Green pass

Aci Sport chiarisce: super green pass solo per Over 50

Una brevissima nota della federazione italiana di automobilismo corregge tanto. “A correzione del comunicato del 12 gennaio scorso, nella seguente tabella riepilogativa si indicano le modalità di accesso nei luoghi sede delle competizioni motoristiche e dei relativi test secondo la normativa vigente”, recita esattamente così la nota federale emessa il 27 gennaio 2022.

In pratica, fino al 14 febbraio 2022 va bene anche il tampone (come nel 2021) per partecipare alle competizioni automobilistiche senza alcuna distinzione tra Under 50 e Over 50 (fascia d’età considerata a maggiore riscio morte per malattia da Covid-19, anche se il virus sta colpendo indistintamente bambini e adulti). Poi dal 15 febbraio c’è una stretta obbligata dal DPCM negli Over 50 che avranno bisogno del super green pass.

Fino al 14 febbraio 2022 col solo tampone e green pass base si resterà esclusi soltanto dalle attività di pubbliche relazioni dedicate agli ospiti, come gli sponsor, sia che si abbiano meno e sia che si abbiano più di 50 anni. Invece, da 15 febbraio in poi, gli Over 50 senza super green pass non potranno sostanzialmente accedere a nessun servizio. Queste le principali novità. Riportiamo di seguito, in forma integrale, la tabella riepilogativa redatta dall’ufficio stampa di Aci Sport che elenca le attività che è possibile fare o non fare prima e dopo il 14 febbraio 2022.

Tabella riepilogativa delle attività consentite con o senza super green pass

Valida fino al 14 febbraio 2022 compreso

GRUPPOUNDER 50 CONSENTITO CON GREEN PASS BASE (VACCINAZIONE, GUARIGIONE, TAMPONE)OVER 50 CONSENTITO CON GREEN PASS BASE (VACCINAZIONE, GUARIGIONE, TAMPONE))CONSENTITO CON GREEN PASS “RAFFORZATO” (VACCINAZIONE E GUARIGIONE)NOTE
TEAM (ATLETI, TEAM MANAGER, TECNICI, MECCANICI, ETC.)SISISITUTTI I PARTECIPANTI ALLA MANIFESTAZIONE DEVONO RICHIEDERE UN ACCREDITO ALL’ORGANIZZAZIONE PER POTER ESSERE AMMESSI. IL PROCESSO DI ACCREDITAMENTO PREVEDE LA RACCOLTA DI TUTTE LE INFORMAZIONI ANAGRAFICHE DELLE PERSONE, NEL RISPETTO DEL DGPR. L’ACCESSO NELL’AREA PROTETTA SENZA ACCREDITO E’ VIETATO.

MEDIA (GIORNALISTI, FOTOGRAFI, OPERATORI RADIO-TV, SOCIAL MEDIA, ETC.)SISISI
STAFF ORGANIZZAZIONESISISI
UFFICIALI DI GARA
GUEST, OSPITINONOSI

N.B.: Il decreto-legge 7 gennaio 2022, n. 1, introduce l’obbligo vaccinale per le persone che abbiano compiuto i 50 anni, e all’art. 1, integra il decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76, con l’art. 4-quinquies (Estensione dell’impiego dei certificati vaccinali e di guarigione sui luoghi di lavoro); pertanto, a partire dal 15 febbraio 2022 alle persone che abbiano compiuto 50 anni ricadenti nell’obbligo vaccinale che svolgano una attività lavorativa nel settore privato è fatto obbligo, ai fini dell’accesso ai luoghi in cui l’attività è svolta, di essere in possesso ed esibire una delle certificazioni verdi COVID-19 di vaccinazione o di guarigione di cui all’articolo 9, comma 2, lettere a), b) e c-bis) del decreto-legge n. 52 del 2021 (c. certificazione verde “rafforzata”).

Valida a partire dal 15 febbraio 2022 fino a nuove disposizioni

GRUPPOUNDER 50 CONSENTITO CON GREEN PASS BASE (VACCINAZIONE, GUARIGIONE, TAMPONE)OVER 50 CONSENTITO CON GREEN PASS BASE (VACCINAZIONE, GUARIGIONE, TAMPONE))CONSENTITO CON GREEN PASS “RAFFORZATO” (VACCINAZIONE E GUARIGIONE)NOTE
TEAM (ATLETI, TEAM MANAGER, TECNICI, MECCANICI, ETC.)SINOSITUTTI I PARTECIPANTI ALLA MANIFESTAZIONE DEVONO RICHIEDERE UN ACCREDITO ALL’ORGANIZZAZIONE PER POTER ESSERE AMMESSI. IL PROCESSO DI ACCREDITAMENTO PREVEDE LA RACCOLTA DI TUTTE LE INFORMAZIONI ANAGRAFICHE DELLE PERSONE, NEL RISPETTO DEL DGPR. L’ACCESSO NELL’AREA PROTETTA SENZA ACCREDITO E’ VIETATO.

