WRC a Monza: ecco team, piloti e copiloti italiani in gara

WRC a Monza: ecco team, piloti e copiloti italiani in gara

Ciak si gira. Il Rally di Monza è pronto a stupire. E’ arrivata anche la neve. Desiderata e puntuale. Sono tantissimi gli italiani presenti nel Mondiale di casa, che sarà tra le altre cose la gara con la maggiore copertura televisiva della storia. Team, piloti e copiloti. Tutti insieme inseguendo un sogno. Correre con i big sugli asfalti lombardi, nelle stradine del parco e sulle PS del Bergamasco.

Di seguito, una raccolta di comunicati stampa che ci sono pervenuti in redazione dai diretti interessati.

PA Racing

Il mondiale chiama e Perico risponde. Il vulcanico driver bergamasco infatti, non si è fatto sfuggire l’occasione di partecipare a Monza, gara valida come tappa conclusiva della massima serie iridata. Quest’anno infatti, il classico appuntamento brianzolo non sarà il classico show, ma sarà un vero e proprio rally, con prove speciali che si disputeranno, sia sulle insidiose strade bergamasche che sul classico circuito di Monza, considerato da sempre il tempio della velocità. Ad arricchire la qualità della gara, ci saranno delle speciali che coinvolgeranno le strade del parco di Monza, comprendendo vari tratti di sterrato. Alessandro Perico, dopo svariati mesi di inattività, ha quindi deciso di prendere parte alla prestigiosa competizione, dividendo l’abitacolo della Skoda Fabia EVO targata PA Racing e gommata Pirelli, con il fido ed esperto Mauro Turati.

“Sono da sempre un affezionato del Rally di Monza – commenta Alessandro Perico – e quest’anno, visto che la gara coinvolgeva anche le strade bergamasche non potevo di certo mancare. Una gara di mondiale non è di certo una passeggiata, ma cercheremo comunque di ben figurare. Sono moltissime le variabili in gioco, come il meteo, la scelta delle gomme considerando i vari pezzi sterrati ecc. Ci sono tutti i big del mondiale, e questo è sicuramente uno stimolo in più. Ormai corro pochissimo, ma ciò nonostante l’impegno sarà massimo anche in questa occasione. Faccio i complimenti all’ACI, che quest’anno è riuscita ad organizzare ben due tappe iridate in Italia. Hanno compiuto davvero un lavoro egregio, in un momento così difficile come quello attuale. Un ringraziamento va anche alla mia squadra, che curerà la Skoda Fabia EVO, alla Pirelli con come di consueto equipaggerà la mia vettura e quelle del mio team con gomme altamente performanti e a tutti i miei sponsor per l’importante sostegno.”

RallySportEvolution

La Rally Sport Evolution di Ranica ha un curriculum di spessore: le sue vetture hanno gareggiato in ogni parte d’Europa solcando dagli sterrati sassosi della Grecia agli asfalti veloci della Germania sino ai fondi ghiacciati della Svezia. Ora però, una tappa del WRC, il campionato del mondo rally, busserà letteralmente alla porta della factory di Claudio Albini perché nel primo fine settimana di dicembre si correrà il Monza WRC che, come noto, percorrerà anche le prove bergamasche di Selvino, Valle Imagna e di Gerosa. Appuntamento immancabile quindi per la Rally Sport Evolution che in queste ore sta lavorando febbrilmente per mettere a punto ogni singolo dettaglio delle tre Peugeot 208 R2B che prenderanno parte alla sfida iridata e che, per regole mondiali, figurano nella categoria RC4.

