CIAR, 1000 Miglia: Crugnola balza al comando

Il pilota della Citroen fa registrare il miglior tempo sulla PS1 “Valle Sabbia-Dall’Era Valerio”, valida anche come Power Stage. Alle sue spalle troviamo l’idolo locale Stefano Albertini e il varesino Damiano De Tommaso.

Sui 2,54 km della PS “Valle Sabbia-Dall’Era Valerio” è scattata ufficialmente la 45°edizione del Rally 1000 Miglia. Nella breve prova, valida come Power Stage, a far segnare il miglior tempo è stato il leader di campionato Andrea Crugnola, navigato da Pietro Ometto, sulla Citroen C3 Rally2. I portacolori del Double Chevron hanno ribadito che quanto di buon fatto vedere nello shakedown non era di certo un fuoco di paglia, e in vista di domani la battaglia al vertice si prospetta serrata, con un meteo ballerino che potrebbe però andare a scompigliare le carte in tavola.

Alle sue spalle, staccato di nove decimi, troviamo la Skoda Fabia Rally2 Evo di Stefano Albertini e Danilo Fappani. L’equipaggio bresciano sulle strade di casa punta ad ottenere un risultato di prestigio, soprattutto per raddrizzare un campionato che non ha mantenuto fede alle aspettative che si erano prefissati ad inizio stagione. Terzo tempo per Damiano De Tommaso e Massimo Bizzocchi, al volante della Skoda Fabia. Il giovane varesino proverà sulle strade bresciane a portare a casa il massimo di punti utili alla sua rincorsa verso il suo primo scudetto tricolore.

Ai piedi del podio troviamo Giandomenico Basso e Lorenzo Granai con la Hyundai I20 Rally2 della Friulmotor. Il veneto sta ancora cercando il miglior feeling con la vettura coreana, ma i tempi fatti segnare a Roma prima del ritiro lasciano spazio alla possibilità di agguantare un risultato che ripaghi gli sforzi fatti dal team negli ultimi mesi. Quinta e sesta posizione per le due Volkswagen Polo di Rudy Michelini e Luca Pedersoli, seguite dalla Skoda Fabia del pavese Giacomo Scattolon. Solo ottavo tempo per il savonese Fabio Andolfi, il quale non ha preso nessun rischio conscio che la gara si giocherà tutta sulle prove di domani. Chiudono così i primi dieci le Skoda Fabia di Andrea Nucita e del rientrante Alessandro Perico.