Articoli

CIRTS 2021: benvenuti Vermentino Historicu e Brunello

Novità in vista per quel che riguarda il calendario gare del CIRTS 2021. In seguito alle decisioni della Giunta Sportiva Aci Sport, tenutasi mercoledì 14 aprile 2021, il calendario del Campionato Italiano Rally Terra Storico è stato aggiornato con l’inserimento di due round stagionali, in Sardegna e Toscana: il Rally Historicu del Vermentino gara della Rassinaby Racing e il 1° Rally Storico del Brunello della Scuderia Etruria Sport. Nel dettaglio il calendario completo del Campionato Italiano Rally Terra Storico 2021.

Le gare del CIRTS 2021

  • 28 MARZO | 3° RALLY STORICO DELLA VAL D’ORCIA – DISPUTATA
  • 23-24 APRILE | 3° RALLY STORICO DEL MEDIO ADRIATICO
  • 25-26 GIUGNO | 6° HISTORIC SAN MARINO RALLY
  • 7 – 8 AGOSTO | 4°RALLY STORICO CITTA’ DI AREZZO CRETE SENESI VALT
  • 11-12 SETTEMBRE | RALLY HISTORICU DEL VERMENTINO
  • 11-12 DICEMBRE | 1° RALLY STORICO DEL BRUNELLO

Rally del Vermentino, non applicabile distanziamento sociale

Al Rally del Vermentino non è applicabile il distanziamento sociale e quindi viene annullato. Il rally è amicizia e passione. Impensabile fare il contrario. Questa è la sintesi del motivo che ha costretto gli organizzatori sardi ad annullare l’edizione 2020 della competizione isolana e passare direttamente al 2021.

Il Rally del Vermentino è nato 18 anni fa per pura passione e dal quel lontano 2002 è la passione il motore che ha alimentato la nostra manifestazione. Era così in passato, è così adesso e sarà cosi sempre: questa è la premessa di presidente e staff di Rassinaby Racing nel dare la notizia che l’edizione 2020 della manifestazione – che segnava il ritorno alla titolarità – molto attesa da pubblico e addetti ai lavori, non si terrà.

“La pandemia del Covid-19 ha stravolto i nostri piani così come quelli di tutti gli altri sport a livello mondiale”, spiegano. “Qualcuno è ripartito, altri attendono protocolli sanitari per poterlo fare e norme stringenti e costose da far rispettare per mantenere il distanziamento sociale. Al Vermentino questi modelli non sono purtroppo applicabili. È per questo motivo che abbiamo chiesto la congelazione della titolarità per il 2021. Ringraziamo la federazione, che ha sempre dimostrato di sostenerci, e l’appuntamento è solo rimandato – aggiungono gli organizzatori -. Il Vermentino è condivisione, amicizia, festa, passione”.

“Il Vermentino è anche valorizzazione del territorio, è valorizzazione di tradizioni sociali, culinarie e vitivinicole. Il Vermentino è pubblico, persone, tifosi e curiosi. Il Vermentino è l’ospitalità Berchiddese, è la vista su Tavolara di Loiri-Porto San Paolo, è la movida di Olbia, è l’accoglienza di Telti. Per noi non è semplice business, non è un lavoro. Noi lo facciamo per passione.

Rallyday Vermentino: Stefano Guerra si impone su Francesco Marrone

La prima giornata del Rallyday Vermentino si chiude con la vittoria della PSP Berchidda 1 da parte di Francesco Marrone e Francesco Fresu, che con la loro Peugeot 208 T16  R5 del Team Autoservice Sport. Segue a 1.2 il duo Siddi-Corda su Skoda Fabia R5. A completare il podio l’equipaggio sanmarinese composto da Stefano Guerra e Silvio Stefanelli su Ford Fiesta R5. Quarto posto per l’ultima delle R5 con l’equipaggio composto da Giancarlo Pusceddu e Paolo Cottu su Skoda Fabia R5.

Nel Gruppo N duello tra i fratelli Marrone con Fabrizio, navigato da Massimiliano Frau, che precede Stefano navigato da Stefano Pudda di soli 0.7 secondi. A seguire Andrea Carta e Davide Pitturru su Mitsubishi Lancer Evo X a 1.8 secondi. Domenica 31 marzo, sveglia all’alba per gli equipaggi partecipanti al Rally dei Nuraghi e del Vermentino 2019. Alle 7 con l’apertura del riordino è cominciato il day 2 della gara berchiddese. Ben 7 le PS da disputare. Tre passaggi a Monte Olia, due passaggi a Telti e due a Taroni.

Tutti rincorrono Marrone-Fresu, che il giorno prima si sono aggiudicati la PSP di Berchidda mettendo dietro Siddi-Corda, Guerra-Stefanelli e Pusceddu-Cottu. Grande lotta anche per il gruppo N, con Fabrizio Marrone e Massimiliano Frau davanti a tutti. Stefano Guerra e Silvio Stefanelli su Ford Fiesta Rd del Team Movisport si aggiudicano il “Rally dei Nuraghi e del Vermentino 2019”. L’equipaggio sanmarinese precede il duo Marrone-Fresu su Peugeot 208 T16 del Team Autoservice Sport di 26.5 secondi. Chiudono il podio Siddi-Corda su Skoda Fabia R5 a 38.7 secondi.

Nel Gruppo N trionfano Mannu-Tendas su Renault Clio RS sull’equipaggio Vallino-Vitali con Opel Astra. Terzi Uscidda-Pau su Opel Astra OPC. Si aggiudica il “Memorial Lorenzo Fresu”, destinato all’equipaggio più spettacolare, la coppia composta da Ugo Valdarchi e Maria Elena Valdarchi su Seat Ibiza per il meraviglioso salto nella PSP di Berchidda.

“Una gara difficile, molto bella – ha detto Stefano Guerra –.  Ringrazio tutto il paese di Berchidda per il calore, mi porta fortuna. Due anni fa avevamo fatto una bella gara in Gruppo N e quest’anno ci siamo tolti la soddisfazione della vittoria assoluta. Monte Olia era la prova più insidiosa, tecnica. Alla fine è stata quella decisiva per la classifica. ”