Lancia Delta Rallycross

Lancia Delta Evo-e RX debutta al Nürburgring

Era un ragazzino negli anni ottanta il fondatore e presidente di Green Corp Konnection, Guerlain Chicherit, e dice di essere stato ispirato dalle gesta del connazionale Didier Auriol al volante di questa bestiale auto da corso del Gruppo A. Quando l’imprenditore francese ha lanciato la divisione retrofitting della sua azienda nel 2020, l’emblematico modello firmato da Giorgetto Giugiaro era quindi una scelta obbligata per lui.

Poco meno di un anno fa, GCK Motorsport ha annunciato che stava lavorando a una nuova vettura elettrica da rallycross basata sulla leggendaria Lancia Delta Integrale. Una notizia che entusiasmò gli appassionati di rallycross e di auto elettriche e che mandò in bestia i tantissimi puristi del marchio Lancia. Adesso, la Lancia Delta a batterie è pronta a debuttare nel World RX in Germania il prossimo fine settimana (12-13 novembre, finale della stagione dela FIA World Rallycross Championship 2022.

La Lancia Delta è un argomento che andrebbe toccato con le mani di seta, proprio perché i tanti fans Lancia non hanno dimenticato e neppure perdonato il ritiro della Casa, poi costretta al declino più assoluto. La Delta ha dominato la scena del Campionato del Mondo Rally dalla fine degli anni 80 agli anni 90, assicurandosi un bottino di cinque titoli Costruttori e tre Piloti.

Era un ragazzino negli anni ottanta il fondatore e presidente di Green Corp Konnection, Guerlain Chicherit, e dice di essere stato ispirato dalle gesta del connazionale Didier Auriol al volante di questa bestiale auto da corso del Gruppo A. Quando l’imprenditore francese ha lanciato la divisione retrofitting della sua azienda nel 2020, l’emblematico modello firmato da Giorgetto Giugiaro era quindi una scelta obbligata per lui.

Nasce così il retrofit GCK Exclusiv-e della Lancia Delta Integrale – la Lancia Delta Evo-e stradale – presentata da Chicherit alla famiglia World RX al Nürburgring lo scorso anno, e che ora è nella fase finale di omologazione e presto entrerà in produzione.

La versione da corsa – la Lancia Delta Evo-e RX a quattro ruote motrici – è stata progettata e realizzata da zero presso l’officina di GCK Performance a Issoire, nella Francia centrale, con l’utilizzo di strumenti e attrezzature su misura. Il solo telaio ha richiesto più di 1.200 ore per essere completato.

Con una perfetta fusione di gloria passata e tecnologie futura, la sua inconfondibile forma del corpo cela una struttura tubolare e due motori elettrici all’avanguardia che generano 500 kW – equivalenti a 680 CV – il che significa che le prestazioni sono davvero elettrizzanti e garantite.

Il quattro volte campione del mondo di freeride e pilota di rallycross Chicherit salirà a bordo della sua vettura per il debutto competitivo, utilizzando l’evento come preparazione per l’intera stagione nel 2023.

“Sono davvero entusiasta di tornare nel World RX, un anno dopo la mia ultima apparizione in campionato – ha detto -. Una cosa è certa: la nostra Lancia Delta Evo-e RX si distinguerà da tutte le altre vetture moderne in questa serie ultra spettacolare. Devo congratularmi con GCK Performance per il fantastico lavoro svolto negli ultimi nove mesi. La qualità costruttiva e il livello delle finiture sono incredibili: non ho dubbi che la Lancia impressionerà molte persone, anche i più scettici. Avremo chiaramente bisogno di un po’ di tempo per prendere confidenza con la macchina e renderla competitiva, ma in questo momento non vedo l’ora di scendere in pista!”.

Nelle migliori edicole tra il 5 e il 7 di ogni mese

Copertina RS novembre 2022