Pedersoli-Tomasi, Imperia 2022

Pedersoli-Tomasi rulli compressori alla Ronde Valli Imperiesi

Molto alto il livello del bresciano Luca Pedersoli e della sua WRC per i tanti avversari con le vetture R5, sicuramente se anche il cuneese Alessandro Gino fosse stato della partita con la Citroen C3 WRC Plus, i tanti spettatori avrebbero potuto godere di un grande spettacolo.

Un rullo compressore la Citroen DS3 WRC di Luca Pedersoli ed Anna Tomasi, che hanno vinto per il secondo anno consecuivo la Ronde Valli Imperiesi, iniziata tra qualche polemica e poi conclusasi tra applausi e spumanti. Indiscutibile la superiorità della coppia, che si è aggiudicata a man bassa tutte e quattro le prove speciali in programma non staccandosi mai dalla leadership.

Molto alto il livello del bresciano Luca Pedersoli e della sua WRC per i tanti avversari con le vetture R5, sicuramente se anche il cuneese Alessandro Gino fosse stato della partita con la Citroen C3 WRC Plus, i tanti spettatori avrebbero potuto godere di un grande spettacolo.

Alle spalle dei vincitori, nel corso dell’intera gara, si è scatenato un interessante confronto tra le Skoda Fabia R5 di Marco Cortese – Jessica James (XRT Scuderia), che hanno sciupato una bella gara con un testacoda nella seconda speciale, Andrea Gonella – Denise Manassero (New Racing for Genova), Loris Ronzano – Gloria Andreis (VM Motor Team) e Patrizia Sciascia – Piercarlo Capolongo (XRT Scuderia). Alla fine, dietro a Luca Pedersoli e Anna Tomasi, che hanno chiuso la gara in 27’51”9, si sono classificati, con merito, Gonella – Manassero e Ronzano – Andreis, rispettivamente con un distacco di 16”9 e 21”3 dai vincitori. Quarta e quinta piazza finale per Cortese – James e Sciascia – Capolongo giunti a 37”6 e 42”4 dai vincitori.

La “top ten” finale della gara è stata completata dai piazzamenti, nell’ordine, di Bertolotti -Capilli (Citroen C3 – XRT Scuderia), a 1’20.7, Codenotti – Brovelli (Skoda Fabia), a 1’24.6, Cha – Boero (Citroen C3 – Meteco Corse), a 1’31.6, Godino – Paire (Skoda Fabia – Meteco Corse), a 1’36.2, e Banchini Giazzi – Bollito (Skoda Fabia – La Superba), a 1’39.7. Undicesima posizione finale e primato tra le vetture a 2 ruote motrici, per Antonio Annovi e Tatiana Santini (Renault Clio – Meteco Corse) dopo un bel confronto con un altro quotato equipaggio locale, quello formato da Danilo Ameglio e la figlia Michelle (Peugeot 106 – New Racing for Genova), giunti alle loro spalle.

L’11^ Ronde Valli Imperiesi ha messo a dura prova i 130 equipaggi partenti, 100 dei quali ha conosciuto la gioia del traguardo finale. Il rally, inoltre, ha assegnato, alcuni premi speciali: il “Trofeo Baxin in Rosa”, per il primo equipaggio femminile classificato, è stato vinto da Patrizia Sciascia – Piercarlo Capolongo; il “Trofeo Baxin Over 55”, riservato ai più veloci tra gli ultra cinquantacinquenni in gara, è andato a Bruno Godino – Massimo Paire mentre l’inedito “Trofeo N2 by 3F Competition”, che interessava i piloti della classe N2, ha visto il successo di Mirko Paruscio – Sara Trinca Colonel (Peugeot 106 – Nico Racing).

