,

Rally storici: in Spagna “Zippo”-Arena sono secondi

Devono cedere per 1″6 a McCormark il successo nel Rally de Asturias, terza prova del Campionato Europeo, dopo una gara combattuta. Sesta piazza per Lombardo-Campeis

È stata una battaglia senza esclusione di colpi quella per la vittoria nel 46° Rally de Asturias Storico, terza tappa del FIA European Historic Rally Championship. A spuntarla è stato Martin McCormack che, al volante di una BMW M3 insieme al navigatore Barney Mitchell, ha avuto la meglio su “Zippo” e Nicola Arena (Audi Quattro) per soli 1″6 secondi. Nonostante le difficili condizioni meteo, McCormack e “Zippo”si sono presentati al via della prova decisiva divisi da appena 1″2. Andrea Zivian aveva iniziato la seconda tappa con un vantaggio di 12” ma il nordirlandese è riuscito a ricucire il gap vincendo le PS5 e PS6, portandosi a 1″1 dal vertice. La reazione di “Zippo”, con il miglior crono nella PS7, gli aveva permesso di chiudere il giro mattutino al comando con 2″ di margine. Con la PS8 cancellata, tutto si è giocato nelle due prove finali. McCormack è stato implacabile sulla riproposizione dei 14,52 km di Pravia, prendendo la testa con 1″2 di vantaggio e preparando il decisivo assalto sui 12,34 km di Salas. “Zippo” sembrava avere la meglio arrivando al split intermedio 2″5 davanti, ma McCormack ha recuperato tutto nel tratto in discesa aggiudicandosi il rally con il margine finale di 1″6.

Una vittoria di prestigio che gli ha anche permesso di conquistare il 4° Raggruppamento, mentre “Zippo” si è dovuto “accontentare” del successo nel 3°Raggruppamento . Sul terzo gradino del podio è salito Vojtěch Štajf con la Toyota Celica GT-Four, approfittando dei problemi occorsi a Jesus Ferreiro, il cui cofano della Ford Escort RS1800 si è aperto durante la PS10 facendogli perdere preziosi secondi. Lo spagnolo ha chiuso quarto davanti a Tibor Érdi Jr, rallentato da un guasto alla servosterzo della Sierra Cosworth 4×4. In sesta posizione l’agguerrita coppia formata da Angelo Lombardo e Jean Campeis, vincitori del 2° Raggruppamento con la Porsche 911 Carrera RS 3.0, seguiti da Christophe Jacob, Ernie Graham, Greg McCormack e Guy Trolliet.

Tra le 1600cc successo per James Potter (Ford Escort Twin Cam) che si è aggiudicato il FIA EHRC 1600cc Trophy ed il 1° Raggruppamento in cui ha preceduto Antonio Parisi con Giussy D’Angelo e Carlo Fiorito assieme a Nicolò Ventoso. All’arrivo anche Natale Mirabile e Carlo D’Agostino (Fiat Ritmo 130 Abarth), decimi nel 4° Raggruppamento. Ritiro, quando erano tra i primi dieci, per Valter Pierangioli e Cristian Pollini con la loro Ford Sierra Cosworth.