WRC, tre diverse Toyota in tre anni by Tom Fowler

WRC, tre diverse Toyota Yaris in tre anni: parola di Tom Fowler

Toyota e il suo direttore tecnico, Tom Fowler, sono fiduciosi nell’evoluzione della Toyota GR Yaris WRC fino al 2021. I test sono iniziati a febbraio, ma sono stati interrotti ad aprile quando la FIA ha implementato il divieto per la pandemia di Covid-19. Nonostante la mancanza di progressi per la GR Yaris, il campione Costruttori 2018 è fiducioso sul fatto che lo sviluppo della vettura stia procedendo per il verso giusto.

I test contro la Yaris WRC del 2020, l’auto attualmente in testa sia Mondiale Piloti sia a quello Costruttori, hanno dimostrato che il ritmo della vettura che sarà usata nel 2021 è esattamente dove si sperava che fosse. Anzi, dove sperava che fosse il direttore tecnico, Tom Fowler.

“Dopo alcuni lavori effettuati sulla nuova Toyota Yaris WRC, abbiamo fatto altre corse basate sulle prestazioni in Spagna durante il test Rally Guanajuato Messico a marzo”, ha detto Fowler. “Normalmente quando stiamo facendo un test come questo, con qualche sviluppo particolare, staremmo in strada il più possibile. Ma ora non è possibile”.

“Dopo il test del Messico, una volta che eravamo sicuri che la nuova Toyota Yaris WRC stesse arrivando al giusto livello, abbiamo iniziato a fare quelli che in gergo chiamiamo test “back to back” con la macchina attuale. Abbiamo avuto alcuni risultati molto positivi nel back to back. In sintesi, non è ancora al top, ma siamo molto vicini al raggiungimento di uno sviluppo complessivo ottimale”.

Un terzo telaio GR Yaris WRC è in fase di completamento presso lo stabilimento TGR in Finlandia. L’auto si basa sulla nuovissima Toyota Y quattro ruote motrici. Significa che in Toyota correranno tre diverse vetture WRC in tre anni, con l’attuale Yaris sostituita dalla GR Yaris nella prossima stagione e l’auto ibrida 2022 che arriverà un anno dopo.