Michèle Mouton, storia di una rallysta rivoluzionaria

Michèle Mouton, storia di una rallysta rivoluzionaria

Michèle Mouton è l’unica pilota donna ad aver mai vinto una gara del Mondiale Rally. La driver francese ha ottenuto la vittoria in quattro rally del Campionato del Mondo negli anni Ottanta ed è stata vice campionessa del mondo di rally nel 1982.

Nata a Grasse il 23 giugno 1951, dopo la carriera come pilota ufficiale Audi e organizzatrice della Corsa dei Campioni, dal 2009 è una dirigente sportiva francese in seno alla FIA. Nel 1975 ha corso alla 24 Ore di Le Mans all’interno di un team tutto femminile, dove si è classificata ventunesima a 67 giri di distacco dai vincitori Jacky Ickx e Derek Bell.

Ha iniziato a correre nei rally a 22 anni, inizialmente come copilota, fino a quando suo padre le ha comprato la sua prima auto da rally e ha girato la mano alla guida. Il successo è stato abbastanza rapido e all’età di 25 anni Michèle Mouton ha gareggiato professionalmente. Seguirono le vittorie nei turni del campionato europeo di rally FIA, così come la seconda posizione della serie, e nel 1981 divenne la prima donna a vincere una prova del Mondiale Rally.

Michèle Mouton, storia di una rallysta rivoluzionaria
Michèle Mouton, storia di una rallysta rivoluzionaria

Michèle Mouton ha portato la Audi Quattro a una storica vittoria al Rally di Sanremo. L’anno seguente, ancora in corsa con il team Audi, ottenne vittorie nel Campionato del Mondo in Portogallo, Grecia e Brasile. Nel 1982 vinse tre gare (Portogallo, Brasile e Acropoli) alla guida di un’Audi quattro e arrivò vicina al titolo, battuta da Walter Röhrl a causa della rottura della trasmissione della sua vettura che non le permise di vincere il Rally della Costa d’Avorio.

Nel 1984 e 1985 vinse con l’Audi Sport quattro la Pikes Peak International Hill Climb negli USA, prima donna a riuscirvi stabilendo anche il record del tracciato. Nel 1986 passò alla squadra Peugeot Talbot Sport Deutschland, vincendo il campionato tedesco rally con la Peugeot 205 Turbo 16; corse inoltre alcune prove mondiali, di cui l’ultima fu il Tour de Corse 1986 nel quale si ritirò per problemi al cambio. In seguito all’abolizione delle vetture di Gruppo B decise di ritirarsi dalle corse. Nel 1988 promosse, insieme a Fredrik Johnson, la Corsa dei Campioni in onore di Henri Toivonen.

Nel 2008, a 22 anni di distanza dal suo ritiro, Mouton tornò al volante all’International Rally of Otago in Nuova Zelanda, prova del campionato montagna, di nuovo con Fabrizia Pons al suo fianco. La coppia chiuse al trentaquattresimo posto.

Insieme a Jutta Kleinschmidt, Danica Patrick e Lella Lombardi costituisce il ristretto gruppo di donne pilota vincitrici di gare valide per competizioni di serie mondiali. Presiede dal 2009, anno della sua istituzione, la commissione Donne negli sport motoristici della FIA.

Piazzamenti per stagione

AnnoVetturaCopilotaPos.Pt.
1979Fiat 131 Abarth RallyFrancia Françoise Conconi21ª12
1980Fiat 131 Abarth RallyFrancia Annie Arrii23ª12
1981Audi quattroItalia Fabrizia Pons30
1982Audi quattroItalia Fabrizia Pons97
1983Audi quattroItalia Fabrizia Pons53
1984Audi quattroItalia Fabrizia Pons12ª25

I podi di Michèle Mouton

#AnnoRallyCopilotaVetturaPos.
11981Italia Rally di SanremoItalia Fabrizia PonsAudi quattro
21982Portogallo Rally del PortogalloItalia Fabrizia PonsAudi quattro
3Grecia Rally dell’AcropoliItalia Fabrizia PonsAudi quattro
4Brasile Rally del BrasileItalia Fabrizia PonsAudi quattro
5Regno Unito Rally di Gran BretagnaItalia Fabrizia PonsAudi quattro
61983Portogallo Rally del PortogalloItalia Fabrizia PonsAudi quattro
7Kenya Safari RallyItalia Fabrizia PonsAudi quattro
8Argentina Rally d’ArgentinaItalia Fabrizia PonsAudi quattro
91984Svezia Rally di SveziaItalia Fabrizia PonsAudi quattro