CIWRC, Rally del Salento: Pedersoli allunga dopo PS4

Il 53° Rally del Salento è entrato nel vivo della competizione grazie al primo giro sulle prove di Palombara, Ciolo e Specchia. In vetta alla generale troviamo Luca Pedersoli, in coppia con Anna Tomasi, su Citroen DS3 WRC. Il bresciano, dopo lo scratch fatto segnare nella breve prova spettacolo di ieri sera, è ripartito con un ritmo davvero indiavolato facendo capire fin da subito agli avversari che anche sulle prove salentine dovranno sudare le proverbiali sette camicie.

Alle sue spalle troviamo la Hyundai I20 R5 di Luca Rossetti e Manuel Fenoli, staccati dalla vetta di 17″0, mentre la terza posizione è ad appannaggio della Skoda Fabia R5 Evo di Andrea Carella ed Elia De Guio.

Quarta posizione per Alessandro Gino, coadiuvato da Daniele Michi, su Skoda Fabia R5 Evo. Il piemontese sta cercando di trovare il giusto approccio alle insidiose prove del Salento, visto che è la prima volta che prende parte alla gara pugliese. La quinta e la sesta posizione sono occupate dalla Citroën C3 R5 dello spezzino Claudio Arzà e dalla Skoda Fabia R5 di Carmine Tribuzio.

A seguire, in settima posizione, troviamo Ivan Ferrarotti, in coppia con Fabio Grimaldi, su Skoda Fabia R5. Chiudono i primi dieci Stefano Liburdi (Skoda Fabia), Luigi Bruccoleri (Volkswagen Polo) e Simone Miele su Citroën DS3 WRC. Il varesino, dopo aver occupato nelle prime prove la terza posizione, è stato ricacciato indietro a causa di una foratura all’anteriore destra sulla PS di Specchia. Per lui un inizio di stagione davvero sfortunato.

Da segnalare anche il ritiro di Corrado Fontana sul primo passaggio della prova di Palombara a causa di noie tecniche patite dalla sua Hyundai I20 WRC.