La carica della Biella Motor Team al Lana: debutta Bertella

La carica della Biella Motor Team al Lana: debutta Bertella

Finalmente riparte anche la Biella Motor Team. Dopo la lunga pausa dovuto all’emergenza Coronavirus, sono riprese le gare su tutto il territorio nazionale. A fungere da “apripista”, lo scorso fine settimana, è stato il Rally del Casentino in Toscana, mentre sabato 11 e domenica 12 luglio sarà il Rally Lana, a Biella, a raccogliere il testimone. La gara, a cui non sarà ammesso il pubblico come previsto dalla norme inserite nel Decreto del Presidente del Consiglio, prenderà le mosse sabato alle 18.16 dal Parco assistenza che si trova in Piazza Silvio Cerruti nell’area di Città Studi.

Nella prima giornata di gara previsti due passaggi – senza, ricordiamolo, la presenza del pubblico – sulle prove di Rosazza e del Tracciolino inframmezzate da un Parco assistenza prima dell’arrivo di giornata alle 23.31. Domenica 12 si riparte alle 8.01 per affrontare i tre passaggi sulla prova di Curino con arrivo finale a Città Studi alle 16.40. Dove, come alla partenza ed ai Parchi assistenza, non sarà permessa la presenza degli appassionati.

Alla gara di casa, 124 iscritti, valida come prima prova della Coppa Rally Zona 1 la scuderia Biella Motor Team si presenta in forze, pronta a dare battaglia. Il primo a partire, con il numero 9 sulle fiancate, sarà il navigatore Luca Pieri. Abbinato a Massimo Marasso su una Skoda Fabia R5 punteranno a raccogliere punti per la classifica di zona. Con il numero 26 la collaudata coppia formata da Ermanno Caporale e Diego Pontarollo che affronteranno le strade amiche con una Ford Escort Cosworth di classe A8.

Una Ford Fiesta di classe R2B è invece la vettura scelta da Gianni Brandalese e Luca Ferraris a cui gli organizzatori hanno assegnato il numero 53. Una Renault Clio di classe N3 è la vettura che hanno scelto due equipaggi: quello formato da Francesco Menaldo e Simone Boscolo che partono con il numero 75 e quello, iscritto con il numero immediatamente successivo, che vede Andrea Bertoli alla guida e l’esordiente Edoardo Bertella, figlio d’arte, alle note.

Nella stessa classe, con un’altra vettura francese, correrà il navigatore Tiziano Pieri affiancato ad Alessio Gandolfi con il numero 79. Con una Peugeot 106 di classe A6, numero di gara 93, si presenta il navigatore Alessandro Rappoldi che detterà le note a Giorgio Costa Salute. Come spesso accaduto in passato Eraldo Botto farà coppia con il pilota Alessandro Corsi su una Peugeot 206 di classe A6, numero 105. Il 130 è stato invece assegnato alla Peugeot 106 di classe N2 su cui il navigatore Damiano Poltronieri siederà al fianco di Andrea Landoni.