PS1 Guardiabella (km 10,60)

Lo svolgimento della prova speciale d’apertura ha visto il successo, malgrado le non perfette condizioni fisiche del pilota e la “pizzicatura” di un cerchio, di Luca Pedersoli – Anna Tomasi. I vincitori della scorsa edizione, in gara con la Citroën DS3 WRC, hanno chiuso in 7’04”4 precedendo di 8 decimi la Skoda Fabia di Marco Cortese – Jessica James, portacolori della XRT Scuderia e terza forza della scorsa edizione, di 2”2 l’analoga vettura di Andrea Gonella – Denise Manassero (New Racing for Genova) e di 2”7 l’analoga vettura (VM Motor Team) di Loris Ronzano – Gloria Andreis. Quinta posizione per la locale Patrizia Sciascia, con Piercarlo Capolongo, anche loro con la Skoda (XRT Scuderia), con un ritardo di 12”9 dal leader provvisorio. Poca sorte per gli attesi imperiesi Alberto Orengo – Corrado Bonato, in gara con la berlina ceca iscritta dalla Meteco Corse, che in prova hanno forato entrambe le gomme di sinistra e sono usciti dalla speciale con un ritardo di 2’47”8. Solo ventottesimi, a 52”6 da Pedersoli, i britannici Andrew Pawley – Timothy Sturla (Skoda Fabia). Ottavo scratch e primato tra le due ruote motrici per Danilo Ameglio, in gara con la figlia Michelle e con la piccola Peugeot 106 1600.

PS2 Guardiabella (km 10,60)

Luca Pedersoli – Anna Tomasi vincono, con il tempo di 6’55”6, anche la seconda speciale regolando, di 7”4, Andrea Gonella – Denise Manassero e, di 7”5, Loris Ronzano – Gloria Andreis. Patrizia Sciascia e Piercarlo Capolongo sono quarti a 12”3 e precedono di 1”2 la Citroën C3 di Bertolotti – Capilli (XRT Scuderia) mentre sono in ritardo, a 28”5, Marco Cortese – Jessica James. Alberto Orengo – Corrado Bonato, dopo il ritardo della prima ps, hanno optato per il ritiro. In graduatoria provvisoria, Pedersoli guida con 9”6 su Gonella e 10”2 su Ronzano.

PS3 Guardiabella (km 10,60)

Luca Pedersoli – Anna Tomasi (Citroën DS3 WRC) fanno loro anche la terza prova speciale precedendo, di 4”6, la Skoda Fabia di Andrea Gonella – Denise Manassero (New Racing for Genova) e, di 7”3, l’analoga vettura di Loris Ronzano – Gloria Andreis (VM Motor Team). In ripresa, dopo il ritardo nella seconda ps per un testacoda, Marco Cortese – Jessica James, (Skoda Fabia – XRT Scuderia) che chiudono al quarto posto, a 7”7 da Pedersoli, e precedono l’analoga vettura dei compagni di scuderia Patrizia Sciascia, con Piercarlo Capolongo, a 11”9 dal vincitore. Dopo questa ps, Pedersoli – Tomasi sono saldamente al comando con un vantaggio di 14”2 su Gonella – Manassero e 17”5 su Ronzano – Andreis, che si giocheranno la seconda piazza finale nell’ultima speciale. Tra le vetture a 2 ruote motrici prosegue il bel confronto tra la Renault Clio di Antonio Annovi – Tiziana Santini (Meteco Corse), noni assoluto, e la Peugeot 106 di Danilo e Michelle Ameglio (New Racing for Genova), undicesimi.

PS4 Guardiabella (km 10,60)

La Citroën DS3 WRC di Luca Pedersoli – Anna Tomasi è la vettura più veloce anche nella quarta prova speciale: la coppia veneta si aggiudica così l’11^ Ronde Valli Imperiesi bissando il successo dello scorso anno. Nell’ultimo tratto cronometrato Pedersoli – Tomasi hanno segnato uno scratch di 6’57”7 ed hanno regolato, di 6 decimi, Marco Cortese – Jessica James e, di 2”7, Andrea Gonella – Denise Manassero con Loris Ronzano – Gloria Andreis quarti a 3”8. Il podio della graduatoria finale vede Pedersoli – Anna Tomasi sullo scalino più alto e, a scendere, Gonella – Manassero e Ronzano – Andreis, staccati rispettivamente di 16”9 e 21”3.

Ricevi le nostre notizie su Google News, seguici: basta un clic

Google News

RS è in edicola tra il 5 e il 7 di ogni mese

Logo RS RallySlalom...e oltre web 3 piccola

12 numeri all’anno, più di 120 pagine di novità ogni mese, test, inchieste, interviste, reportage, amarcord e storie. Siamo solo nelle migliori edicole di tutta Italia

I lettori possono prenotare RS direttamente tramite l’edicola, che può richiederlo a MePe Distribuzione di giornali, riviste e periodici