Damiano De Tommaso, Ciocco 2022

CIAR, corsa all’ultimo respiro: il Ciocco verso il verdetto finale

In testa alla gara rimane sempre il varesotto Andrea Crugnola con Pietro Elia Ometto su Citroen C3 Rally 2, che hanno fatto registrare anche il miglior crono sulla PS11 “Careggine” 819,80 km), il nono scratch in questo rally. Un’ennesima prova di forza che conferma la leadership con un vantaggio di 33.3’’ su Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone. L’altro varesotto del CIAR, anche lui firmato ACI Team Italia, sulla Skoda Fabia Rally2, rimane secondo assoluto, in controllo, nonostante qualche difficoltà nella penultima prova nella quale ha chiuso con l’ottavo tempo assoluto.

La sfida che si fa più interessante è invece quella per il terzo gradino del podio, ancora rimasto in bilico. Con l’ultimo passaggio sulla lunga “Careggine”, la terza posizione provvisoria è andata a Stefano Albertini e Danilo Fappani, Skoda Fabia Rally2, che hanno chiuso con il secondo tempo nella speciale ad appena 3 decimi di secondo da Crugnola-Ometto. Subiscono quindi il sorpasso Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, Hyundai i20 Rally 2, ora quarti assoluti ad 1.6’’. Seguono Rudy Michelini e Michele Perna, su Volkswagen Polo Rally2, anche loro in corsa per il podio con un margine di 4.6’’ da Albertini-Fappani.

Prosegue il comando di Gianandrea PIsani nella corsa al tricolore Due Ruote Motrici con la Peugeot 208 Rally4, davanti ai bresciani Andrea Mabellini (Renaul Clio) e Luca Bottarelli (Peugeot 208)

QUI la classifica in aggiornamento dal sito ficr.it

Nelle migliori edicole

Copertina RS e oltre marzo 2022