Appello di RS agli sportivi italiani: donazioni per la ricerca

Appello di RS agli sportivi italiani: donazioni per la ricerca

La peggior crisi in tempo di pace mai vissuta dallo sport a causa del coronavirus sta mettendo in ginocchio campionati, rally, cronoscalate, slalom, società, interi comparti economici che si reggono su quattro gomme che ruotano, su freni a mano che si tirano sull’asfalto, sulle prestazioni dei piloti.

Ma proprio dai piloti e dalla loro generosità, potrebbe venire un aiuto concreto contro l’emergenza COVID-19. Ce lo auguriamo noi di RS e oltre – ci auguriamo donazioni alla ricerca scientifica da tutti i piloti che hanno possibilità economiche importanti – e se lo augurano tutti quelli di Assist for Peace, che lanciano la campagna “I give for health. And you?”, un invito agli sportivi “a donare il 5% del proprio guadagno annuo per acquistare materiale sanitario e altre iniziative per la salute mondiale contro l’emergenza coronavirus”.

Donate, piloti, team manager e sportivi in generale. Non guardate dalle finestre cosa succede come se fosse un film che vi appassiona ma non vi tocca. Donate, al posto di spolverare la vettura in garage, nella speranza di poterla usare a giugno, come se il coronavirus sia solo un problema degli altri. Donate, perché lo sport deve essere da esempio, come lo è sempre stato.

L’idea di questa donazione è del manager Luca Scolari, che negli ultimi anni aveva già promosso iniziative benefiche legate allo sport: tra queste la creazione di due campi sportivi a Gerusalemme e Betlemme, e l’intitolazione di quest’ultimo impianto a Davide Astori dopo una partita amichevole tra bambini israeliani e palestinesi.

“È giusto”, spiega Scolari, “che in questo momento gli atleti si stringano intorno a chi ha bisogno, mostrando sensibilità, senso civico, attaccamento e rispetto per la salute e la vita del prossimo”. Assist for Peace spera anche di ottenere supporto dal CIO (di cui fa parte anche la FIA) con l’apertura di un conto dedicato, nel quale gli atleti professionisti possano donare. Per inciso, un pilota è un atleta.