Timmy Hansen

Timmy Hansen al suo primo successo dell’anno nel World RX

Dopo aver usato il jolly, il fratello maggiore Hansen ha poi dato la caccia a Grönholm, strappando il comando all’ultimo giro per avviare tardivamente il suo giro vincente e salire al secondo posto della classifica di Campionato del Mondo.

Per sua stessa ammissione, era passato molto tempo dall’ultima volta, ma Timmy Hansen si è finalmente assicurato la sua prima vittoria del Campionato del Mondo Rallycross 2022 con una prestazione imponente al Circuit de Barcelona-Catalunya oggi (29 ottobre). Johan Kristoffersson dovrà aspettare almeno un altro giorno per conquistare il suo quinto titolo Piloti.

Su una pista dove aveva trionfato due volte in precedenza, Hansen era di umore determinato fin dall’inizio, con l’unico obiettivo di ribaltare la sfortuna che aveva afflitto lui e l’Hansen World RX Team in questa stagione e tornare sul gradino più alto del podio.

Dopo aver fatto chiudere Kristoffersson per il miglior tempo nella sessione della SuperPole e essersi piazzato terzo nella classifica intermedia, Hansen si è poi impegnato in un piacevole duello con il suo connazionale nella prima gara di progressione.

Dopo aver dominato Kristoffersson all’inizio, il suo rivale Volkswagen ha contrattaccato e la coppia ha corso fianco a fianco per tutta la lunghezza del rettilineo prima di incontrarsi alla curva 9, con Hansen che ha colpito le gomme e il compagno svedese che si è ribaltato.

Il campione del mondo 2019 ha continuato a seguire il compagno di squadra Kevin Hansen nella semifinale 2, prima di uscire dalla curva 1 in finale in seconda posizione dietro a Niclas Grönholm, mentre volavano fuori Kristoffersson e Kevin Hansen.

Dopo aver usato il jolly, il fratello maggiore Hansen ha poi dato la caccia a Grönholm, strappando il comando all’ultimo giro per avviare tardivamente il suo giro vincente e salire al secondo posto della classifica di Campionato del Mondo.

“Venendo qui, non volevo altro che vincere, ed è fantastico averlo fatto”, spiega il 30enne. “È atteso da tempo e sapevamo che prima o poi sarebbe arrivato. Sia Kevin che io abbiamo dominato le finali in questa stagione e siamo andati sempre molto vicini alla vittoria, non so quante volte, ma oggi è stato il giorno in cui tutto si è riunito al momento giusto”.

“Sono così felice e così grato a tutti i ragazzi della squadra. Abbiamo lavorato su questa vettura e su questo progetto elettrico per così tanto tempo e ci siamo concentrati molto sul portare aggiornamenti per colmare il divario. Abbiamo continuato a crederci e abbiamo continuato a spingere e ora siamo lì a giocarcela, e salire finalmente sul gradino più alto del podio nella nuova era elettrica del World RX è fantastico”.