ERC, Rally di Roma Capitale 2020: sono aperte le iscrizioni

ERC 2021: oltre Roma c’è Sanremo come riserva

Il calendario provvisorio per l’ERC 2021 è stato pensato in funzione della riduzione dei costi, con l’introduzione anche di due coppie di eventi collegati logisticamente. La configurazione proposta dal promoter Eurosport Events e approvata ieri dai membri della Rally Commission FIA, ora sarà sottoposta all’approvazione finale del Consiglio Mondiale della FIA di dicembre.

Il calendario provvisorio prevede otto eventi, quattro su asfalto e quattro su terra. Altri tre rally sono stati definiti come ”riserva” nel caso qualcuno degli otto eventi titolari venisse cancellato a causa delle restrizioni legate al COVID-19: fra queste tre c’è anche il Rallye Sanremo, che torna così ad affacciarsi nelle massime serie internazionali.

Calendario provvisorio 2021 FIA European Rally Championship

Round 1: Rally Serras de Fafe e Felgueiras (Portogallo, terra), 12-14 marzo

Round 2: 55th Azores Rallye (Terra), 25-27 marzo

Round 3: Rally Islas Canarias (Asfalto), 6-8 maggio

Round 4: 77th Rally Poland (Terra), 18-20 giugno

Round 5: Rally Liepāja (Lettonia, terra), 1-3 luglio**

Round 6: Rally di Roma Capitale (Italia, asfalto), 23-25 luglio

Round 7: 50th Barum Czech Rally Zlin (Asfalto), 27-29 agosto

Round 8: Rally Hungary (Asfalto), 22-24 ottobre

**Soggetto alla sottoscrizione del contratto con il promotore

Gare di riserva:

Rallye Sanremo (Italia, asfalto)

Cyprus Rally (Terra)

Spa Rally (Belgio, asfalto)

Le sei gare delle otto che saranno valevoli anche per i titoli Junior verranno stabilite in seguito.

Eventi accoppiati per ridurre i costi logistici

I rally su terra Serras de Fafe e Azores Rallye sono i primi due rally accoppiati per contenere i costi. Vale a dire che al termine del primo verrà messo a disposizione un luogo sicuro in cui custodire le vetture e dei mezzi di assistenza prima del loro imbarco il 19 marzo per l’isola di Sao Miguel nelle Azzorre. Altrettanto accadrà fra i Rally di Polonia ed il Liepāja, con custodia per una settimana prima del trasferimento dei mezzi dalla Polonia alla Lettonia una settimana dopo. In tal modo i team non dovranno tornare con i mezzi nelle rispettive sedi, riducendo i costi. Sempre in chiave riduzione dei costi, nel 2021 le gare sulle isole sono state ridotte a due e i team godranno di trasporto navale e alcuni biglietti aerei gratuiti.