Con il numero 100 i bresciani Graziano Nember e Giovanni Maifredini, dopo ben dodici anni di lunga militanza sulla Citroen C2 hanno deciso di provare a cimentarsi con una Peugeot 208 (New Driver Racing) nella speranza di ben adattarsi alla vettura del Leone mai usata prima d’ora. Il comasco Giuseppe Pozzoli invece, manca all’appello di un rally da due anni anche se una 208 l’ha già utilizzata in passato: al Lecco 2017 quando corse con Alessandro Del Zoppo. Insieme al driver lariano ci sarà uno dei più stimati copiloti a livello nazionale: il luinese Roberto Mometti che ha oltrepassato le 500 gare da navigatore! I due saranno al via con il numero 102. Il bergamasco Giacomo Perego, insieme all’amico Claudio Licini, porterà in gara la Peugeot 208 numero 104 con la speranza di ben figurare in modo particolare sulle strade amiche: il pubblico mancherà, viste le normative Covid, ma l’emozione di una gara iridata sugli asfalti conosciuti è un’occasione che il noto concessionario (moto BMW) di Bergamo non poteva certo lasciarsi sfuggire.

XRT Scuderia

Kevin Hegyes e tutta la XRT Scuderia stanno per vivere un fine settimana magico; giorno dopo giorno, evento dopo evento, curva dopo curva, la piccola compagine ligure si è ingrandita e si è migliorata, portando a casa numerosi riconoscimenti ed il rispetto all’interno di un ambiente, quello delle corse, in genere chiuso e ristretto. Ora, la cresciuta XRT Scuderia, sbarcherà anche nel Campionato del Mondo dove è attesa con Dirk Schram ed Antonello Moncada all’interno del nuovissimo ACI Rally Monza, tappa conclusiva della serie iridata e seguitissima per l’assegnazione dei titoli mondiali fra Sebastien Ogier, Elfyn Evans, Thierry Neuville, la Toyota e la Hyundai.

Quella della XRT Scuderia è stata senza dubbio un’ascesa continua, una linea che dai birilli degli Slalom locali ha continuato, senza troppe pause, a salire in quota fino all’iride, passando per i Rally Ronde, la Coppa Italia nazionale, il Campionato Italiano e quello Francese. Doveroso dunque lasciare spazio al suo creatore, Hegyes, che commenta così la partecipazione del duo ligure, pronto a dare battaglia fra le due ruote motrici con la Renault Clio R3C #97 e forte di numerose competizioni internazionali chiuse con successo. “Finalmente nel WRC e addirittura a Monza! Inspiegabile la mia gioia per questa notizia, avere una vettura con i nostri colori all’interno di una gara mondiale per noi era un sogno, che grazie a Dirk ed Antonello possiamo realizzare con immensa felicità. Per me Monza rappresenta la massima espressione del Motorsport, adoro quella pista, farei di tutto per fare un giro su quel tracciato ricco di storia. Nel nostro piccolo ci saremo, e non potrei essere più orgoglioso.”

Balbosca

Lungo le prove speciali di casa non poteva certamente mancare Matteo Gamba, forte driver lombardo che si presenterà ai nastri di partenza affiancato alle note dal veterano Nicola Arena. I due disporranno di una performante Skoda Fabia Evo Rally2 gestita dal team Balbosca e gommata Pirelli. Un opportunità importante dunque per riassaporare l’aria del mondiale dopo mesi di lontananza e per dimostrare ancora una volta il proprio valore in mezzo a tanti equipaggi professionisti.

“Questa era un’occasione assolutamente da non perdere. Vedere le nostre vallate coinvolte nel campionato del mondo non capita tutti i giorni e ancora stento a crederci. Sono molto felice di rientrare nel WRC poiché la mia ultima apparizione risale al Monte Carlo del 2019. Obiettivo? Arrivare in fondo come sempre e cercare di stare nei primi 15 assoluti”. Queste le parole del pilota italiano, in cui traspare tanto orgoglio nel difendere i colori della sua terra natia.

