Skoda Fabia Rally2 Evo 2022

Pierre Litvak: ”La nuova Skoda Fabia Rally2? Un’altra auto”

Oltre alla produzione di auto da corsa per la Rally2, durante il 2021 nelle officine Skoda Motorsport è stato sviluppato anche un altro progetto interessante. Durante diversi mesi di preparazione, i tecnici hanno realizzato uno spaccato preciso della Fabia Rally2 Evo, che mostra nei minimi dettagli la costruzione dell’auto da corsa. In cosa differisce la nuova struttura di sicurezza dalla precedente e quanto è stata complicata la sua preparazione? Lo spiega Pierre Litvak, che è stato coinvolto nello sviluppo della nuova “spina dorsale” della vettura céca.

In che modo il nuovo telaio e il roll-bar sono diversi dai precedenti?

“Il concetto di base era ovviamente basato sulla struttura precedente. Per il nuovo progetto, volevamo rivelare il più possibile la tecnologia della Skoda Fabia Rally2 Evo, ma allo stesso tempo aggiungere qualcosa in più e sorprendere i nostri fan. Dal momento che avevamo una carrozzeria che non poteva più essere utilizzata per ulteriori test di sviluppo dopo i test di rigidità e che, altrimenti doveva essere rottamata, si è deciso che avremmo creato un telaio e un roll-bar completamente nuovi, non solo quindi il gruppo propulsore come avveniva con la versione precedente. Questo è un cambiamento importante”.

Quanto è stato difficile preparare il nuovo progetto?

“La preparazione del progetto è stata non troppo difficile. La sfida più grande è stata quella di costruire essenzialmente l’intera vettura, ma a costi notevolmente inferiori rispetto alla previsione della nuova Fabia Rally2 Evo, in modo da poter investire i soldi risparmiati nello sviluppo di un’auto da competizione con molta aerodinamica”.

Hai lavorato con vere parti da corsa o hai modellato alcuni componenti appositamente per il telaio e per la struttura di sicurezza?

“La stragrande maggioranza delle parti utilizzate è la stessa di una vera macchina da corsa. Tuttavia, al fine di ridurre al minimo gli sprechi, abbiamo cercato di selezionare componenti che non potevano essere installate sulle Fabia Rally2 Evo dei clienti per motivi di qualità o di altro tipo. Nel caso in cui non avessimo a disposizione quel determinato pezzo o non fosse facilmente adattabile dal punto di vista tecnico, avevamo deciso di usare una componente nuova, cosa che è successa, ad esempio, con lo scarico o i finestrini”.

Skoda Fabia Rally2 Evo 2022 laterale
Skoda Fabia Rally2 Evo 2022 laterale

Quale parte dell’auto è stata la più difficile da sezionare?

“Storicamente, sapevamo da telaio e roll-bar precedenti che il taglio di un disco ruota è problematico. Alla fine, ha funzionato alla grande poiché l’intero gruppo ruota è stato tagliato in una volta, compreso il freno e la testa della ruota, e il risultato è fantastico. Inoltre, grazie alla speciale tecnica di taglio, siamo riusciti a preservare l’integrità di tutto”.

Telaio e roll-bar sono stati creati direttamente nello stabilimento Skoda Motorsport?

“La maggior parte dei tagli di parti specifiche è stata realizzata in collaborazione con aziende fornitrici che da molti anni forniscono parti standard a Skoda Motorsport. Tuttavia, l’assemblaggio è stato eseguito direttamente negli stabilimenti di produzione di Skoda Motorsport”.

Quanto tempo ci è voluto per costruire questo nuovo “scheletro”?

“Poiché il progetto di telaio e roll-bar veniva eseguito in parallelo con le altre attività di sviluppo e produzione di Skoda Motorsport, al progetto della struttura di sicurezza è stata assegnata una priorità inferiore e quindi sono trascorsi circa otto mesi dall’approvazione iniziale del progetto all’implementazione finale”.

Qual è secondo te il principale vantaggio del taglio delle auto da corsa?

“Penso che il principale vantaggio del nuovo telaio sia la dimostrazione visiva della tecnologia utilizzata nell’auto da competizione e l’opportunità di confrontarla con i modelli di serie”.