Skoda Fabia Rally2 Evo 2022 laterale

35 metri di tubi nel roll-bar della nuova Skoda Fabia Rally2

Le statistiche non dicono tutto, ma nella maggior parte dei casi dicono molto. Delle nove R5/Rally2 (Citroën DS3 R5; Citroën C3 R5/Rally2; Ford Fiesta R5; Ford Fiesta Rally2; Hyundai i20 R5; Hyundai i20 N Rally2; Mitsubishi Mirage R5; Peugeot 208 T16 R5; Proton Iriz R5; Škoda Fabia R5; Škoda Fabia Rally2 evo; Toyota Etios R5; Volkswagen Polo GTI R5) non c’è da stupirsi che la Skoda Fabia R5/Rally2 (458 vetture che corrono) – Ford Fiesta R5/Rally2 (292), Citroën DS3 R5/Rally2 (146) ), Hyundai i20 R5/Rally2 (100); Volkswagen Polo GTI R5 (89), Peugeot 208 T16 R5 (45), Mitsubishi Mirage R5 (14), Proton Iriz R5 (6) e Toyota Etios R5 (2) – continui ad essere l’auto da battere.

È di gran lunga quella con il maggior numero di vittorie, non solo perché ci sono più auto da corsa, anche se può essere vero il contrario: ci sono più Skoda perché fin dall’inizio sembrava essere la R5 più equilibrata. Pur non essendo una nuova vettura, ma una costante evoluzione della evoluzione precedente.

Ciò sta per cambiare: la nuova generazione della Skoda Rally Fabia Rally2 è in rampa di lancio e secondo Skoda punterà tutto sulla sicurezza dell’equipaggio, toccando un livello mai visto prima. Non si sa ancora nulla del previsto aumento delle prestazioni complessive dell’auto. Il focus per ora è tutto incentrato sulla sicurezza.

La nuova versione della Skoda Fabia Rally2 beneficia della nuova piattaforma in acciaio ad altissima resistenza. Il roll bar è strutturato da oltre 35 metri di tubi d’acciaio che, come tutte le altre vetture da rally, anche in questa vettura costituisce la spina dorsale della struttura di sicurezza a protezione dell’equipaggio.

La nuova generazione della Skoda Fabia Rally2 si basa su un telaio diverso rispetto a quello usato dall’attuale vettura da rally. Il passaggio alla piattaforma MQB-A0 a matrice trasversale modulare del Gruppo Volkswagen ha offerto agli ingegneri di Skoda Motorsport l’opportunità di migliorare ulteriormente la già efficiente struttura di sicurezza dell’auto di maggior successo nella Rally2.

“Con questa nuova generazione, gli ingegneri di Skoda Motorsport sono stati in grado di sviluppare l’auto da zero, che presumibilmente ha una maggiore resistenza alla torsione e una migliore durata della carrozzeria”, spiega Tomáš Karniš, ingegnere di Skoda Motorsport che si è occupato della sicurezza della vettura.

Fin dal suo debutto nel 2015, l’attuale generazione della Skoda Fabia Rally2 ha mostrato grande resistenza negli incidenti: “L’analisi di questi incidenti ci ha fornito dati importantissimi per portare ulteriormente gli standard di sicurezza della nuova generazione della Skoda Fabia Rally2. Allineiamo questi dati con altre esperienze raccolte e ridefiniamo i box di carico per la nuova generazione”, continua Karniš.

La cellula di sicurezza di nuova generazione della Skoda Fabia Rally2 è addirittura superiore ai requisiti FIA. Ad esempio, l’impatto laterale: “I nostri tecnici applicano un modo inventivo per costruire questa parte dell’auto: la cellula di sicurezza viene saldata manualmente da esperti certificati alla piattaforma nuda durante la costruzione, prima che vengano aggiunti i lati e il tetto. Questo metodo garantisce una maggiore precisione e migliori collegamenti dei tubi”, prosegue Tomáš Karni.

Sebbene ogni aspetto della struttura di sicurezza della Skoda Fabia Rally2 di nuova generazione sia stato migliorato, l’obiettivo principale era quello di aumentare significativamente la sicurezza in caso di impatto laterale. Per raggiungere questo obiettivo, gli ingegneri di Skoda Motorsport hanno lavorato in tre aree: assemblaggio dei sedili, collegamenti dei tubi del roll-bar e pannelli delle portiere. Entrambi i lati dell’auto di nuova generazione sono collegati dalla struttura dei supporti del sedile e da un binario aggiuntivo. Pertanto, le forze di un impatto laterale vengono trasferite meglio da un lato all’altro dell’auto. “Ciò riduce la deformazione del corpo e del roll-bar. Abbiamo superato i requisiti della FIA anche in questo settore”, afferma Karni.

Inoltre, la nuova generazione di Skoda presenta più rinforzi, che forniscono una maggiore protezione contro le forze laterali. Le parti interne delle porte Rally2 devono essere riempite con schiuma ad assorbimento di energia. “L’imbottitura della nuova generazione della Fabia supera il volume richiesto dalla FIA anche in questo caso”, afferma Tomáš Karniš.

Inoltre, sei strati di fibra di carbonio e Kevlar sigillano la schiuma verso l’abitacolo per proteggere l’equipaggio da eventuali frammenti. Ma non solo: è stato migliorato anche il sistema di fissaggio delle cinture di sicurezza. Un ulteriore tubo roll bar è stato aggiunto su ciascun lato dell’auto per migliorare ulteriormente la resistenza e la rigidità dei punti di fissaggio.

Infine, pilota e navigatore possono contare su un nuovo sistema antincendio, che abbina un’unità automatica con ugelli spruzzatori di schiuma. Un altro aspetto della struttura di sicurezza è l’aumento della durata della carrozzeria, che si traduce in una riduzione dei costi operativi per le squadre. L’ingegnere Tomáš Karniš sottolinea: “La durata della carrozzeria di nuova concezione è a un livello davvero superiore a quello della nostra attuale vettura da rally”.