RS Team

Rachele Somaschini sarà al via dell’ACI Rally Monza 2020, ultimo e decisivo appuntamento stagionale del WRC. A meno di due settimane dalla buona prestazione sugli sterrati del Tuscan Rewind, la giovane lombarda tornerà al volante della Citroen C3 R5, gestita da Sportec Engineering, in quella che può essere definita come la sua gara di casa, l’ACI Rally Monza, uno dei rally ai quali è più affezionata e in cui vanta il maggior numero di presenze. Quella di quest’anno sarà infatti la quarta partecipazione di Rachele all’evento brianzolo, diventato ormai da qualche anno gara di chiusura per la stagione della portacolori dell’RS Team SSD.

L’edizione 2020 avrà di sicuro un sapore particolare. L’Aci Rally Monza infatti si presenterà in una veste completamente rinnovata, dalla nuova denominazione al formato di gara, che prevede anche una tappa sulle montagne bergamasche, e sarà valido come round conclusivo del Campionato del Mondo Rally (WRC).

Leonessa Corse

Da un palcoscenico nazionale ad uno iridato: la Leonessa Corse è sulla rampa di lancio dopo aver festeggiato i neo campioni italiani junior Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti; a distanza di pochi giorni le valigie sono nuovamente pronte per quella che si preannuncia un’esperienza importante ed unica quale l’Aci Rally Monza. La gara brianzola sarà valevole come ultimo round del mondiale rally e la disputa di prove speciali su strada nel territorio bergamasco ha ingolosito molti equipaggi tra cui ben tre portacolori della squadra bresciana.

Con il tricolore cucito sulle tute e disegnato sulla Ford Fiesta Rally4, Mazzocchi e la Gallotti prenderanno parte alla prima tappa dell’appuntamento iridato in quanto valevole per il Cir Junior: il titolo è già stato assegnato ma la possibilità di partecipare ad una tappa mondiale è sicuramente un’occasione ghiotta per chi già dal 2021 potrebbe prendervi parte in pianta stabile. Diverso è per il valtellinese Luca Fiorenti che sulla sua Renault Clio RC3 già protagonista nella Coppa Italia, affronterà la sfida mondiale insieme ad una scafata professionista quale la parmense Giancarla Guzzi; per loro il numero di gara sarà il 95. New entry del sodalizio di Brescia è il camuno Ilario Bondioni; insieme all’ossolana Sofia D’Ambrosio, il tre volte vincitore del Camunia Rally, sarà al via con una Peugeot 208 R2B che utilizzerà per la prima volta in una stagione nella quale ha già disputato sette gare. Quella di Bondioni è una presenza da record: mai un camuno ha preso il via di un rally mondiale!

GR Motorsport

Ci sarà anche qualcosa delle province di Parma e Cremona, al via dell’Aci Rally Monza, ultima prova del Campionato Mondiale Rally 2020: a rappresentare la scuderia parmense GR Motorsport nell’attesissimo rally brianzolo ci sarà Giancarla Guzzi, che del sodalizio è anche presidentessa. La navigatrice di Spino d’Adda (e trapiantata da anni in provincia di Parma) prenderà parte al rally iridato insieme al sondriese Luca Fiorenti, con il quale condividerà l’abitacolo della Renault Clio di classe R3C.

Erreffe Rally Team

Una gara del mondiale rally sulle strade della Lombardia non poteva che fare gola all’Erreffe Rally Team Bardahl che per l’Aci Rally Monza in programma nel prossimo fine settimana, porterà ai nastri di partenza ben tre equipaggi tutti presenti con vetture R5. Il pavese Giacomo Scattolon, tornato a difendere i colori dell’Erreffe in occasione del recente Tuscan, si schiererà insieme a Giovanni Bernacchini sulla Skoda Fabia Evo numero 59. Il vincitore della Coppa Rally Zona 2 sarà dunque affiancato dal copilota italiano più esperto a livello internazionale: basti pensare che “Bernacca” ha corso parecchie stagioni nel Campionato Mondiale e nell’Europeo insieme a Galli, Al Attiyah, Dallavilla, Bertelli, Baldacci, “Dedo”, Tempestini e Ballestrero, solo per citarne alcuni. Scattolon e Bernacchini condividono l’abitacolo da questo inizio di stagione.

