ken torn

Esclusiva: Ken Torn racconta la Ford Fiesta Rally3

Abbiamo intervistato in esclusiva il campione in carica ERC3/ERC3 Junior, l’estone Ken Torn che un paio di settimane fa ha portato al debutto assoluto in gara la nuova Ford Fiesta Rally3. Il debutto avvenuto all’OK Auto-Ralli, si può giudicare tutto sommato molto positivo, con una undicesima posizione conquistata e alcuni tempi di assoluto rilievo come il settimo tempo assoluto ottenuto nella quinta e sesta prova speciale del rally.

Partiamo dal 2020, un’anno molto difficile a causa della pandemia Covid-19. La tua stagione si è divisa tra J-WRC (dove hai corso due eventi) ed ERC3. In quest’ultimo arrivano i titoli ERC3 e ERC3 Junior. Ci racconti questa tua annata appena trascorsa?

“Ciao Matteo e ciao lettori di RS RallySlalom. Ad inizio anno i piani erano incentrati sulla partecipazione al Junior WRC, in quanto nella stagione 2019 abbiamo vinto la classe R2 in Estonia e il premio finale era di 90.000 euro da investire nella partecipazione a questo campionato. Naturalmente la pandemia ha cambiato tutte le carte in tavola. Alla ripresa delle gare, dopo il fermo totale che c’era stato tra fine inverno e primavera, abbiamo deciso di correre le prime due gare dell’ERC, che si sono corse in Italia, al Roma Capitale, e in Lettonia. Abbiamo ottenuto due vittorie nell’ERC3 e nell’ERC3 Junior. Successivamente abbiamo disputato il Rally di Estonia che aveva validità JWRC, gara purtroppo conclusa anzitempo per un ritiro. A quel punto eravamo ad un bivio, proseguire nel JWRC oppure nell’ERC? Abbiamo scelto di proseguire nell’Europeo, prendendo dunque la giusta decisione per noi”.

Veniamo al 2021, la tua stagione inizia con l’OK Auto-Ralli, portando in gara la Ford Fiesta Rally3 al suo debutto Mondiale. Che puoi raccontarci di questa gara?

“L’OK Auto-Ralli non è una gara molto difficile, abbiamo fatto del nostro meglio, ma allo stesso tempo non volevamo stupidate. In tanti vogliono sapere le potenzialità e in che posizione si può collocare la nuova Fiesta Rally3: io posso dirvi che il risultato finale è molto valido. Abbiamo avuto qualche problema a livello di note e a livello mio di fiducia, il che ci ha fatto perdere un po’ di tempo. L’importante è aver portato la macchina al traguardo e aver raccolto quanti più dati possibile per l’evoluzione futura di questa vettura”.

Quali sono le principali differenze tra la Ford Fiesta Rally3 e la Ford Fiesta Rally4?

“Beh, la differenza maggiore sono le quattro ruote motrici e alcune componenti come il cambio e le sospensioni. La Ford Fiesta Rally3 è molto divertente da guidare, non hai molto slittamento nelle ruote e in uscita dalle curve lente vai più veloce. Penso sia una vera vettura 4WD, ma con costi più bassi e accessibili”.

Il tuo 2021 ti vedrà al via dell’ERC in sei gare con la Fiesta Rally3: quali obiettivi ti poni per questa annata?

“Voglio godermi ogni singola gara e fare quanti più chilometri possibile con la nuova vettura. Da parte nostra faremmo del nostro meglio per portare a casa buoni risultati”.

Hai corso due volte al Rally Roma Capitale, che giudizio dai alla gara e come ti trovi a correre nel nostro Paese?

“Nel 2019 disputai Polonia e Lettonia, gare valevoli per l’ERC vincendoli entrambi. A quel punto visto e considerato che la classifica ci sorrideva, decidemmo assieme al team e ai mie partner di proseguire l’avventura nel Campionato Europeo. Il round successivo al Liepaja era il Roma Capitale ed eccoci pronti alla nostra trasferta. La gara è molto bella, poi ho anche un bellissimo rapporto con questo rally in quanto ho vinto la mia categoria sia nel 2019 che nel 2020”.

Vuoi mandare un saluto ai fans e agli appassionati italiani?

“Certo! I tifosi e gli appassionati Italiani sono veramente calorosi e molto simpatici. Ho sentito sempre calore e affetto nei miei confronti nei due anni in cui ho corso nel vostro Paese, spero di poterli rivedere lungo le speciali anche in questo 2021”.