IrCup 2021

Cresce a 285.000 euro il montepremi dell’IrCup

Ha incrementato il proprio valore, salendo alla cifra di 285.500 euro, il montepremi dedicato da IRC Sport ai protagonisti dell’International Rally Cup 2022. Un ulteriore salto in avanti per il campionato promosso in concerto con Pirelli, articolato nella sua ventunesima edizione sull’asfalto di quattro appuntamenti, il Trofeo Maremma, il Rally Internazionale del Taro, il Rally Internazionale Casentino ed il Rally Città di Bassano.

Ottantacinquemila, gli euro riservati alla classifica assoluta finale, distribuiti nelle seguenti misure: trentacinquemila al primo classificato, venticinquemila al secondo, quindicimila al terzo e diecimila al quarto. Novità “last minute” è la creazione di una speciale classifica dedicata a chi non si è mai imposto in una gara di International Rally Cup, Campionato Italiano Rally, Campionato Italiano WRC e Campionato Italiano Rally Terra. Chi rientra nei suddetti parametri potrà partecipare alla IRC Challenge, un nuovo confronto che assegnerà, con la sua classifica finale, quindicimila euro al vincitore, diecimila al secondo classificato e cinquemila al terzo, con la quarta piazza interessata dall’assegnazione di dieci pneumatici Pirelli. Riconoscimenti che potranno essere cumulati dai protagonisti della categoria con altri eventualmente conquistati nella classifica assoluta IRC.

Di quarantacinquemila euro il montepremi dedicato al Trofeo Due Ruote Motrici Prestige, con ventimila euro al primo classificato, dodicimila al secondo, ottomila al terzo e cinquemila a chi si posizionerà in quarta piazza finale. Alla quinta piazza saranno riservati dieci pneumatici Pirelli.
Saranno invece quantificato in diciottomila euro, il montepremi messo a disposizione del confronto “Trofeo Due Ruote Motrici Sport”, con il vincitore al quale verrà riconosciuto un assegno di diecimila euro. Del valore di cinquemila euro, quello riservato al secondo classificato e di tremila quello consegnato a chi occuperà la terza posizione finale. La quarta e la quinta piazza verranno rispettivamente premiate con sei e quattro pneumatici Pirelli.

Linee marcate anche per quanto riguarda la cifra stanziata relativa al confronto che chiamerà in causa le vetture R2B, con diciottomila euro riservati al vincitore della classifica finale, diecimila al secondo, settemila al terzo e cinquemila al quarto classificato. All’ultimo esponente della “top five” andranno invece dieci pneumatici Pirelli.
Nuova è anche l’opportunità riservata ai competitor delle classi N5, N4, R4 e Rally 3: con cinque iscritti saranno diecimila, gli euro messi in palio per il vincitore; cinquemila, nel caso gli iscritti siano almeno tre. La classifica team vedrà invece assegnati cinquemila euro alla squadra vincitrice, tremila alla seconda classificata e duemila alla terza.

Montepremi di spessore anche per il neonato Trofeo BMW Rally Cup Top 2022 con diecimila euro riservati al vincitore, settemila euro al secondo classificato e tremila a chi occuperà il terzo gradino del podio finale. Ai piloti che si classificheranno in quarta e quinta posizione finale, verranno rispettivamente assegnati pneumatici Pirelli nella misura di quattro e due gomme. La classifica del monomarca vedrà assegnati anche i premi gara, nella misura di duemila euro al vincitore, milletrecento euro al secondo classificato e settecento euro al terzo, per un totale che – tra premi gara e finale – è quantificato in oltre trentasette mila euro dedicati al confronto “griffato” BMW.