Hyundai test Sardegma maggio 2022

Hyundai testa in Sardegna tra problemi e speranze

Ad una settimana dal via della quinta tappa del Campionato del Mondo Rally in Italia, il Team Hyundai saggia le strade sarde, in particolar modo galluresi per cercare di risalire la china dopo un inizio anno avaro di risultati. Lo stesso Neuville, primo a testare in terra sarda, dopo il Portogallo aveva esternato affermazioni pesanti sul team coreano a detta sua privo di una guida reale ed incisiva.

Nelle prime foto della I20 Rally 1 Hybrid, non compaiono novità a livello aerodinamico, ma appare curiosa la scelta della schermatura dorata riflettente sulla cappotta della vettura. Durante il test infatti è apparso subito evidente che l’equipaggio soffrisse eccessivamente il caldo sia per il clima sardo già tipicamente estivo sia per l’irraggiamento interno del differenziale soprattutto del motore elettrico. Durante le pause infatti, siamo riusciti ad osservare un meccanico che insufflava aria all’interno delle prese d’aria laterali verso il motore elettrico mediante un soffiatore a motore.

Test Hyundai in Sardegna raffreddamento unità ibrida
Test Hyundai in Sardegna raffreddamento unità ibrida

Nelle prime due giornate, si sono registrati due incidenti per la vettura, il primo con Neuville, vittima della rottura di un braccetto della sospensione, il secondo con Tanak, protagonista di un’uscita di strada fortunatamente senza conseguenze per l’equipaggio estone. Chiuderà le danze Dani Sordo, già vincitore per due volte del Rally d’Italia Sardegna.