hyundai

Adamo: 3 anni e sapremo se l’ibrido è la scelta giusta

Il team Principal Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, afferma che ci vorranno almeno tre anni per capire se il passaggio del WRC all’ibrido sia stata una scommessa vinta oppure no. Il sistema ibrido entrerà in scena dalla prossima stagione, con M-Sport e Toyota che hanno già annunciato la loro presenza, mentre per quel che riguarda Hyundai si aspetta il via libera da parte del management dell’azienda coreana.

“Ci vorranno almeno tre anni per capire se la scelta di passare all’ibrido sia giusta oppure no – afferma Adamo -. C’è solo una cosa che ci darà una risposta chiara, ovvero il numero di Costruttori presenti tra tre anni. Resteremo con tre Costruttori? Allora la scelta fatta è sbagliata, ma sarà troppo tardi per tornare indietro. Né avremo cinque o sei? Cinque per me è l’obiettivo reale, di più non é realistico”.

“Se raggiungeremo veramente questa cifra, allora potremmo dire che hanno preso la decisione giusta, perché non voglio accollarmi una parte di una decisione a cui non ero veramente interessato. Ma se realmente raggiungeranno tale cifra di Costruttori presenti, dirò che la scelta FIA è quella giusta. Quello che voglio provare a dire è abbiamo altre alternative? Non penso!”.

Negli ultimi anni il WRC è vissuto su duelli tra tre massimo quattro Costruttori. Sono lontani i tempi in cui le Case impegnate nel WRC erano ben sette come nella stagione 1997.

“Ricordo che quando vennero scritti i regolamenti delle vetture WRC (1996) c’era molto interesse da parte dei Costruttori – spiega Adamo – Vedremo come si evolverà la cosa, dobbiamo lavorare tutti insieme per difendere il WRC in questo momento, ed evitare qualsiasi polemica, perché polemizzare in questo determinato momento sarebbe la cosa peggiore da fare”.