Articoli

X Race Sport e Rusce insieme dal 1000 Miglia

X Race Sport che tornerà a competere nel Campionato Italiano Rally con un programma definito per la rincorsa al titolo “asfalto” (Campionato Italiano Rally Asfalto) con Antonio Rusce e Sauro Farnocchia. La vettura scelta per la quinta stagione tricolore di Rusce è la Citroen C3 R5 del Team FPF Sport gommata Pirelli e le gare previste sono cinque.

Epidemia COVID-19 permettendo Rusce partirà dal 44° Rally 1000 Miglia (17-18 aprile), Rally RomaCapitale (24-26 luglio), 67° Rallye Sanremo (25-26 settembre), 38° Rally 2 Valli (23-25 ottobre).

Il programma, oltre alle cinque gare su asfalto della massima serie tricolore (prima gara al Ciocco il 13-14 marzo), prevede anche la partecipazione a cui rally Rusce è molto affezionato: sarà infatti al via al Rally “Appennino Reggiano”, la settimana successiva all’impegno del Ciocco, ed al “Città di Modena” a settembre.

Antonio Rusce, classe 1972, reggiano di Rubiera, lo scorso anno nel CIRA è giunto secondo, oltre ad aver vinto la Coppa di quinta zona ed aver firmato il terzo posto alla finale di Coppa Italia a Como, ed in questo 2020 si avvia dunque ad una nuova ed esaltante stagione nella quale, capitalizzando le significative esperienze precedenti, punterà alla vittoria del titolo.

“Ci si riprova con una nuova macchina – commenta Rusce – con stimoli nuovi, anche con un nuovo team. L’obiettivo è quello di capitalizzare le esperienze passate per puntare a salire di un gradino sul podio, quindi a cercare il titolo. Credo che potrò avere un “pacchetto” auto-gomme-squadra di altissimo livello, che unito all’avere di nuovo al mio fianco Sauro Farnocchia siano ottimi presupposti per disputare un campionato ad alto livello. Ringrazio tutti i miei partner e la scuderia che anche quest’anno mi daranno sostegno nel programma sportivo che parte con forti ambizioni, spero di non disattendere le loro aspettative”.

Rusce-Farnocchia vogliono stupire a Como

X Race Sport, è pronta ad affrontare, questo fine settimana, un altro impegno sotto i riflettori di prima scena. La X Rossa, infatti sarà in gara al 38° Trofeo AC Como con i suoi portabandiera ideali della stagione, il reggiano Antonio Rusce ed il toscano Sauro Farnocchia, che dopo aver conquistato due successi significativi, il secondo posto nel “tricolore asfalto” e la vittoria assoluta in quinta zona, cercano una terza soddisfazione alla finale Rally Italia Cup, l’atto conclusivo della Coppa Italia, che riunisce tutti i migliori delle  nove zone che compongono la geografia da rally italiana.

Per il pilota di Rubiera, al via sul lario con la Skoda Fabia R5 della HK Racing, insieme all’esperto copilota lucchese si apre la possibilità di tentare il successo sia assoluto che di classe, certamente in un rally dove anche in questo caso non mancheranno i competitor e che disputerà per la prima volta.

Il commento di Antonio Rusce alla vigilia: “Dopo aver vinto la Coppa di quinta zona non si poteva disertare la finale unica di Como, sarebbe stato un anello mancante. Non era nei programmi, ma il successo di zona ci ha costretti”.

“Una gara, questa di Como, che non ho mai disputato, so che è molto bella, molto tecnica e può avere anche la variabile del meteo, certamente un avversario in più, oltre a quelli che troveremo credo molto agguerriti. Puntiamo ad un risultato che faccia chiudere il cerchio di una stagione esaltante, per tutti noi, ci proviamo…  non è detto che ci riusciamo, ma di sicuro non ci tireremo indietro, capitalizzando tutta l’esperienza acquisita in questa ennesima stagione tricolore che per me personalmente è stata molto formativa. Dico che abbiamo tutte le basi per far bene”.

Il Trofeo Aci Como si snoderà su un percorso di ottantuno chilometri. Le prove speciali saranno nove: venerdì 25 ottobre, nel triangolo lariano si disputeranno due passaggi sulla “Piano del Tivano” ed uno sulla Bellagio; sabato 26 invece, largo alla zona dell’alto lago con due passaggi su Grandola, Corrido e Alpe Grande. Partenza ed arrivo saranno come sempre nella splendida Piazza Cavour di Como: le celebrazioni finali avverranno alle 17.01 di sabato 26 ottobre.

Antonio Rusce e HK in Friuli per assicurarsi il podio del CIRA

Ferie praticamente terminate, per X Race Sport. Il prossimo fine settimana la X rossa sarà di nuovo ai nastri di partenza del “tricolore” rally al 55° Rally del Friuli, la sesta prova in calendario, dove Antonio Rusce e Sauro Farnocchia (rientrante dopo un periodo di pausa) saranno al via con la Skoda Fabia R5 di HK Racing, in cerca della continuità di risultati per assicurarsi il podio della classifica “asfalto” (riservata ai piloti privati), nel quale adesso sono al terzo posto, prima di imboccare il rush finale delle tre gare conclusive.

Dunque, dopo la missione compiuta, a Roma, con il secondo posto ottenuto per il CIRA (e nono assoluto), il driver reggiano portacolori di X Race Sport, ha davanti a sé un impegno ostico. Per Rusce, infatti, sarà la seconda esperienza al Rally del Friuli Venezia Giulia (la prima fu nel 2016, al primo anno di “tricolore”, quando terminò quinto assoluto), il che imporrà certamente un lavoro di “studio” delle strade molto approfondito, per poi affrontare due giorni di gara difficili, incontrando un tracciato molto tecnico, caratterizzato da asfalto abrasivo. Ovviamente sempre contro avversari di elevato livello, gli stessi che ha incontrato sinora, certamente più a loro agio sulle strade del Torre e del Natisone.

“Dopo la bella gara di Roma – commenta Rusce – e dopo anche gli ottimi training svolti in gare nazionali con la Fabia, posso dire di essere a buon punto. Non che in Friuli possa essere una passeggiata, ma certamente, le sensazioni “sentite” con la Fabia sia al RAAB che a Salsomaggiore mi fanno ben pensare. Tra l’altro sarà la mia seconda volta ad Udine, per cui ci sarà da lavorare di più per trovare il giusto feeling con le strade, decisamente “toste”, a quel che mi ricordo dalla mia unica partecipazione di tre anni fa. Altra esperienza che entra, ed è bene così!”.