Intervista con Giovanni Bernacchini alla vigilia del Jordan Rally

A poche ore dalla partenza del secondo round del Campionato Medio-Orientale Rally che si disputerà nelle fantastiche strade della Giordania, ecco la nostra intervista con Giovanni Bernacchini, impegnato in questi momenti con le operazioni di partenza del rally. Navigatore di fama mondiale e con una grandissima esperienza alle spalle, con Giovanni abbiamo parlato della gara giordana, del CIR e del Rally Italia Sardegna che si svolgerà il prossimo fine settimana a Olbia.

Ciao Giovanni, grazie per il prezioso tempo che ci stai dedicando. Mancano poche ore al via del Jordan Rally secondo atto del MERC che correrai con Nasser Khalifa Al-Attiyah. Che aspettative avete in vista della gara?

“Siamo alla vigilia di questa nuova avventura nel Merc. La gara sarà molto impegnativa, anche a livello fisico per via delle alte temperature, circa 40 gradi. Il nostro obbiettivo è di finire la gara a podio”.

Tutti ricordiamo il Jordan Rally come uno degli eventi più belli e duri del WRC, il percorso 2021 richiama quello iridato oppure presenta novità?

“Il Jordan Rally in verità è uno dei miei rally preferiti. Prove molto belle e tecniche. Sarà la mia dodicesima volta. Rispetto alle edizioni del WRC ci sono alcuni cambiamenti, ma ci saranno molte sezioni uguali. Prove da 35 e 31 km per un totale di 227 km suddivisi in dieci tratti cronometrati. Inoltre ci sarà la bellissima prova di Jordan River che nel WRC era lunga 41 chilometro, adesso è di “soli” 31 chilometri”.

Quarta gara per te in questo 2021, ci puoi dare un tuo primo bilancio stagionale?

“Considerando la situazione Covid direi che va bene così. Al momento il programma è fare il CIRA e il Merc. Ma piano piano stanno uscendo altre novità, vedremo.

Mancano anche pochi giorni al RIS, una tua opinione sulla gara sarda e chi vedi favorito sia in ottica gara sia in ottica campionato?

Settimana prossima ci sarà il Sardegna. E’ una delle gare che preferisco, e lo dico senza campanilismo. Purtroppo io non ci sarò. Sicuramente ci sarà una bella lotta al vertice. Voglio sbilanciarmi dicendo 3 favoriti per il podio: Ogier, Tanak e naturalmente il fresco vincitore del Portogallo, Evans che proprio in Sardegna nel 2013 ho portato al debutto su una WRC.

Dal 5 giugno 2021 in edicola. Non lo trovi? Prenotalo attraverso il tuo edicolante di fiducia!

Copertina RS e oltre giugno 2021