Articoli

Anteprima: ecco come si svolgerà e chi ci sarà al Rubinetto

Tutti vogliono il Rally del Rubinetto! È il caso di dirlo visto che le iscrizioni stanno letteralmente fioccando e hanno già permesso al comitato organizzatore di celebrare con una post sui social dedicati, l’arrivo della centesima adesione, superata in poche ore a velocità inaudite fino a quota 120. La tripla cifra, specie in periodi come questo, è un segno positivo che permette di guardare con ottimismo alla corsa che si disputerà nel fine settimana del 3 e 4 ottobre prossimi.

“Il trend da alcuni anni è molto positivo” dicono soddisfatti alla Pentathlon Motor Team e siamo felici che anche in era post-Covid ci siano così tanti partecipanti: per giunta mancano ancora alcuni giorni alla chiusura delle iscrizioni e ci aspettiamo che questo numero possa salire ancora”. La Zona 1 della Coppa Rally ha riscosso sin qui grande successo grazie a gare come Rally Lana, Alba e Città di Torino ed ora nel round finale, si prospetta bagarre.

Tra le iscrizioni pervenute figurano già due World Rally Car, vetture turbo 4×4 in grado di erogare oltre 300 cavalli: oltre all’elvetico Paolo Sulmoni ci sarà anche il plurivincitore (3 volte) Simone Miele, protagonista del CIWRC. Papà Mauro Miele sarà al via invece nella categoria R5 dove figura una lunga serie di equipaggi di qualità pronti a giocarsi il tutto per tutto ai fini della graduatoria assoluta; si va dall’aostano Elwis Chentre, leader della CRZ, all’ossolano Davide Caffoni- due volte primo al Rubinetto- passando dal giovane bresciano Luca Bottarelli, rampante del Campionato Italiano Junior fino all’esperto Marco Laurini, dal forte biellese Corrado Pinzano al vercellese Ivan Carmellino fino a rientrante comasco Carlo Galli. Questi e molti altri sono i nomi dei candidati al ruolo di prim’attore nell’edizione 2020.

La gara verrà dedicata a Lucia Francioli, cronometrista e anima della sezione di Novara-VCO. La recente scomparsa della stimata e conosciuta Lucia, originaria proprio di San Maurizio d’Opaglio, ha lasciato un grande vuoto nella comunità rallystica zonale e per questo Pentathlon Motor Team, New Turbomark e l’associazione cronometristi di cui lei faceva parte, hanno istituito un premio in sua memoria che verrà omaggiato alla prima donna all’arrivo, sia essa pilotessa o navigatrice.

Il Rally del Rubineto numero 27 si aprirà con una “classicissima”: sarà il Mottarone ad animare la sfida nella giornata di sabato 3 ottobre. Il giorno successivo il programma prevede invece la disputa di due passaggi sulla “Prelo” e ben tre sulla “Città di Borgosesia” e proprio come un anno fa, la gara si concluderà nella località valsesiana.

Coppa Rally di Zona 1: attese sfide al Rally del Rubinetto

L’autunno è il tempo delle castagne, degli alberi variopinti ma anche di Rally del Rubinetto. Ormai è un classico imperdibile il rally della Pentathlon Motor Team e della Scuderia New Turbomark che quest’anno sono chiamati ad un nuovo quanto duro lavoro.

La corsa, che si disputerà i prossimi 3 e 4 ottobre, sarà valevole per la Coppa Rally di Zona con coefficiente 1,5 e consentirà la possibilità di partecipazione anche alla potenti World Rally Car Plus già viste in azione quest’anno in altre gare italiane e solitamente protagoniste nel mondiale rally.

Rispetto agli anni passati, gli organizzatori hanno dovuto rimescolare le carte viste le rigide disposizioni legate al Covid-19: la corsa si svilupperà su due giornate che in totale conteranno 61 chilometri suddivisi in sette prove speciali ma bisognerà capire come andranno gestite giacché allo stato attuale, non è prevista la presenza di pubblico lungo le prove speciali.

Le iscrizioni del rally, che avrà sempre in San Maurizio d’Opaglio il suo head quarter, si apriranno il giorno 4 settembre e si chiuderanno il 23 dello stesso mese. La corsa darà spazio ai pretendenti dell’R Italian Trophy, del Pirelli Academy e del Trofeo Michelin.

Nel 2019 il Rally del Rubinetto ha contato ben 154 iscritti ed il suo elevato standard qualitativo è valso la nomina come miglior gara piemontese dell’anno.

Il lavoro che attende Pentathlon Motor Team e New Turbomark è notevole soprattutto perché la corsa nelle recenti edizioni ha riguardato ben tre province- Novara, Vercelli, VCO. Non resta che attendere il gong che sancirà l’apertura delle iscrizioni ed il fatidico conto alla rovescia che porterà al weekend di gara. Ottobre è vicino, il Rally del Rubinetto… pure!

Simone Miele commenta il tris del Rally del Rubinetto

In una Borgosesia gremita di spettatori, Simone Miele e Roberto Mometti vengono portati in trionfo: sono loro, come già lo scorso anno e quello prima, i vincitori del Rally del Rubinetto. Un tris netto per i due portacolori della Giesse Promotion che sulla Citroen DS3 Wrc curata dalla DreamOne Racing che hanno prevalso in sette prove su nove in programma.

“Questa per me è quasi una gara di casa e ci tengo sempre a ben figurare – spiega il vicecampione Wrc- e non è mai facile quando ci si trova contro avversari come Piero Longhi e tutti gli altri qui presenti. Il feeling con Roberto Mometti, l’ottimo lavoro dei ragazzi del team, la vettura perfetta e delle gomme performanti sono stati parte indispensabile per questo successo!”

Con la vittoria di questa edizione, Simone Miele sale a quota tre raggiungendo altri mostri sacri di questa gara come Franco Uzzeni, Olivier Burri e Carlo Zucchetti. “Ora sarebbe bello puntare al record di Bocchio che ne ha vinti cinque” ha aggiunto ridendo il pilota di Olgiate Olona che guarda già all’edizione 2020!