Fabio Mezzatesta

CIRX: a Maggiora festa per Gabbiani e Mezzatesta

L’altoatesino Werner Gurschler su Skoda Fabia ha vinto la gara odierna, 5’28”278 il suo tempo sui 6 giri previsti, precedendo Stefano Avandero (Skoda Fabia) e LucaMaria Rizzello su Peugeot 208. Il Titolo Tricolore è stato vinto da GianMaria Gabbiani, che però non ha potuto prendere parte alla finale a causa di un contatto con Gurschler durante le Q, contatto che ha danneggiato in modo irreparabile la sua Skoda Fabia

Si conclude con il titolo di vice campione Italiano Rallycross nella categoria RX5 la stagione agonistica 2022 di Fabio Mezzatesta. Dopo aver disputato le prime tre gare con una Peugeot 208 R5 il portacolori di Meteco Corse ha disputato le ultime due gare al volante di una Škoda Fabia R5 sempre curata da MFT Motors di Bergamo. Anche nell’ultimo appuntamento Fabio Mezzatesta ha dimostrato di poter competere ad alti livelli, segnando il miglior tempo sul giro in tre delle quattro prove di qualificazione. In finale è stato subito protagonista di un testacoda che gli ha impedito di lottare per il successo di giornata.

“Sono soddisfatto e rammaricato perché alla fine ci credevo in questo successo di campionato anche se il livello in campo era molto elevato. È proprio questo a rendermi felice perché mi sono confrontato con piloti di altissimo livello. Ma l’essere pilota significa voler puntare sempre al più alto risultato possibile. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicino in questa stagione e mi hanno aiutato a ben figurare nel campionato”.

Il Round 6 ha offerto il consueto spettacolo che ha caratterizzato tutte le gare e in particolare le finali.

RX5

L’altoatesino Werner Gurschler su Skoda Fabia ha vinto la gara odierna, 5’28”278 il suo tempo sui 6 giri previsti, precedendo Stefano Avandero (Skoda Fabia) e LucaMaria Rizzello su Peugeot 208. Il Titolo Tricolore è stato vinto da GianMaria Gabbiani, che però non ha potuto prendere parte alla finale a causa di un contatto con Gurschler durante le Q, contatto che ha danneggiato in modo irreparabile la sua Skoda Fabia: l’unico che poteva impensierirlo era Fabio Mezzatesta, che però, con il quarto posto finale si è fermato a due punti dal rivale.

Supercar

Senza storia il preannunciato duello tra Rosario Corallo (Subaru Impreza) e Michele Andolina (Fiat Punto): The Professor infatti è stato fermato dalla rottura del motore già sabato e quindi Corallo si è laureato per il secondo anno consecutivo Campione Italiano Supercar.

Super 1600

Marco Valazza (Ford Fiesta) è il nuovo Campione Italiano Super 1600, ma la gara di oggi è stata vinta dal nuovo Campione FIA CEZ Jiri Susta, che è stato costantemente tra i migliori e ha dominato la finale con la sua Skoda Fabia in 5’53”483. Secondo posto per Armando Tocchio (Peugeot 106) mentre Valazza ha conquistato il terzo gradino del podio.

STC

Nella STC-1600 Paolo Barbieri (Citroen C2) ha vinto meritatamente il Titolo Italiano, anche se oggi ha dovuto correre in difesa: grande vittoria per un arrembante Marco Valsesia, apparso particolarmente in forma: 5’53”533 il tempo del pilota della Citroen Saxo, che ha preceduto Matteo Valazza (Citroen Saxo) e proprio Paolo Barbieri (Citroen C2).
Nella STC-2000 la gara è stata vinta dal Campione FIA CEZ Roman Castoral (Opel Astra, 5’56”646); seconda posizione per un ottimo Ermes Mapi (Renault Clio) che al debutto nel Rallycross ha dimostrato di avere buone qualità. Terza posizione per Marco Nicolini (Peugeot 205) che con questo podio si è laureato Campione Italiano precedendo una comunque brava Arianna Corallo.
Alberto Palestrini è per la terza volta consecutiva Campione Italiano di STC+2000: oggi però il pilota della Renault Super5 ha potuto solo assistere, classificandosi sesto, alla lotta tra le più performanti BMW M3 del Campionato FIA CEZ. La vittoria è andata al polacco Slawomir Woloch (6’02”937), che ha preceduto l’ungherese Zoltan Held e l’altro pilota polacco Halk.

Kartcross

Fin dalle Q Marcello Gallo (Lifelive TN5) e Riccardo Canzian, che partivano staccati di soli 2,5 punti nella classifica generale, hanno duellato per la supremazia nel campionato. Purtroppo questo duello è mancato proprio nella finale: Marcello Gallo, autore di una partenza straordinaria, si è involato verso la vittoria, mentre Canzian, rimasto intruppato dietro, è stato costretto al ritiro già nel corso del primo giro. La finale si è così trasformata in una cavalcata trionfale per il pilota di Gozzano che vincendo in 5’10”492 si è laureato per la quarta volta Campione Italiano.

RX Under 18

La speciale classifica riservata ai più giovani è stata vinta da Valentino Ledda che preceduto Marcus Antonio Martinelli (GMN) e Matteo Bernini (KC).

Support Race CIVF

Bella vittoria per Duilio Leonardi (CAN AM X3) che ha preceduto Claudio Esposito (Polaris CP PRO 1000T) e Marco Loffredo (Suzuki TDI 1.9).