Antonio Rusce

Ricognizioni non autorizzate per Antonio Rusce e Sauro Farnocchia

Il Tribunale Federale Aci Sport ha deliberato l’immediata sospensione delle licenze per Antonio Rusce e Sauro Farnocchia a poche ore dal via del Rally di Sanremo, seconda prova del Campionato Italiano Rally Sparco. I due, stando alla ricostruzione dell’organo giudiziario federale, hanno svolto ricognizioni non autorizzate il giorno 4 aprile 2021 sulle strade del Rally di Sanremo.

Che Rusce e Farnocchia fossero in Liguria e, più precisamente, sulle strade del rally matuziano si è venuti a conoscenza perché pilota e copilota, quel giorno, sono stati fermati da una pattuglia dei carabinieri di Borgomaro, che stava presidiando il territorio nei giorni della Santa Pasqua, in applicazione delle nuove norme varate dal Governo Draghi per ridurre la diffusione dei contagi di SarsCov2 e della malattia da Covid-19.

Rilevata l’ispezione non autorizzata del percorso e la violazione dell’articolo 15.2 e 25 delle Norme Generali del Campionato Italiano Rally, il presidente Camillo Tatozzi e i consiglieri Roberto Bucchi, Ugo Marchetti e Claudio Guerrini, hanno disposto la sospensione immediata di tutte le licenze riconducibili ad Antonio Rusce e a Sauro Farnocchia, decretando automaticamente la loro esclusione dall’edizione numero 68 del Rally di Sanremo.

Come aggravante della vicenda, il Tribunale Federale ha rilevato che sia Rusce sia Farnocchia hanno dichiarato ai carabinieri che si trovavano sul percorso in quanto addetti al servizio d’ordine della manifestazione, precisando che già di per sé la violazione delle norme sulle ricognizioni è un fatto molto grave, indicativo di un “profondo dispregio della normativa federale, che potrebbe istigare, se non repressa, altri piloti ad assumere medesime condotte”, così è scritto nel documento a firma del presidente Tatozzi.

Le licenza di Antonio Rusce e di Sauro Farnocchia sono sospese fino al 7 giugno e, comunque, per tutto il periodo della durata dell’indagine. L’audizione del pilota e del copilota è stata fissata per il 12 aprile 2021 alle ore 17.