Crugnola-Ometto

Andrea Crugnola baderà al Campionato Italiano

Terz’ultimo round del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco 2022, l’appuntamento del 10° Rally di Roma Capitale, in programma il prossimo fine settimana, potrebbe diventare decisivo per l’assegnazione del titolo, pur essendo la partita ancora matematicamente aperta. Infatti, in funzione dei punti ancora a disposizione, l’attuale vantaggio di Andrea Crugnola e Pietro Ometto sul primo degli inseguitori rappresenta un patrimonio di un certo peso, ma non tale da poter garantire la chiusura definitivamente della partita.

Le 18,5 lunghezze, in un campionato come quello attuale, dove gli equilibri in campo hanno fino ad ora premiato la costanza dell’equipaggio Citroen, non permettono di stare tranquilli. Servirebbe, quindi, la zampata finale che possa far guardare al Mille Miglia di fine agosto e al Due Valli di ottobre con una certa serenità.

Sicuramente non è un mistero che Roma sia una delle gare che preferisco” attacca il pilota di Varese. “Sia perché si corre in una cornice unica, sia per le bellissime Prove Speciali. E quella davanti al Colosseo, in una cornice spettacolare, ci è invidiata da tutto il mondo. Bisogna fare infatti i complimenti a Rendina e a Motorsport Italia perché stanno facendo una cosa eccezionale.

L’appuntamento laziale partirà venerdì 22 luglio alle 20.00 con la SSS “Colosseo Aci Roma”, trasmessa in diretta televisiva da Aci Sport, cui faranno seguito due impegnative giornate di gara: il sabato, con 6 prove tra cui spicca la ripetizione della “Santopadre – Fontana Liri” da 29,08 chilometri, e la domenica dove i 32,5 chilometri della “Cave di Subiaco”, ripetuta per due volte, ed un totale di tratti cronometrati di 92 chilometri, permetteranno l’assegnazione dei punti in palio, determinanti per il prosieguo di stagione.

A tre gare dal termine, non possiamo permetterci distrazioni. Bisogna continuare con il trend positivo, cercare di raccogliere punti importanti e fare il meglio possibile. Ci sarà anche il confronto con i piloti dell’Europeo ma dobbiamo restare concentrati sulla lotta per il Campionato Italiano” conclude Andrea.

Anche Cristian Marsic, ideatore assieme a Luca Vicario del progetto, invita alla massima concentrazione. “Anche se abbiamo superato la metà stagione in vantaggio, i giochi non sono ancora fatti. Importante ora è continuare a testa bassa con il lavoro portato avanti fino ad oggi, con la determinazione e la costanza che ci hanno contraddistinto e dare come sempre il massimo