Con una Volkswagen Polo Gti R5 sarà in gara anche l’erbese Maurizio Mauri che dopo aver testato a Como la bontà dell’ultima vettura arrivata in Erreffe, ha deciso di portarla in gara nel Aci Rally Monza valevole per il Wrc insieme a Davide Bozzo; i due gareggeranno con il numero 80. Terza vettura a prendere parte a questo prestigioso appuntamento sarà un’altra R5 di casa Skoda; la millesei della “Freccia alata” numero 83 sarà portata in gara dai varesini Luca Potente e Pietro D’Agostino. Potente è un partecipante fisso del Monza e l’abbinamento con le prove speciali su strada non poteva che attrarre il gentleman insubrico che già calcò le prove orobiche – che verranno corse fuori dall’autodromo- in occasione del Rally Città di Bergamo di inizio millennio.

Porto Cervo Racing

Un altro impegno nel Campionato del Mondo Rally per la Porto Cervo Racing. La Scuderia, con il suo portacolori Paolo Moricci navigato da Paolo Garavaldi, sarà al via dell’ACI Rally Monza, ultimo round del Campionato del Mondo Rally in programma all’Autodromo Nazionale dal 3 al 6 dicembre. L’equipaggio, su Skoda Fabia R5 (fornita dalla Pavel Group), alla prima esperienza mondiale, è insieme nell’abitacolo da oltre vent’anni, durante i quali hanno conquistato numerose vittorie assolute, podi e piazzamenti di prestigio.

“Sono molto contento di correre con la Porto Cervo Racing e mi auguro che sia un buon inizio”, ha detto il pilota Paolo Moricci. “Per quanto riguarda la gara, abbiamo visionato tutti i filmati che gli organizzatori hanno messo a disposizione, le prove sono molto tecniche, è un po’ atipico come Monza, è diverso dagli anni passati perché anche all’interno dell’Autodromo sono presenti molti tratti di strada sterrata. Naturalmente, essendo una gara valida per il Wrc, il percorso è molto più tecnico e difficile, caratteristiche che mi piacciono”, ha concluso Moricci.

Movisport

Presenza decisamente di spessore, per Movisport, questo fine settimana a Monza, gara di chiusura del mondiale rally 2020. Una presenza qualificata e certamente nutrita, visto che la scuderia reggiana avrà al via ben cinque portacolori, tutti equipaggi di spessore tra i quali anche una “star” che arriva dalle due ruote, Franco Morbidelli, vice Campione del Mondo in MotoGP e già Campione del Mondo 2017 in Moto2. pilota del Petronas Yamaha Sepang Racing Team. Il 26enne pilota romano correrà con al fianco Simone Scattolin su una Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia targata Whitu Motorsport.

Umberto Scandola – Guido D’Amore sulla loro solita Hyundai i20 saranno della partita ribadendo la loro ispirazione iridata. I portacolori della squadra nazionale di Hyundai Motor sono alla terza presenza nel WRC 2020. Dopo l’ottavo posto al Rallye di Monte Carlo a gennaio e il quarto posto al Rally Italia Sardegna a ottobre, a Monza l’obiettivo è quello di lottare per il podio e guadagnare posizioni nella classifica del campionato WRC3, la serie riservata agli equipaggi privati che corrono con vetture di categoria R5. Il pilota veronese è al debutto assoluto in questo rally, anche se dopo parecchie edizioni è cambiata completamente la conformazione delle prove.

Giacomo Scattolon- Giovanni Bernacchini saranno in gara con una Skoda Fabia R5. Il pavese, vincitore della Coppa Rally Zona 2 sarà dunque affiancato dal copilota italiano più esperto a livello internazionale, avendo corso parecchie stagioni nel Campionato Mondiale e nell’Europeo insieme a Galli, Al Attiyah, Dallavilla, Bertelli, Baldacci e molti altri. Scattolon e Bernacchini condividono l’abitacolo da questo inizio di stagione.

