Stéphane Peterhansel vince la sesta tappa della Dakar Rally

Stéphane Peterhansel: una storia a due e a quattro ruote

Stéphane Peterhansel è un eroe del nostro tempo: ha vinto quattordici Dakar nella sua carriera tra auto e moto e così si è posto di diritto tra quegli invincibili e ineguagliabili alla pari di un Sébastein Loeb o Sébastien Ogier, anche loro ovviamente francesi. Ma chi è Peterhansel, vincitore anche di due titoli Mondiali nell’enduro? In molto certamente conoscono la sua storia, a tanti tanti altri, soprattutto ai più giovani, sarà meno nota e vale la pena ripercorrerla.

Nasce a Échenoz-la-Méline il 6 agosto 1965 ed è un predestinato. Predestinato a vincere sei volte in moto e otto volte in auto la Dakar Rally. Peterhansel inizia a correre in moto all’età di quindici anni, pur non avendo ancora la possibilità di avere una regolare licenza. Poi nel 1981, guadagnati finalmente i requisiti, s’iscrive regolarmente al Campionato francese di enduro e se lo aggiudica alla guida di una Husqvarna

Nel corso degli anni riuscirà poi ad aggiudicarsi per altre dieci volte il titolo nazionale francese della categoria. Nel 1987 entra a far parte della squadra Yamaha con Hubert Auriol e Cyril Neveu. L’anno successivo corre con la Yamaha per la prima volta nel Rally Dakar, classificandosi diciottesimo. Sempre nel 1988 fa parte della Nazionale francese che si aggiudica la Sei Giorni Internazionale di Enduro. Nel 1989 arriva quarto nella Dakar, gara che vincerà la prima volta nel 1991. Da lì in poi è un susseguirsi di trionfi: vince nel 1992, nel 1993, nel 1995, nel 1997 e nel 1998, conquistando il primato di vittorie in moto.

Stéphane Peterhansel

Nel 1997 si aggiudica anche il suo primo titolo nel campionato mondiale di enduro nella categoria 250 cc 2T. A causa di dolori fisici, per quanto riguarda la Dakar decide di passare alle auto, e nel 1999 partecipa con la Nissan classificandosi settimo. Nel 2000 arriva secondo con un prototipo francese, partecipando allo stesso tempo al campionato francese di enduro, al Rally del Marocco e di Dubai.

L’anno successivo è nuovamente campione del mondo di enduro, stavolta nella categoria 250 cc 4T. Nel 2002 vince il Rally di Tunisia e quello di Dubai. Nel triennio successivo vince le tre edizioni della Dakar a bordo di una Mitsubishi diventando in assoluto il pilota più vincente del Rally Dakar, forte di sei titoli in moto e tre in auto.

Nel 2011, a sorpresa, dopo tredici anni dalla sua ultima competizione in moto, torna ai rally raid partecipando al Sardegna Rally Race con una Yamaha; trascina con sé in tale avventura la compagna Andrea Mayer (anche lei da tempo non faceva più gare in moto).

Per Peterhansel non si tratta comunque di una semplice partecipazione velleitaria, infatti conclude al quarto posto nella classifica generale (ventitreesima la compagna Mayer, prima delle donne) e promette di ritornare l’anno successivo. Col ritiro di Mitsubishi è passato al Team X Raid, con cui ha vinto le edizioni 2012, 2013 e 2014 della Dakar alla guida della Mini All4 Racing.

Dal 2015 al 2018 incluso corre e vince (tranne nel 2015 e nel 2018) con Peugeot, al volante della 2008 e della 3008 DKR. Dal 2019 al 2021, con due squadre diverse, ma sempre con lo stesso mezzo, Mini John Cooper Works Buggy, fa segnare un ritiro, un terzo posto e un successo, l’ultimo, meraviglioso, arrivato a gennaio 2021, in cui si è rivelato un vero leader, capace di dominare la gara dall’inizio alla fine.

Stéphane Peterhansel in pillole

AnnoClasseScuderiaVetturaPos.TV
1988MotoYamaha Motor FranceYamaha Proto 750 Sonauto18º1
1989MotoYamaha Motor FranceYamaha Ténéré6
1990MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE750TSQ1
1991MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE750T1
1992MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE850T4
1993MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE850T3
1995MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE850T4
1996MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE850TRit3
1997MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE850T7
1998MotoYamaha Motor FranceYamaha YZE850T3
1999AutoTeam DessoudeNissan Navara0
2000AutoSBMMega Desert2
2001AutoNissan MotorsportNissan Navara12º0
2002AutoNissan MotorsportNissan NavaraRit1
2003AutoTeam ATS Mitsubishi RalliartMitsubishi Pajero Evolution6
2004AutoMitsubishi RalliartMitsubishi Pajero Evolution2
2005AutoMitsubishi RalliartMitsubishi Pajero Evolution4
2006AutoMitsubishi RalliartMitsubishi Pajero Evolution3
2007AutoRepsol Mitsubishi RalliartMitsubishi Pajero Evolution0
2009AutoRepsol Mitsubishi RalliartMitsubishi Pajero EvolutionRit0
2010AutoTeam X-raidBMW X3 CC4
2011AutoMonster X-raid TeamBMW X3 CC1
2012AutoMonster Energy X-raid TeamMini ALL4 Racing3
2013AutoMonster Energy X-raid TeamMini ALL4 Racing2
2014AutoMonster Energy X-raid TeamMini ALL4 Racing4
2015AutoTeam Peugeot TotalPeugeot 2008 DKR11º0
2016AutoTeam Peugeot TotalPeugeot 2008 DKR3
2017AutoTeam Peugeot TotalPeugeot 3008 DKR3
2018AutoTeam Peugeot TotalPeugeot 3008 DKR Maxi3
2019AutoX-raid Mini JCW TeamMini John Cooper Works BuggyRit2
2020AutoBahrain JCW X-raid TeamMini John Cooper Works Buggy4
2021AutoX-raid Mini JCW TeamMini John Cooper Works Buggy1