosi, sarà al via della prima gara del CIR 2021.

Filip è un simpatico ragazzo della Repubblica Ceca, classe 22 agosto 1991, nato a Mladá Boleslav. Nel 2019, oltre ad essere risultato il migliore Under dell’ERC, è stato anche vice campione della Repubblica Ceca e primo assoluto al Rally di Hustopeče.