La mono benzina nei rally accende la polemica

Caro-benzina: sopra i 3,5 euro a litro la benzina nei rally

Tempi durissimi anche per chi corre nei rally del Campionato Italiano Assoluto. I prezzi comunicati al rinnovo del contratto con Aci Sport da parte delle aziende appaltatrici del servizio di rifornimento nei rally saranno presto ritoccati verso l’alto, a seguito degli aumenti indiscriminati e di probabile natura speculativa che si stanno verificando nella quotidianità, da quando la Russia ha invaso l’Ucraina.

Era impossibile, d’altronde, che con l’aumento del prezzo delle materie prime e della benzina e del gasolio al rifornimento, anche le benzine da 98 e 102 ottani riuscissero a mantenere il prezzo (di seguito) concordato inizialmente al rinnovo del contratto con la federazione:

  • Costo del Carburante presso la sede: 98 Ottani € 1,804 + IVA – 102 Ottani €. 2,459 + IVA
  • Costo del Carburante sul campo di gara: 98 Ottani € 2,294 + IVA – 102 Ottani €. 2,621 + IVA

Diversi noleggiatori di auto che partecipano al Campionato Italiano Rally Assoluto, in questi giorni, stanno ricevendo le telefonate in vista del Rally di Sanremo, seconda prova del CIAR 2022 e gara da cui sarà applicato l’aumento del prezzo della benzina per le auto da competizione.

Al momento, si parla di una cifra compresa tra i 3,5 e i 3,8 euro per ogni singolo litro di benzina da 102 ottani. Ma questo solo se il prezioso liquido che dà linfa ai cavalli motore non continuerà ad aumentare, altrimenti il rischio oggettivo è quello di arrivare a Sanremo con un prezzo di 4 euro litro.

Si auspica un intervento immediato dell’Automobile Club d’Italia, e non tanto sulle aziende che operano nei campi di gara, ma sui petrolieri italiani, visto che nella propria mission Aci dovrebbe tutelare degli automobilisti. Il caro-benzina, solo nel motorsport, rischia di falcidiare più della metà dei programmi sportivi durante il 2022.

All’onda lunga della crisi causata dalla pandemia si aggiunge il prezzo proibitivo della benzina, che ha già di fatto messo in ginocchio le aziende del Paese. Un ciclone di proporzioni inaudite si abbatterebbe sul motorsport proprio nell’anno in cui sono stati allungati i chilometraggi dei rally della massima serie e i budget dei piloti italiani non riuscirebbero a sopportare questi costi.

Nelle migliori edicole

Copertina RS e oltre marzo 2022