Articoli

Rally Città di Torino: ecco come, dove e quando

Luglio porta buone notizie per i rallisti italiani: finalmente riparte il motorsport e per il Rally Città di Torino e delle Valli di Lanzo è pronta la bandiera a scacchi della partenza. Il 35° Rally Città di Torino e delle Valli di Lanzo, valido per la Coppa Rally di Zona, la Michelin Zone Rally Cup e il R Italian Trophy, è confermato per venerdì 11 e sabato 12 settembre 2020.

Ad aprire la stagione della CRZ 1° Zona sarà il Rally della Lana, in programma a metà luglio, a seguire ai primi di agosto il Rally di Alba, al 11 e 12 settembre il Rally Città di Torino e a concludere la prima zona, ai primi d’ottobre, il Rally del Rubinetto. Alla gara moderna è abbinato il “10° Rally Storico Città di Torino”, che sarà la gara di apertura del TRZ 1° Zona, a cui fanno parte anche il 35° Sanremo Rally Storico, il 2° Giro Monti Savonesi e La Grande Corsa.

In coda al rally storico si disputerà la “1° Regolarità Sport Città di Torino”, che effettuerà il medesimo percorso del rally moderno e storico. La città di Pianezza sarà il quartier generale di tutta la manifestazione con partenza, arrivo e riordino nel parco di Villa Leumann, mentre l’accoglienza Team e il Parco Assistenza saranno ubicati nella zona industriale, rispettando le disposizione imposte dal protocollo ACI Sport.

Il programma della gara sarà il seguente:

Mercoledì 12 agosto apertura iscrizioni (procedura on-line); mercoledì 2 settembre chiusura iscrizioni; sabato 5 settembre distribuzione Road-Book dalle ore 9,00 e a seguire ricognizioni del percorso; venerdì 11 settembre distribuzione accrediti dalle ore 9,00 alle ore 18,30 – Verifiche Tecniche per il Rally Moderno dalle ore 11,00 alle ore 19,30 e per il Rally Storico e Regolarità Sport dalle 18,00 alle 20,00 – ingresso Parco Partenza dalle ore 21,01; sabato 12 settembre partenza primo concorrente alle ore 8,31 e arrivo alle ore 17,12 con cerimonia di premiazione.

Saranno tre le Prove Speciali da ripetersi: “Monastero”, “Mezzenile” e “Lys”. Al termine del trittico di prove vi sarà il Riordino e il Parco Assistenza. L’edizione 2019 del Rally Città di Torino è stata vinta da Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone su Skoda Fabia R5. Seconda classificato Jacopo Araldo con Lorena Boero, su Fabia R5, e terzo classificato Elwis Chentre con Elena Giovenale su Skoda Fabia.

Esclusiva, Cristian Milano racconta ‘quel’ Città di Torino 2017

Rally Città di Torino edizione numero 32. Sabato 27 maggio 2017. Sono passati due anni e sei mesi da quel giorno e Cristian Milano lo ricostruisce con noi. La prova speciale è quella di Coassolo. Un rettilineo dopo circa un chilometro e duecento metri dallo start, un lieve accenno a destra dove le auto sono obbligate a rallentare per affrontare il secco 90 gradi sul bivio verso la frazione Case Roci sulla strada provinciale 22. Sullo sfondo Borgata Castiglione di Coassolo. Tutto intorno il verde, le montagne e il profumo della primavera di una bella giornata di sole. Poi, all’improvviso, San Rally si distrae…

I ricordi accoltellano la mente di Cristian Milano, sono difficili da cancellare. Le prime dieci macchine che passano, poi ad un tratto la radio dei commissari di percorso gela il sangue di chi ha ascoltato la comunicazione. Una voce concitata intima di interrompere subito la prova e far intervenire i soccorsi. La vettura numero 12 è uscita di strada nella postazione 6 investendo alcuni spettatori. Un giorno difficile da dimenticare quel sabato 27 maggio 2017 diventato improvvisamente e maledettamente triste su quel lembo di strada in frazione Castiglione di Coassolo.

