Fontana-Arena

Campionati italiani: annullata anche Modena dopo il Valtiberina, CIRA 2023 a rischio

Il Rally Due Valli diventa anche la sesta prova del Campionato Italiano Rally Asfalto. A seguito della scelta degli organizzatori di cancellare il Rally Città di Modena. Invece, si conclude monca di una gara importate la Coppa Rally di Zona 5.

Nonostante lo avessimo anticipato nei giorni scorsi che il Rally di Modena andava verso l’annullamento definitivo e senza possibilità di appello, non fa piacere confermare che gli organizzatori modenesi (Motorsport Italia fa presente di aver vinto l’appalto per il service) abbiano realmente deciso di gettare la spugna con la neonata gara. Chissà che dietro questa scelta non ci sia la concreta certezza che il Rally di Modena avrebbe potuto essere senza futuro nelle serie Tricolore di rally, visto che nel 2023 dovrebbe essere finalmente cancellato anche il CIRA, ex-CIWRC e ancor prima Trofeo Italiano Rally Asfalto (TIRA) nato per fare concorrenza dell’IRC nei primissimi anni 2000.

L’organizzatore della manifestazione modenese e Motorsport Italia non hanno ancora emesso un comunicato stampa in merito alle motivazioni che l’hanno portata ad optare per l’annullamento della manifestazione Tricolore sotto egida Aci Sport, ma sempre in questo anno un’altra gara Tricolore (in cui risulta coinvolta anche Motorsport Italia) ha cancellato anche un rally valido per il Campionato Italiano Rally Terra, il Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina. Nulla contro la società di Rendina, che si è concentrats sulla buona riuscita del Rally Roma Capitale (ERC), come al solito apprezzato a livello globale, e si impegnerà per organizzare la nuova Finale di Coppa Italia Rally 2022.

Anche se dall’organizzazione non è pervenuta alcuna nota in merito alle motivazioni dell’annullamento del Rally Città di Modena, a calendario per il 30 settembre e 1 ottobre 2022 e valevole anche per la Coppa Rally Zona 5, la conferma ufficiale è arrivata da Aci Sport. Tra l’altro, queste due gare, Modena e Valtiberina, salvo deroghe che metterebbero sul piede di guerra gli organizzatori italiani, dovrebbero aver perso la validità di Campionato Italiano per il 2023, che si prospetta appunto con un solo Campionato Italiano Rally (solo su asfalto?) e un Campionato Italiano Rally Terra.

La federazione il 6 settembre ha emesso una comunicazione ufficiale in cui è scritto: “Il Rally Città di Modena previsto per il 30 settembre e 1 ottobre 2022 e valevole per Campionato Italiano Rally Asfalto e la Coppa Rally di Zona 5 Aci Sport è annullato. La Coppa di Zona CRZ 5 si ritiene conclusa. La gara sostitutiva per il CIRA è il Rally Due Valli, previsto per il 7/8 ottobre 2022. Il Rally Due Valli è pertanto valevole per CIAR (Campionato Assoluto Italiano Rally) e per CIRA (Campionato Italiano Rally Asfalto). La gara CIRA seguirà la regolamentazione della gara CIAR. L’importo delle tasse di iscrizione sarà ridotto, e sarà quello previsto per il CIRA, limitatamente agli iscritti al CIRA risultanti nell’elenco pubblicato a inizio anno. Nel Rally Due Valli verrà prevista la premiazione assoluta anche per il CIRA”.

In questa situazione estremamente difficile in cui la federazione si è trovata ad operare, la Commissione Rally è stata veloce nel trovare subito un modo per rimpiazzare la prova di Modena con quella di Verona. E a ben pensare migliore vetrina per un Campionato di serie B qual è il CIRA non poteva essere trovata. La GR Yaris Rally Cup, a questo punto, opterà per il Rally di Città di Pistoia.

Aci Sport ha diramato una “Nota importante per l’Organizzatore del Rally Due Valli e per tutti i partecipanti al CIAR e al CIRA”.

“I Regolamenti di Settore del CIAR e del CIRA sono modificati con l’aggiunta del seguente periodo, in grassetto: Tutti i conduttori, all’atto della iscrizione al Rally Due Valli 2022, dovranno obbligatoriamente dichiarare, comunicandolo via mail all’Organizzatore e all’indirizzo [email protected] a quale Campionato e/o Coppa intendono partecipare ed acquisire il punteggio, in maniera da potere stilare classifiche separate. La dichiarazione potrà essere in forma libera purché firmata. Al fine di agevolare i Conduttori, sul sito della Federazione, nei documenti settore Rally, è pubblicato un modulo precompilato (denominato “Dichiarazione Punteggio Conduttori”). Si potrà acquisire punteggio nell’ambito solo del CIAR o del CIRA.

CIRA. In caso di mancata dichiarazione non potrà essere attribuito alcun punteggio e i conduttori saranno considerati trasparenti, non prenderanno né toglieranno punti.

CIAR. I Conduttori non iscritti al CIRA non prendono punti ma li tolgono ai fini del campionato stesso.