A Cordoba bruciano le strade del WRC e della Dakar

A Cordoba bruciano le strade del WRC e della Dakar

La terra brucia ancora a Cordoba. Complice la mancanza di pioggia, l’Argentina continua ad essere colpita da incendi devastanti. L’ultimo, divampato nella notte tra lunedì e martedì nella provincia di Cordoba si è avvicinato pericolosamente alle abitazioni e molte persone hanno dovuto evacuare le loro case. Almeno tre Vigili del Fuoco sono rimasti feriti mentre cercavano di domare il fuoco a Villa Carlos Paz, una delle mete turistiche più gettonate dell’Argentina centrale.

Quelle che sono strade storiche per il WRC e anche per la Dakar sono andate in fumo. Fonti governative riferiscono che ne è rimasto circa il 3%. Del restante 97% non ce n’è più traccia. Quando questa drammatica tragedia sarà finita bisognerà ripensare anche il rally in ottica 2021.

Due grandi incendi, situati vicino alla città di Alpa Corral e in direzione dell’Estancia La Candelaria, sono ancora attivi sebbene molti altri fossero stati contenuti, secondo il governo locale. Nella provincia meridionale sono presenti almeno sei fronti attivi su cui si stanno concentrando gli sforzi dei vigili del fuoco. Uno di loro, lungo una ventina di chilometri nella zona dell’Alpa Corral, è quello con la maggiore attività.