,

Rally, Chentre vince per la prima volta a Torino

Chentre Torino

Assieme a Max Bay, il valdostano Elwis Chentre ottiene il suo primo successo nel Rally Città di Torino. Secondi gli ossolani Caffoni-Rolando con Gagliasso-Beltramo a completare un podio tutto Skoda

Alla fine ci è riuscito. Elwis Chentre si toglie la soddisfazione di firmare per la prima volta l’albo d’oro del Rally Città di Torino conquistando il successo a bordo della Skoda Fabia del Team D’Ambra insieme a Massimiliano Bay. Il dominatore della stagione nella Coppa Rally di Zona Aci Sport, ha già ottenuto con due gare d’anticipo il lasciapassare per la finale nazionale, che disputerà con Federico Boglietti, ma ironia della sorte non gli era mai riuscito di conquistare il successo pieno dell’appuntamento sulle strade torinesi fra le Valli di Susa e di Lanzo.

Partito molto deciso, Chentre ha subito chiarito le intenzioni vincendo il primo parziale a Monastero. Ha controllato la reazione di Paire e Caffoni particolarmente agguerriti sulla Mezzenile ma ha nuovamente imposto il suo ritmo sul Col del Lys, sulla ripetizione della Monastero e soprattutto nell’ultimo passaggio a Mezzenile dove la Skoda numero 1 ha inflitto il colpo decisivo.Un confronto che ha saputo mantenersi sempre molto frizzante grazie a Davide Caffoni e Massimiliano Rolando i quali, al via sulla Skoda Fabia curata da Balbosca, affrontavano per la prima volta le strade torinesi. Il driver ossolano è stato costantemente il più acceso inseguitore del leader chiudendo alle sue spalle nella classifica finale con un distacco di 12,6. Salgono sul terzo gradino del podio, bissando il risultato dello scorso anno, Patrick Gagliasso e Dario Beltramo anche loro sulla berlinetta di Mladà Boleslav a conferma di una gara precisa, conclusa a 27,9 dal leader.

Da sottolineare il quarto posto finale di Ivan Paire. Il pinerolose, al via con Piercarlo Capolongo sulla Skoda Alma Racing, si è tolto la soddisfazione di firmare uno scratch assoluto sul primo round a Mezzenile. Quinta posizione per Gianluca Tavelli e Nicolò Cottellero anche loro in gara su una Skoda (Special Car) seguiti nella generale da Fabrizio Ceriali e Mara Miretti, anche loro a bordo di una Skoda, abili a superare nelle fasi finali Adelmo e Mauro Tessa, protagonisti di una prestazione eccellente nella gara di casa, pure loro al volante di una Fabia.

Prova da incorniciare per Matteo Ceriali e Vanessa Lai, ottavi assoluti e vincitori della classe Super 1600 a bordo di una Renault Clio con la quale hanno interrotto l’egemonia Skoda. I due giovani vincono pure l’Under 25 e la classifica 2RM. Nono posto per i gli ottimi Federico Santini e Antonio Annovi a bordo della Peugeot 208, dominatori della classe Rally 4 sulla Peugeot 208. Decimi assoluti i britannici Andrew Pawley e Timothy Sturla presenti su una Skoda Fabia. Dei 63 partiti hanno concluso la competizione in 51.