Luca Pedersoli

Pedersoli-Tomasi ”firmano” la Ronde Valli Imperiesi

Va alla Citroën DS3 di Luca Pedersoli e Anna Tomasi la 10^ edizione della Ronde Valli Imperiesi, disputata oggi in provincia di Imperia. La coppia veneta, in affanno nella prima prova speciale – “Guardiabella”, da Aurigo a Caravonica di 10,20 km da percorrere quattro volte – per un’errata scelta di gomme, si è ripresa nella seconda ed è poi balzata al comando della gara al termine della terza, quando ha ereditato la leadership dai leader Simone Miele e Nicolò Gonella, anche loro con la Citroën DS3 WRC iscritta dalla locale Xrt Scuderia, ritiratisi a fine prova per un ritardo accumulato in speciale per una foratura che ha richiesto il cambio del pneumatico.

Autori di una gara di sostanza, sul traguardo finale Luca Pedersoli e Anna Tomasi si sono lasciati dietro, di 23”7, gli attesi locali Sandro Sottile – Marco Nari (Skoda Fabia – Hawk Racing Club), anche loro inizialmente in affanno perché il pilota non aveva mai guidato questa la berlinetta ceca ma alla fine soddisfatti, e di 30”3 l’analoga vettura di Marco Cortese – Jessica James (Xrt Scuderia) che, oltre ad imporsi nell’ultima prova speciale, hanno fornito una prestazione veloce e sempre molto regolare. Quarta piazza, a 31”8, per Roberto Tucci – Sauro Farnocchia (Jolly Racing Team), che alla fine dell’ultima speciale hanno perso l’ultimo scalino del podio, e quinta, a 1’01”6 per la Skoda Fabia EVO di Elio Cortese e Domenico Verbicara, anche loro della locale Xrt Scuderia.

Hanno completato la “top ten” finale l’attesa locale Patrizia Sciascia, con Piercarlo Capolongo e la Volkwagen Polo R5 (Xrt Scuderia), autori di un buon finale di gara, a 1’05.4, gli imperiesi Vittorio Cha – Antonello Moncada (Citroën C3 R5 – Meteco Corse) a 1’35.5, Bertolotti – Celestini (Skoda Fabia R5 – Meteco Corse) a 1’51.4, Mauro Miele – Luca Beltrame (Fabia R5 Evo – Xrt Scuderia) 1’55.5 e il veterano locale Alberto Orengo con la piccola Peugeot 208 (Meteco Corse) e con Corrado Bonato a 2’07.2.

Hanno concluso la 10^ Ronde Valli Imperiesi, organizzata dalla Scuderia Imperia Corse, 88 dei 112 equipaggi partiti. Sandro Sottile è stato premiato quale primo pilota ligure classificato ed ha ricevuto, inoltre, il “Memorial Mino Gazzano” quale primo pilota dell’ dall’ACI Ponente classificato mentre al suo co-pilota Marco Nari è andato il “Trofeo Beppe Simula” quale primo navigatore ligure classificato.

PS1 Guardiabella (km. 10,20)

Con 112 equipaggi ai nastri di partenza – ieri sera è stata esclusa la vettura n° 20, la Skoda Fabia R5 di Armando De Filippi e Andrea Rossello, per aver percorso un tratto dello shakedown contromano – ha preso regolarmente il via la 10^ edizione della Ronde Valli Imperiesi, organizzata dalla Scuderia Imperia Corse. Lo svolgimento della prima prova speciale ha confermato i pronostici della vigilia: l’ha vinta, infatti, la Citroën DS3 WRC di Simone Miele e Nicolò Gonella (Xrt Scuderia) regolando di 5” l’analoga vettura di Luca Pedersoli e Anna Tomasi, in ritardo per aver montato gomme da bagnato. Terza posizione, a 14”3, per Simone Peruccio e Federico Capilli (Skoda Fabia – Xrt Scuderia), primi tra le R5, davanti a Mauro Miele – Luca Beltrame, anche loro con la Fabia iscritta dalla Xrt Scuderia, ed all’analoga vettura degli attesi locali Sandro Sottile – Marco Nari (Hawk Racing Club), con un ritardo, rispettivamente, di 14”6 e 15”5 dal vincitore. Sono uscite dalla ps d’apertura 105 vetture, tra i ritirati, anche Laura Di Michele – Jessica Femia (Mitsubishi Lancer EVO), uno dei tre equipaggi femminili al via, per problemi di motore.

PS2 Guardiabella (km. 10,20)

Simone Miele e Nicolò Gonella (Citroën DS3 WRC – Xrt Scuderia) vincono anche la seconda ps regolando di un soffio (5 decimi) l’analoga vettura di Luca Pedersoli e Anna Tomasi. Al terzo posto, con un ritardo di 9”3, si sono piazzati Sandro Sottile – Marco Nari (Skoda Fabia – Hawck Racing Club), i più veloci tra le R5, che a loro volta si sono messi dietro le analoghe vetture di Roberto Tucci e Sauro Farnocchia (Jolly Racing Team) e Jacopo Araldo – Lorena Boero (Meteco Corse), che hanno chiuso, rispettivamente, con un distacco di 9”8 e di 11”9 dal primo. La prova è stata sospesa per un incidente occorso alla Peugeot 208 di Samuele Valzano – Marco Romeo con quest’ultimo che, avendo accusato un trauma cervicale, è stato prontamente soccorso e trasportato all’ospedale per ulteriori accertamenti. Dopo questa ps, Simone Miele e Nicolò Gonella guidano la gara con 5”5 di vantaggio su Pedersoli – Tomasi, 24”8 sui primi tra le vetture R5 Sottile – Nari, saliti in terza posizione, 29”9 su Tucci – Farnocchia e 31”3 sui regolari Marco Cortese – Jessica James (Skoda Fabia – Xrt Scuderia). Dopo questa prova sono ancora in gara 100 equipaggi.

PS3 Guardiabella (km. 10,20)

Colpo di scena nel terzo tratto cronometrato. Il leader Simone Miele tocca un terrapieno e buca una gomma, si ferma a sostituirla, esce dalla ps con un tempo alto e decide di ritirarsi. La prova la vince Pedersoli con 3”2 di vantaggio su Sottile e 3”4 su Araldo con Mauro Miele, che nella speciale precedente aveva forato, quarto a 5”6 e Tucci quinto a 6”5. Luca Pedersoli e Anna Tomasi passano in testa alla Ronde con un margine di 22”5 su Sandro Sottile, di 30”9 su Tucci e di 32”8 sul francese Marco Cortese. 95 le vetture ancora in gara.

PS4 – Guardiabella (km. 10,20)

L’ultima prova speciale vede il successo di Marco Cortese – Jessica James (Skoda Fabia – Xrt Scuderia) che chiudono precedendo di 2”5 la Citroën DS3 WRC di Luca Pedersoli, di 3”3 la Fabia di Mauro Miele, di 3”4 Roberto Tucci e di 3”7 Sandro Sottile. Luca Pedersoli – Anna Tomasi si aggiudicano la gara precedendo Sandro Sottile – Marco Nari e Marco Cortese – Jessica James, con un ritardo, rispettivamente, di 23”7 e 30”3 mentre Roberto Tucci – Sauro Farnocchia sono quarti a 31”8.