MEDIA (GIORNALISTI, FOTOGRAFI, OPERATORI RADIO-TV, SOCIAL MEDIA, ETC.)SINOSI
STAFF ORGANIZZAZIONESINOSI
UFFICIALI DI GARA
GUEST, OSPITINONOSI

Con decorrenza 10 gennaio 2022, sulla base delle indicazioni contenute nelle precedenti tabelle, è consentito l’accesso alle aree protette mostrando presso il Centro Accrediti (di cui al paragrafo successivo) il Green Pass (certificazione verde COVID-19) in modalità elettronica/cartacea sulla.

Da tale obbligo sono escluse le persone di età inferiore ai dodici anni o esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica. L’Organizzatore, vista la situazione di emergenza pandemica nonché lo stato di emergenza in vigore fino al 31 marzo 2022, in quanto responsabile della manifestazione sportiva deve inserire nel Piano di Emergenza Sanitaria (PES) l’obbligo del Green Pass secondo le indicazioni contenute nelle precedenti tabelle per la partecipazione alla manifestazione a qualsiasi titolo (Concorrente, Ufficiale di Gara ecc.). Di tale obbligo l’Organizzatore deve dare comunicazione sin dall’apertura
delle iscrizioni.

Per verificare la validità e l’autenticità dei Green Pass “rafforzati” in modalità elettronica/cartacea gli Organizzatori devono necessariamente scaricare l’App VerificaC19 rilasciata dal Ministero della salute, che può essere utilizzata solo dai soggetti “verificatori” ovvero da coloro che sono deputati al controllo delle certificazioni verdi COVID-19 durante la gara.

a) L’Organizzatore dovrà prevedere un Centro Accrediti prima dell’ingresso all’Area Protetta. Al Centro Accrediti potrà accedere solo il referente di ogni partecipante (Concorrente/Service). Nel Centro Accrediti l’accesso è consentito esclusivamente ai soli possessori del Green Pass in modalità elettronica/cartacea nonché al referente del team in possesso dei QR code cartaceo dei partecipanti. L’Organizzatore provvederà a controllare che l’accesso venga regolamentato per mantenere il distanziamento sociale e posizionerà appositi dispenser di soluzione idroalcolica per la disinfezione delle mani. Coloro che accederanno nel centro accrediti dovranno disinfettarsi le mani ed indossare la mascherina. Nel centro accrediti gli addetti dell’Organizzatore provvederanno a:

(1) identificazione del referente dei partecipanti (Concorrente/Service);
(2) verifica della validità e autenticità dei Green Pass in modalità elettronica/cartacea
attraverso l’utilizzo della App VerificaC19;
(3) consegna dei pass (utilizzare braccialetti);
(4) consegna del materiale da utilizzare per la gara;
(5) misurazione della temperatura corporea;

b) All’ingresso di ciascuna Area Protetta saranno allestite specifiche strutture di accesso (“Area Triage”) presso le quali, alla presenza degli addetti dell’Organizzatore, dotati dei dispositivi di sicurezza, ciascun Partecipante:

(1) disinfetterà le mani utilizzando l’apposito dispenser di soluzione idro-alcolica
predisposto dall’Organizzatore;
(2) indosserà una mascherina chirurgica, fornita dall’Organizzazione nel caso in cui ne
fosse sprovvisto;
(3) rispetterà la distanza interpersonale di almeno un metro;
(4) identificazione dei componenti del team/service attraverso l’esibizione del pass
precedentemente ritirato presso il Centro Accrediti;
(5) misurazione della temperatura corporea;

c) Nel caso in cui la temperatura corporea fosse >= 37,5° verranno attivate le seguenti procedure (in questo caso definito “il Caso Sospetto”):

(1) verrà inibito, al partecipante, l’ingresso vero e proprio all’Area Protetta;
(2) il partecipante verrà isolato in un’area (“Area Isolamento”) distinta e separata
dall’Area Triage;
(3) verrà informato il Covid Manager che attiverà la procedura regionale sanitaria del
soggetto sintomatico;
(4) il partecipante elencherà al Covid Manager il nome dei Partecipanti con i quali è
entrato in contatto (“gli Altri Sospetti”);

d) Nei casi diversi dal precedente punto c), il Partecipante, dotato di una dotazione di protezione individuale, come da norme sanitarie vigenti e adeguata per l’intera manifestazione, riceverà un dépliant con le principali raccomandazioni per il contenimento del rischio da Coronavirus (“il Kit Covid”) e sarà ammesso all’Area Protetta.

e) Nell’Area Triage e nell’Area Protetta i Partecipanti dovranno sempre:

(1) indossare una mascherina prevista dalle vigenti normative sanitarie;
(2) mantenere la distanza interpersonale di 1 metro;
(3) frequentemente lavarsi le mani con acqua e sapone o disinfettarsele;
(4) evitare di portare le mani alla bocca, al naso ed agli occhi;
(5) l’Organizzatore predisporrà appositi dispenser di soluzione idro-alcolica nell’Area Protetta.