CIR 2020: il Rally Due Valli premia Jari Huttunen

Rally: Aci Sport anticipa alcune modifiche regolamentari

Anno nuovo, regolamenti (!) nuovi in casa Aci Sport per quel che riguarda la stagione 2022. La novità principale è quella che è nota a tutti, ovvero l’eliminazione delle gare su fondo sterrato dal nuovo Campionato Italiano Assoluto Rally. In un video pubblicato stamane sui canali social di Aci Sport, Margherita Tatarelli anticipa le principali novità regolamentari per la stagione 2022.

Partiamo dal Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco (CIAR), in questo campionato il chilometraggio delle prove speciali passa da un minimo di 80 km a 120 km con una tolleranza del 5%. Cambiamenti anche per quel che riguarda la power-stage, che nel 2022 non avrà più il coefficiente maggiorato come accaduto quest’anno in occasione dei rally con coefficiente 1.5. Aumentano anche i pneumatici a disposizione che passano a 14.

Cambiamenti anche per quel riguarda la Finale CRZ che nel 2022 si chiamerà Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport. Anche in questo campionato ci sarà un piccolo cambiamento nel chilometraggio dei rally che sale dai 60/80 chilometri attuali ai 80/90.

Per poter accedere alla finalissima, che si svolgerà al Rally del Lazio bisognerà aver disputato almeno la metà delle gare previste per la Zona. Cambiamenti anche nelle gare di zona che potranno aumentare i loro chilometraggi portandoli a 60/70 chilometri cronometrati e, inoltre, a queste gare sono ammesse le vetture WRC, che però risulteranno trasparenti ai fini della classifica di Campionato. Tra l’altro, sarà obbligatorio organizzare uno shakedown in queste gare e altrettanto obbligatorio parteciparvi.

Le ricognizioni si dovranno disputare nell’arco di 12 ore (come fino al 2019), mentre nei vari settori di trasferimento sarà assolutamente vietato zigzagare. Chi verrà beccato infrangendo questa normativa, sarà penalizzato di 3′ minuti. Lo shakedown dovrà avere una lunghezza che varierà dai 2 ai 3 chilometri di lunghezza. Speriamo solo che lo organizzino su un un bel percorso, valido e in grado di dare valore alla competizione stessa. Il massimo sarebbe un circuito cittadino. A parte abbiamo parlato delle licenze Aci Sport e dei Gruppi e delle classi dal 2022.

In edicola e in digitale

Copertina dicembre 2021