Rachele Somaschini Chiara Lombardi

Rachele Somaschini porta #CorrerePerUnRespiro nell’ERC

Rachele Somaschini combinerà la sua prima stagione del Campionato Europeo Rally con la promozione dell’iniziativa #CorrerePerUnRespiro, che mira a sensibilizzare sulla fibrosi cistica, una condizione con cui l’italiano ha lottato sin dalla nascita. Il pilota milanese è pronto a contestare tutti gli otto round del CER, incluso il Rally di Roma Capitale a luglio. Guiderà una Citroen DS3 R3T con la toscana Chiara Lombardi alle note, una partnership iniziata nel 2018.

“Prendere parte al Campionato Europeo è una grande opportunità di crescita per me”, ha affermato la Somaschini. “Prima di tutto, devo ringraziare i miei sponsor che hanno reso questo sogno una realtà. Il nostro obiettivo è dare il meglio e siamo consapevoli che non sarà facile. Gli organizzatori delle gare e del campionato stesso ci hanno accolto a braccia aperte e ci hanno assicurato il loro sostegno durante il nostro debutto europeo. Sarà sicuramente un anno ricco di novità e tra questi potrebbe esserci anche un cambio di auto durante la stagione”.

“Rimango positiva anche se la situazione è piuttosto difficile, soprattutto a causa del verificarsi dell’emergenza coronavirus in Italia che mi costringe ad annullare la maggior parte dei miei impegni. Stiamo cercando di fare tutto il possibile, cercando nel contempo di preservare e mantenere un buono standard di salute che, per le persone come me, che hanno una malattia che già compromette il tratto respiratorio, rimane una priorità assoluta”.

Somaschini compete con un semplice messaggio in prima linea nella sua mente: la malattia non vincerà se la ricerca è supportata. Questo messaggio la spinse a creare una campagna di sensibilizzazione, #CorrerePerUnRespiro (Race for a Breath), che combina la sua passione per il motorsport con una crescente conoscenza e comprensione della fibrosi cistica e supportando la sua ricerca vitale.

Oltre a promuovere #CorrerePerUnRespiro, la Somaschini sensibilizza il lavoro della Fondazione italiana Ricerca Fibrosi Cistica ONLUS FFC. Ciò promuove, seleziona e finanzia progetti di ricerca avanzata per migliorare la durata e la qualità della vita dei pazienti e per sconfiggere definitivamente la fibrosi cistica. Riconosciuta dal Ministero per la Ricerca come promotore della ricerca scientifica sulla malattia, si avvale di una rete di 900 ricercatori e del lavoro di oltre 140 delegazioni e gruppi di sostegno.