La competizione era partita la sera prima dall’elegante centro di Torino. Una serata affascinante impreziosita dalla prova spettacolo sul circuito del Lingotto. Proseguita il giorno seguente dove erano in programma i passaggi sul Col del Lys a Coassolo e Monastero ripetuti due volte. Tutto si ferma alle 11.43 di quel maledetto sabato 27 maggio 2017. I soccorsi sono immediati. Purtroppo fra gli spettatori coinvolti c’è anche Aldo, un bimbo di sei anni che insieme al fratellino e ai genitori sta assistendo alla gara. È il più grave e per lui vengono attivate tutte le procedure di massima urgenza.

Questo è un contenuto premium. Continua la tua lettura sul giornale. Scarica l’app o accedi da PC, abbonati e immergiti nella tua più grande passione

Quanto costa abbonarsi ad RS e oltre

  • Registrarsi per attivare un account è del tutto gratuito
  • Le nostre app sono gratuite
  • Dopo aver effettuato la registrazione (clicca qui), ci si potrà abbonare

Si avranno tre opzioni di acquisto, che riportiamo di seguito:

  • La singola copia di RS a 2 euro
  • L’abbonamento digitale di 12 numeri (12 mesi) a 25 euro*
  • L’abbonamento Plus digitale rivista cartacea + rivista elettronica di 12 numeri (12 mesi) a 60 euro*

*Chi si abbona o rinnova entro fine giugno 2020 riceverà tre mesi in omaggio

Si può scegliere se leggere il giornale sul PC o su smartphone e tablet (tramite l’apposita app di Android e IOS) o se farsi leggere gli articoli, ascoltandone i contenuti. Si può accedere all’archivio storico di RS gratuitamente per tutta la durata dell’abbonamento.

Abbonamento digitale RS

VM Motor Team vola a Torino con Marco Petracca

E’ stato un weekend a due facce quello appena trascorso per il VM Motor Team, che ha visto alternarsi ottimi risultati a situazioni sfortunate. L’ottima notizia arriva dal Rally Città di Torino, che ha visto Marco Petracca autore di una grande gara. Il portacolori della scuderia alessandrina, affiancato da Cristiano Giovo, si è aggiudicato la classe K10, risultando anche il più veloce tra le numerose vetture della categoria A6, a bordo di una Peugeot 106.

A coronare l’ottima giornata del pilota di casa anche una importante diciassettesima posizione assoluta ed il secondo posto tra le vetture del Gruppo A. “E’ sempre bello tornare a correre sulle quattro ruote (Petracca è un forte pilota di Enduro, NDR), specialmente se si termina la gara di casa con un bel risultato come questo. Devo ringraziare il mio preparatore Osvaldo Biglia per avermi messo a disposizione una grande macchina, il mio navigatore, i ragazzi dell’assistenza e la mia Scuderia”, ha dichiarato un Petracca euforico a fine gara.

Sempre al Rally Città di Torino Andrea Ganora e Mirco Maschietto si sono classificati al sesto posto della classe A6 con una Citroen Saxo, mentre decisamente meno fortunata è stata la partecipazione di Pierluigi Maurino ed Andrea Bruno, fermati da una leggera toccata che ha danneggiato la loro Skoda Fabia R5. Stessa sorte per Fabio Becuti e Gianluca Lajolo, fermi per problemi ai freni della loro Peugeot 106 A6.

La sorte non ha sorriso nemmeno ad Erik Campagna, partito con grandi aspettative allo Slalom Garessio – San Bernardo. Il Pilota di San Salvatore, in gara con la Formula Arcobaleno, non ha purtroppo potuto esprimere il suo potenziale a causa della pioggia, arrivata poco prima del suo turno in partenza.

“Purtroppo la pioggia oggi ci ha fatto un brutto scherzo, i concorrenti precedenti hanno trovato la strada asciutta, poi ha iniziato a piovere poco prima che partissi io. Tutti i concorrenti da me in poi hanno trovato il fondo bagnato, quindi non è stato possibile confrontarsi alla pari con le altre vetture. Peccato, ci rifaremo la prossima volta”. La delusione di Campagna traspare dalle sue parole a fine gara, ma purtroppo le corse sono anche queste.