, ,

ERC/CIAR – In 92 a Roma, primo match-point per Crugnola e Pisani

20230726 204526.jpg

Tutto pronto per il Rally Roma Capitale, numeri record per la gara organizzata da Motorsport Italia.

Numeri record e tanta qualità, questo il menù che offrirà il Rally Roma Capitale, rally valido come sesto atto del FIA ERC e quinto del CIAR. Un plateau di iscritti di primissimo livello, con tutti i big delle due serie al via della gara laziale.

Saranno 92 gli iscritti alla gara capitolina, con 41 vetture Rally2/R5 iscritte. Tutti presenti i big del FIA ERC, unica assenza di peso è quella di Mads Østberg (Citroën C3 Rally2). Numero uno sulle portiere per il leader del Campionato, il neozelandese Hayden Paddon (Hyundai i20 Rally2), che sulle strade laziali proverà l’allungo decisivo in classifica.

L’ex pilota Hyundai nel WRC dovrà comunque vedersela contro un plateau di avversari di altissimo livello come Efren Llarena, Martins Sesks, Mathieu Franceschi e Yoann Bonato che proveranno a dire la loro su fondo catramato. Tanti gli italiani iscritti al FIA ERC, in primis Andrea Mabellini, Simone Campedelli e Alberto Battistolli. I nostri tre portacolori fissi nella serie Europea, non prenderanno punti nel CIAR, ma potranno comunque portarne via agli iscritti al tricolore.

Iscritti al FIA ERC e al CIAR, invece troviamo Giandomenico Basso, Damiano De Tommaso, Fabio Andolfi, Andrea Crugnola, Antonio Rusce, Giacomo Scattolon, Rachele Somaschini e Andrea Mazzocchi. Il varesino potrebbe laurearsi Campione Italiano se conquista la vittoria assoluta nel CIAR e due punti in più di Basso nella power-stage di apertura del rally.

Altro campionato che potrebbe chiudersi in anticipo è il CIAR 2WD, con Gianandrea Pisani che, in caso di vittoria, porterebbe a casa il titolo. Il toscano dovrà vedersela contro Fabio Farina, Lucchesi jr, Moreno Cambiaghi, Cedric Ciardi, Gabriel Di Pietro, Michael Rendina, Nicola Cazzaro, Emanuele Fiore e Graziano Nember.

Sfide interessanti anche nelle support series del FIA ERC. Grande curiosità per il debutto su una Rally3 di Paolo Andreucci, il garfagnino porterà in gara una Renault Clio. Tra le vetture due ruote motrici si attendono grandi battaglie con Roberto Daprà e Mattia Zanin che dovranno vedersela contro il norvegese Ola Nore (Renault Clio Rally4), il romeno Norbert Maior (Peugeot 208 Rally4) e lo svedese Victor Hans.