Nuova Hyundai i20 Rally2

In ritardo le consegne delle Rally2 di Hyundai e Ford

Sono diversi i team italiani che sull’onda emozionale e sulla fiducia per le indubbie capacità manageriali e tecniche dell’ingegnere Andrea Adamo avevano opzionato delle nuove Hyundai i20 Rally2 già nel 2021, sognando traversi e controsterzi in prova speciale già a partire da gennaio 2022. E dicasi la stessa cosa per chi, in verità di meno, si sentivano già orgogliosi proprietari di una nuova Ford Fiesta Rally2.

E invece, non sta andando così. E il rischio è che questi ritardi (ormai parliamo di mesi) si aggravino fino alla cronicità e possano prolungarsi anche fino alla fine della stagione agonistica, con buona pace di chi voleva subito l’ultima evoluzione Hyundai o Ford. Infatti, se già i ripetuti lock-down disposti da quasi tutti i Paesi avevano mandato in tilt di richieste tutto il settore della componentistica e dei microchip, la guerra tra Russia e Ucraina ha dato il colpo di grazia.

Adesso, la stragrande maggioranza di quei piloti che aveva acquistato la Hyundai i20 Rally2 ha dovuto noleggiare le Skoda Fabia Rally2 o R5 disponibili sul mercato (per la verità tantissime, le più vendute in Italia), mentre i team si trovano nella paradossale situazione di non riuscire a rinnovare o ampliare il parco auto con investimenti parcheggiati, proprio in un momento in cui la crisi inizia a mordere e ci sarebbe bisogno di maggiore liquidità e di far fruttare gli investimenti fatti.

Eppure, per quel che riguarda Hyundai, a settembre 2021 era stato dichiarato quanto segue: “Il perdurare della mancanza cronica della disponibilità dei semiconduttori sta avendo forti ripercussioni negative sulle vendite dei veicoli. Proprio per questo motivo le case automobilistiche sono state costrette a rivedere al ribasso le proprie stime di vendita annuali e per porre fine a questo stillicidio stanno correndo ai ripari”. Così, il direttore operativo globale di Hyundai Motor ha dichiarato che la casa automobilistica sudcoreana vuole sviluppare propri chip per ridurre la dipendenza dalle catene di fornitura sempre più a corto dei preziosi elementi elettronici. Dopo 7 mesi si spera di vedere i primi risultati anche nel Customer Racing.

Condividiamo passione nelle migliori edicole

RS e oltre aprile 2022