CRZ 1: si scalda la sfida per il Rally del Rubinetto

La Coppa Rally di Zona 1 si appresta al gran finale di stagione con il 28° Rally del Rubinetto. La gara, organizzata dalla Pentathlon Motor Team e dalla New Turbomark, ha saputo raggiungere la bellezza di 148 equipaggi, attirati come sempre dal grande fascino che la corsa novarese sa trasmettere, senza dimenticare la storia che ha alle spalle, visto che sull’albo d’oro troviamo nomi illustri, come quelli di Piero Longhi, Enrico Bertone, Olivier Burri e di Pierfranco Uzzeni (vincitore di ben cinque edizioni).

Tornando all’edizione 2021, oltre ai tanti iscritti, non mancherà di certo la qualità. Tra i nomi più accreditati ci saranno sicuramente quelli del campione italiano in carica Andrea Crugnola, navigato da Pietro Ometto, con la Hyundai I20 R5 e di Simone Miele, in coppia con Mario Cerruti, con la splendida Citroën DS3 WRC. Quest’ultimo già vincitore di quattro edizioni tra il 2017 e il 2020.

L’elenco dei pretendenti, ovviamente, è molto lungo visto l’elevato numero di vetture di classe R5. Oltre al già citato Crugnola, troviamo Jacopo Araldo, Davide Caffoni, Corrado Pinzano, ai quali si aggiungono i sempre temibili Fabrizio Margaroli e Ivan Caramellino. Tutti al volante di Skoda Fabia. Per quanto riguarda i piloti stranieri da segnalare la presenza dello svizzero Olivier Burri con la Volkswagen Polo GTI R5.

Tra gli assenti spicca il nome dell’aostano Elwis Chentre, vincitore assoluto della Zona 1 e quindi matematicamente qualificato per la finale di Coppa Italia a Modena. Il Rally del Rubinetto, però, giocherà un ruolo fondamentale per delineare il podio della classifica generale di zona e decretare chi avrà il diritto di accedere alla finale tra le rispettive classi, nonostante in alcune di queste sia già stata stilata la classifica con i rispettivi vincitori.

La gara prenderà il via nella serata di sabato da piazza 1° Maggio a San Maurizio D’Opaglio, mentre la domenica gli equipaggi si sfideranno sulle prove del Mottarone (10,10 km), Prelo con la sua celebre strettoia (7,20 km) e Colma (9,10 km). Dopo il riordino e l’assistenza le tre prove verranno ripetute per due volte nel pomeriggio, ad eccezione della Colma, sulla quale verrà effettuato un terzo passaggio. L’arrivo finale nel centro di Borgosesia alle ore 18:00, dove scopriremo il vincitore di questa 28°edizione e i finalisti della Zona 1 in vista della finale situata nel modenese.