Articoli

L’Alba del ritorno di Fulvio Florean al fianco di Elwis Chentre

Si continua a pontificare, a ragione, la presenza di Ott Tanak e di Thierry Neuville al Rally di Alba. Ma la notizia clamorosa, per gli appassionati italiani, in particolare per quelli del nord, è il sicuro ritorno in gara di Fulvio Florean. Esattamente così. Sull’elenco iscritti che gli organizzatori della gara langarola custodiscono gelosamente c’è un equipaggio che ti fa saltare il cuore in gola: Elwis Chentre e Fulvio Florean. Su che macchina, vi starete chiedendo? La Skoda Fabia R5 del preparatore chierese Mario D’Ambra.

Classe 1966, del 21 ottobre per la precisione, Fulvio Florean (ligure di Savona) corre dal 1988 al 2018 come copilota (Alessandro Re il suo ultimo pilota), mietendo successi e arrivando a correre con squadre e piloti di primo piano, ma non disdegnando lo “svezzamento” di giovani di talento. Poi è costretto a fermarsi per problemi di salute: la schiena, purtroppo, chiede il conto di tutti gli anni trascorsi sul sedile di destra tra dossi, buche, curve, salti, qualche incidente.

La scelta è dolorosa ma inevitabile. Fulvio appende il casco al chiodo, va avanti per la sua strada. Il lavoro, la politica (dove ha successo e arriva alla carica di assessore di una comunità a lui molto legata). Ma non c’è nulla da fare. C’è chi soffre il “mal d’Africa” e chi il “mal di Rally”. Fulvio fa le analisi e il medico conferma che ha il “mal di Rally”. L’adrenalina di quel Monti Savonesi del debutto sulla Renault 5 GT Turbo Gruppo A, dopo aver partecipato al corso copiloti organizzato da Opel Italia, Rudy Dalpozzo e Autosprint, ce l’ha ancora nelle vene. Poi c’è la nostalgia di quel primo successo assoluto arrivato nel 1994 al fianco di Giordano su una Ford Sierra Gruppo A…

Si sa: nostalgia canaglia. Quello che fa scattare la scintilla è la telefonata di Elwis Chentre. Il driver valdostano – con cui Fulvio Florean ha già corso a turno tra Andrea Maselli, Manuel Villa, Ludovico Fassitelli, Frank Pozzi, Fabrizio Ratiglia, Gianluca Vita, eccetera, eccetera – lo vuole al suo fianco. I due sono amici e si parlano apertamente. Si corre per divertirsi. Ma si corre anche per vincere. C’è feeling. C’è fiducia. “Con te mettiamo la sesta”. E indovinate? Mica pensate che “FulvioRally” si è fatto pregare più di 15 secondi? Stava per mettersi alla ricerca di un pilota con cui correre…

Vite in controsterzo: confessioni di rally a tu per tu

Vite in controsterzo è una serie di racconti che formano un racconto unico e rappresentano storie in diretta dal mondo delle quattro ruote da competizione. Emozioni, incidenti, vittorie e sconfitte per la prima volta riuniti in un libro che vuole dare al lettore il brivido di un motore spinto al limite in piena prova speciale.

Un libro sui rally italiani di oggi e di ieri. Al di là di cronache e biografie piloti, navigatori e appassionati raccontano i retroscena di uno sport vissuto al cento per cento. Piloti esperti, campioni italiani ed europei, italiani schierati in prima linea nelle gare mondiali, rallysti degli anni d’oro e donne del motorsport, tutti uniti da un’unica passione.

Emozioni, incidenti, vittorie e sconfitte per la prima volta riuniti in un libro che vuole dare al lettore il brivido di un motore spinto al limite in piena prova speciale. Gigi Galli, Massimo “Miki” BiasionSandro Munari, Paolo Andreucci, Elwis Chentre e molti altri raccontano alla D’Arrigo i propri sentimenti, le proprie emozioni.

La D’Arrigo in questo volume amplia, con la sua smisurata passione, la conoscenza del rallysmo e mostra un forte attaccamento emotivo ad uno sport magico e sano che permette di confrontarti, di lottare, di gareggiare e qualche volta, perché no, anche di vincere la sfida. 

Da qualche anno navigatrice per passione, la genovese Giulia D’Arrigo ha “timbrato” in perfetto orario nel presentare “Vite in Controsterzo”, la sua prima “prova speciale” letteraria in cui, tra emozioni e retroscena di piloti esperti e consumati campioni, ripercorre la storia dei rally italiani di oggi e di ieri. Trecento pagine di confidenze.

la scheda

VITE IN CONTROSTERZO

Autore: Giulia D’Arrigo

Copertina: morbida

Pagine: 292

Immagini: in bianco e nero

Formato: 15 x 21 centimetri

Editore: Chinasky Edizioni

Prezzo: 18 euro

ISBN: 978-8-8899666-1-7

Verifica la disponibilità e acquista