Loeb esordisce nel DTM a Portimao su una Ferrari

Extraterreste è il soprannome giusto per Sébastien Loeb. Il nove volte campione del mondo e vincitore del Rally di Montecarlo 2022 al volante della debuttante Ford Puma Rally1, si butta capofitto in una nuova avventura sportiva, quella nel DTM.

Il pilota transalpino in questo 2022 si sta dividendo tra un mini-programma di gare selezionate nel Mondiale Rally (a proposito il suo ritorno nella massima serie rallistica è previsto a fine maggio in Portogallo), nel W2RC che altri non è che il neonato Mondiale Cross-Country che ripartirà con il terzo round in Spagna a inizio giugno e nell’Extreme E che lo vedrà nuovamente al volante della sua vettura del Team Hamilton in Sardegna per un doppio appuntamento a luglio.

Nonostante provenga dai rally, Sébastien Loeb ha una buona esperienza in circuito e proverà a dire la sua al volante della Ferrari 488 GT3 Evo con i colori del team Alphatauri AF Corse. Il francese, il cui programma nel DTM non è stato ancora rivelato, sostituirà il neo-zelandese Nick Cassidy, impegnato questo fine settimana a Montecarlo in una gara di Formula E, al suo fianco come compagno di squadra avrà Felipe Fraga. La gara è prevista questo fine settimana nello storico circuito portoghese di Portimao, nell’Algarve.

“Nel corso della mia carriera – dichiara Loeb – mi è sempre piaciuto cambiare disciplina. Il DTM è un campionato molto famoso, quindi appena si è presentata la possibilità di poterci correre l’ho afferrata al volo. Si annuncia una sfida molto eccitante, lo stile di guida è molto diverso da quello dei rally e del WTCC. Il livello degli avversari è molto alto, mi troverò a correre contro degli specialisti e la mia ultima esperienza al volante di una vettura GT3 risale a diverse stagioni fa. Il mio obiettivo sarà quello di avere un buon ritmo durante prove e gara, metterò a disposizione tutta la mia esperienza per fornire alla squadra dati e feedback su vettura e set-up. Non nascondo che sarà un compito difficile”.