Stefano Albertini, Rally 1000 Miglia 2021

CIR: Albertini stuzzica Crugnola al 1000 Miglia

La PS2 segna il nuovo start di prima mattina per il quinto round del Campionato Italiano Rally Sparco al Rally 1000 Miglia, la prima per questa giornata di sabato 4 settembre, la PS Provaglio Val Sabbia (10,16km). Primo ad entrare nel tratto cronometrato l’equipaggio numero 1 e leader del tricolore Giandomenico Basso e Lorenzo Granai (Skoda Fabia R5).

Stefano Albertini è più veloce di mezzo secondo e ruba la leadership ad Andrea Crugnola. Poi sulla PS3 Moerna”(15,95 km), il più veloce è Andrea Crugnola con la sua Hyundai i20 NRally 2 riprendendosi la vetta della classifica assoluta. Secondo tempo per Fabio Andolfi alla sua prima sugli asfalti bresciani con la Skoda Fabia R5 a +1.1. Terzo crono in prova e secondo assoluto ad un secondo netto è Albertini (Skoda).

Sugli oltre 15 km Crugnola rifila 8”3 al trevigiano Basso, sorpassato anche da Damiano De Tommaso con la Citroen C3. Prima volta in questa gara per il fiorentino Ciuffi che sta faticando e su questa prova perde 15”5. Ma sulla prova di Pertiche di oltre 19 chilometri il più veloce è di nuovo il bravo Stefano Albertini con Danilo Fappani, Skoda Fabia, davanti ad Andrea Crugnola e Pietro Ometto con la Hyundai. Terzo tempo in questa prova per un altro locale Luca Pedersoli VW Polo R5, seguito dalla Skoda di Andolfi-Savoia. Il savonese di ACI Team Italia è terzo assoluto.

Bei duelli dunque in corso tra Albertini e Crugnola. Un divertente tira e molla in cui Albertini stuzzica Crugnola. Il bresciano è davanti con 4”1 di vantaggio sul varesino. Terzo assoluto alla sua prima volta a Brescian Andolfi con Skoda Fabia. Quarto e ottimo finora con la sua Citroen C3 Damiano De Tommaso anche lui con i colori di ACI Team Italia come Andolfi. Quinto assoluto il pilota di casa Luca Pedersoli su VW Polo R5, seguito da Giandomenico Basso con la Skoda.

Nelle altre validità tricolore sta facendo bene Paolo Straffi e Christopher Lucchesi Jr entrambi sulle Peugeot 208 Rally4 con l’obiettivo di cogliere i punti per il CIR Due Ruote Motrici, bene anche Rachele Somaschini con la Citroen C3 in ottiva di classifica femminile. Mentre nello Junior prosegue la corsa di Alessandro Casella davanti a tutti, mentre proseguono le battaglie alle spalle del messinese tra Giorgio Cogni, Roberto Daprà ma anche un ottimo Guglielmo De Nuzzo. In sordina la gara di Emanuele Rosso.

Nella Suzuki Rally Cup comanda la classifica la Swift Hybrid di Goldoni davanti alle vetture gemelle di Iani e Poggio. Nel primo loop di prove si ritira il leader Paleari in corsa nel Trofeo GR Yaris Rally Cup e si ferma anche Reginato. La testa del trofeo Toyota la prendono due giovani Romagnoli e Grossi. Terzo è Rivia.

Dopo il primo giro ecco le dichiarazioni in diretta su ACI Sport TV da Fiera di Montichiari. Poi altre tre prove sempre in diretta.

Basso: “Qualche problema nelle ultime due, il motore non spingeva. Vedremo con la Delta Rally di vedere di risolvere.”

Andolfi: “Momento nuovo, sensazioni, piu grip sulla prima e terza prova mi sono trovato bene sulla prova di Moerna. Cerchiamo di fare il nostro meglio. Vediamo il secondo passaggio”

Crugnola: “Direi è andata bene abbiamo un po di sottosterzo sulla seconda e terza prova della mattinata. Sistemiamo qualche cosa. Gara molto tirata con Albertini che sta andano molto bene”

Albertini: “Siamo contenti del nostro pirmo giro. Abbiamo gestito bene gli pneumatici. La gara è ancora lunga”

Ciuffi: “Non possiamo essere soddisfatti finora della nostra gara, con la macchina non ci troviamo molto. da Skoda a Polo forse sembrava meglio, ma gli errori si pagano.Cerchiamo di lavorare bene, stessa scelta di pneumtatici.Temperature molto alte.”

Scattolon: “Ieri partiti bene. Questa mattina sullo stretto abbiamo patito molto sottosterzo.”

Mazzocchi: “Siamo partiti bene , le gomme si sono comportate bene anche questa mattina. I problemi sono piu di feeling con la vettura. I tempi devono migliorare nel pomeriggio. Lavoreremo con il team per questo risultato”

De Tommaso: ” Primo giro, ho sofferto sulla terza prova di oggi. Le aspettative erano piu o meno queste.”