Ritorno in gara per il ligure Fabio Andolfi, affiancato da Stefano Savoia su una Ford Fiesta Rally4, competendo per la classifica iridata Junior. Andolfi e Savoia cercheranno il classico colpo di reni finale al termine di una stagione iridata per loro avara di soddisfazioni, con tre gare all’attivo ed altrettanti ritiri. Al via anche Kevin Gilardoni – Corrado Bonato, pure loro su Skoda Fabia R5. Per il pilota italo-svizzero è il ritorno al “vecchio amore” delle corse su strada dopo l’esaltante esperienza nei circuiti europei del Lamborghini SuperTrofeo, dove è giunto al secondo posto, al termine di una stagione da grandi firme.

Delta Rally

La Delta Rally è presente e protagonista nel finale di stagione dei principali campionati. Dopo la chiusura del Campionato Italiano Rally, del Campionato Italiano Rally Terra e del Campionato Europeo Rally ERC che hanno fruttato podi in gara e in varie classifiche finali, è tempo di spostarsi nel “Tempio della Velocità” per la conclusione del Campionato Mondiale Rally 2020. Filippo Lorenzon (navigato da Andrea Budoia sulla Škoda Fabia R5 Evo) sarà il debutto in un rally mondiale: dopo alcuni anni di gare prevalentemente sulla terra, l’esperienza potrebbe tornargli utile nei tratti sterrati delle prove che si correranno all’interno del parco. Terza partecipazione stagionale, con la terza vettura diversa, per Carlo Covi e Michela Lorigiola: dopo il Rallye Montecarlo su Ford Fiesta R2T ed il Rally Italia Sardegna con la Škoda Fabia R5all’ACI Rally Monza avranno a disposizione la “new entry” in casa Delta Rally, la Peugeot 208 Rally 4 appena acquistata dal team.

Best Rally team

La Best Racing Team si appresta a concludere la stagione sportiva targata 2020 e lo fa scegliendo un palcoscenico di tutto rispetto. Infatti, la scuderia del volante comparirà in pedana di partenza dell’ultima prova del Mondiale Rally, che si disputerà eccezionalmente per quest’anno presso quello che è stato definito il Tempio della Velocità, ossia l’Autodromo Nazionale di Monza con l’ACI Rally Monza. A rappresentare la scuderia di Viano ci saranno Alberto Sassi e Gabriele Romei, a bordo di un Porsche 997 GT3, classe RGT. L’equipaggio si è detto orgoglioso di partecipare alla tappa conclusiva del FIA World Rally Championship, in mezzo ai BIG del campionato Mondiale, come Elfyn Evans, Sebastien Ogier, Thierry Neuville e Ott Tanak, vincitore del WRC2019.

La Superba

Giacomo Ogliari ha deciso: tornerà a gareggiare in un rally su strada: dopo aver dedicato l’ultimo lustro ai rally in circuito, il pilota milanese non ha potuto rimanere indifferente al forte richiamo che il Monza Wrc ha esercitato. Proprio così: il Monza Rally, che negli anni si è distinto per il suo show al’interno del tempio della velocità brianzolo, per l’edizione 2020 abbraccerà anche le prove speciali montane della provincia di Bergamo e le insidiose strade di raccordo dello stesso parco della pista giacchè, situazione più unica che rara, avrà validità per il campionato del mondo rally, il WRC. Un’occasione ghiotta che un pilota del calibro di Ogliari non poteva certo farsi sfuggire: quattro partecipazioni al celebre Rallye Montecarlo condite con un terzo di classe, una all’Acropoli, una al Sardegna con un secondo posto di Gruppo N oltre a svariate esperienze in gare internazionali non possono lasciare dubbi ad un driver come Ogliari che risulterà perfino iscritto nel WRC3 intendendo riprendere un discorso “mondiale” già a partire dalla prossima stagione.

