Kalle Rovanpera ritocca i record personali nel WRC

Continua il “magic moment” di Kalle Rovanpera. Il giovane pilota di casa Toyota (classe 2000) ha conquistato la terza vittoria consecutiva in stagione su appena 4 gare disputate. Un avvio pazzesco quello del finlandese, autore di vere e proprie prove di forza in cui ha battuto i suoi avversari non solo a livello cronometrico, ma anche e soprattutto a livello mentale, vedi ad esempio la power stage del Portogallo.

Vittorie e risultati che, gara dopo gara, stanno portando “Kallino” ad inserirsi tra i migliori interpreti di questa disciplina. Il tris di vittorie consecutive mancava nel Mondiale WRC dalla stagione 2018, quando Ott Tanak, all’epoca portacolori del team Toyota, vinse in rapida successione gli appuntamenti in Finlandia, Germania e Turchia. I piloti riusciti in questa impresa sono tredici e sono Sebastien OgierSebastien LoebMarcus GrönholmPetter SolbergColin McRaeTommi MäkinenDidier AuriolMiki BiasionAri VatanenStig Blomqvist e Timo Salonen. A questi va aggiunto Mikko Hirvonen, che è l’unico della lista a non aver mai vinto un titolo iridato. A quota 4 vittorie di fila troviamo Salonen e Hirvonen, con cinque successi consecutivi troviamo il compagno di squadra Sébastien Ogier, mentre il record di vittorie di fila ben 6 è detenuto da Sébastien Loeb.

Altro record eguagliato è quello delle vittorie sui tre diversi fondi in cui si corre il WRC: era dal 2019 che questo non accadeva. Anche in questo caso fu Ott Tanak a centrare la tripletta vincendo nel 2019 in Svezia (neve-ghiaccio), Cile (sterrato) e Germania (asfalto). A differenza dell’estone, Rovanpera ha fatto tripletta vincendo le tre gare su fondi diversi di fila, questo non accadeva dalla stagione 2015, anno in cui Sébastien Ogier riuscì nell’impresa vincendo Montecarlo, Svezia e Messico al volante della Polo WRC.

Altra curiosità a fini statistici era dal Safari Rally Kenya, che un equipaggio che partiva primo in una gara su fondo sterrato non vinceva. A trionfare in quella occasione fu Sébastien Ogier al termine di un bel duello con il compagno di squadra Takamoto Katsuta. Grazie alla strepitosa vittoria ottenuta al Rally del Portogallo, il giovane finlandese (classe 2000) Kalle Rovanpera, scrive il suo nome anche in questa particolare classifica.