,

CRZ2: Elwis Chentre fa poker al Grappolo

Quarto successo consecutivo per il valdostano nella gara valida per la Coppa Rally di Zona 2. Bella la battaglia con Michael Burri, secondo. Terzo Patrick Gagliasso dopo il ko nel finale di Federico Gangi.

Gara intensa e ricca di colpi di scena il Rally del Grappolo organizzato dal San Damiano Rally Club e inserita nel calendario della Coppa Rally di Zona 2, che ha tenuto acceso l’interesse fino alla fine. Quarto successo consecutivo per Elwis Chentre, che era al via con Federico Boglietti sulla Skoda Fabia del Team D’Ambra. Il valdostano è andato al comando già nella prima giornata, che prevedeva i due passaggi sulla suggestiva prova di Revigliasco nella cornice notturna accompagnata da fumogeni e dai fuochi d’artificio. Chentre è andato al riposo precedendo gli svizzeri Michael Burri e Gaetan Aubry, Hyundai i20, di 7″9.

Burri ha iniziato la seconda giornata vincendo il primo passaggio a Villafranca e recuperando 3″8 a Chentre che doveva rallentare per un problema al parabrezza della Skoda. Il driver di Roisan vinceva però la quarta prova a Ronchesio e la successiva Villafranca riportando la differenza con Burri a 7″3.

Il miglior tempo fatto segnare sulla prova conclusiva a Ronchesio ha regalato a Chentre-Boglietti il successo assoluto davanti a Burri. Per tutta la gara in terza posizione c’erano i liguri Federico Gangi e Luca Pierani in gara sulla Skoda Fabia ma sono protagonisti di un’uscita di strada sull’ultima prova. Fuori anche Federico Santini e Marco Barsotti, Skoda Fabia, dopo una foratura, in terza posizione hanno chiuso Patrick Gagliasso e Dario Beltramo.

Buon quarto posto assoluto per Cristiano Fenoglio e Marco Rosso a bordo della Skoda Fabia, con la quale hanno esordito in questa stagione. Alle spalle dei primi quattro ci sono Luca Cantamessa e Lisa Bollito, Skoda Fabia, seguiti nella generale da Massimo Marasso e Luca Pieri, anche loro su una Skoda, soddisfatti del risultato soprattutto in ottica Coppa di Zona. Settima la Skoda di Luca Arione e Luca Culasso. Primo tra gli Over 55 e ottavo assoluto Angelo Morino al via con Mara Miretti sulla Skoda Fabia. Molto applaudita la ligure Patrizia Sciascia, prima fra le dame, la quale insieme a Roberto Longo ha portato la Skoda dell’Alma Racing al nono posto finale. Decimo posto assoluto per Federico Pelassa e Alberto Eriglio.

“È stata una gara molto dura, resa ancora più difficile dalle condizioni del fondo strada reso insidioso dalla pioggia caduta nei giorni precedenti – ha commentato il vincitore Elwis Chentre –. La vittoria è il risultato di un grande lavoro di squadra, dal team alla scuderia che mi ha supportato al meglio. Un successo che dedico alla mia famiglia e a tutti coloro che mi sono stati vicini”. Soddisfatto anche Michael Burri: “Peccato per quei pochi secondi che ci hanno diviso da Chentre, ma Elwis ha corso una gara praticamente perfetta. Portare la Hyundai sul podio in questa gara così impegnativa è comunque un ottimo risultato per noi”. Patrick Gagliasso si è complimentato con l’organizzazione: “Nonostante le difficoltà legate alle numerose uscite di strada, il San Damiano Rally Club ha saputo garantire lo svolgimento regolare della gara. Un plauso per la passione e la professionalità dimostrate”.