Così, a bordo della Citroen C3 R5 della GCar Sport Racing, la stessa vettura che portò al debutto nazionale nel 2018, “DoctorJack” affronterà la sfida in programma dal 3 al 6 dicembre insieme a Giacomo Ciucci, navigatore toscano dal prestigioso curriculum che recentemente ha partecipato al Sardegna WRC e che ha svolto sessioni di test di sviluppo insieme all’asso irlandese Craig Breen.

“Non vedo l’ora di affrontare questa avventura che per me ha il sapore della sfida: la lontananza dalle prove speciali su strada immagino che mi condizionerà molto soprattutto ad inizio gara: devo riacquisire dimestichezza sui riferimenti, sui punti di staccata e molto altro” spiega il portacolori della scuderia La Superba – ma sono davvero felice. Sarà una gara lunga e impegnativa, per le competizioni a cui sono abituato a prendere parte da qualche anno a questa parte, ma ho l’obiettivo di tornare con più frequenza sulle strade delle vere prove speciali ed il Monza WRC, che unisce prove nell’autodromo ed in montagna, è una opportunità che non capiterà più.”

ABS Sport

La Scuderia oggionese sarà al via dell’ACI Monza Rally, ultima prova del mondiale 2020, in programma dal 3 al 6 dicembre, con Marco Paccagnella e Beniamino Bianco. I due rallisti – dirigenti saranno in gara con la Skoda Fabia della Step Five in versione RC2 mondiale.

Winners Rally Team

Una sola gara nel curriculum mondiale della stagione 2020 di Winners Rally Team non era sufficiente. Ed ecco allora la scuderia torinese affiancare Enrico Brazzoli (che negli anni passati ha regalato al team piemontese due titoli iridati) nella gara conclusiva della stagione WRC, in programma nel fine settimana fra l’autodromo di Monza e le montagne bergamasche. Dopo la positiva partecipazione al Rally MonteCarlo di gennaio, suo esordio con la Škoda Fabia R5 di PA Racing, Enrico Brazzoli si presenterà all’ACI Rally Monza con a fianco Maurizio Barone (suo storico navigatore e ancora con lui da inizio anno) nuovamente al volante della vettura boema con la quale ha ottenuto la sesta piazza fra gli iscritti alla categoria WRC3 alla gara monegasca.

“Essere al via dell’ACI Rally Monza è per me motivo di orgoglio, visto che la gara si svolge in parte all’interno dell’autodromo. Non sarà una gara facile. Le condizioni meteo non sono buone, con previsione di pioggia nell’arco dei tre giorni di gara. In autodromo troveremo asfalto viscido, mentre nelle montagne della Val Seriana le strade saranno coperte di fango. Ma ciò assolutamente non mi spaventa, in quanto in carriera mi sono trovato più volte in situazioni simili e ciò fa parte della sfida. Gestiremo la gara con la massima attenzione, aumentando il ritmo strada facendo. Arrivare al traguardo in buona posizione al Rally di Monza sarà sicuramente per me motivo di grande soddisfazione” commenta Brazzoli prima di iniziare la trasferta monzese

Lanterna Corse

Sarà un finale di stagione ad altissima intensità quello della Lanterna Corse Rally Team, che si prepara ad affrontare la gara conclusiva del Campionato del Mondo WRC, l’Aci Rally Monza, con Roberto Gobbin ed Alessandro Cervi. Per Gobbin si tratta della prima gara con i colori del team genovese, dopo una stagione ricca di impegni internazionali, sempre affiancato dal navigatore ligure. Dopo le esperienze nel campionato europeo per l’equipaggio della Lanterna Corse Rally Team è arrivato il momento di debuttare tra i grandi del rallismo, in una gara inedita per il Campionato del Mondo che sarà divisa tra le prove speciali classiche delle Prealpi Lombarde e quelle ricavate all’interno dell’Autodromo di Monza.