Articoli

Totò Riolo e Claudia Musti espugnano il Rally 4 Regioni

Hanno vinto il 22° Rally 4 Regioni Totò Riolo e Claudia Musti sulla Skoda Fabia R5 curata dalla Pool Racing ed equipaggiata con gomme Pirelli. Dopo aver accumulato un discreto margine sugli avversari, l’equipaggio della messinese CST Sport ha amministrato il vantaggio, conquistando la gara lombarda dal leggendario passato, che ha riportato il rombo delle auto da corsa in un territorio particolarmente votato alla passione verso i rally.

“Una grande emozione trionfare sulle leggendarie strade del 4 Regioni – ha affermato a rally concluso Totò Riolo –. Questa vittoria fa bene al morale di tutta la squadra, specie dopo il recente passato sfortunato. La nostra Skoda è stata un orologio svizzero, permettendoci di esprimere al meglio le nostre qualità. Un doveroso ringraziamento va a Claudia che , debuttando al mio fianco, ha saputo interpretare perfettamente tutte le mie richieste”.

Grande gioia quindi per la giovane Musti, che aggiunge al suo già ricco palmares, il primo trionfo assoluto su una vettura moderna. “Una gara molto difficile, soprattutto per il caldo di questi giorni. Siamo stati in testa sin dall’inizio, ma i nostri avversari ci hanno dato filo da torcere sino all’ultimo metro di prova speciale – ha dichiarato un’entusiasta Musti –. Grazie a Totò per avermi voluto al suo fianco ed a tutta la squadra, che ci ha sapientemente seguito in questi due giorni di gara.

Un rally tirato e combattuto. Alle spalle di Totò Riolo si è piazzato Marcello Razzini che, con la Skoda Fabia R5, ha accusato un distacco di 20″5 dopo sette prove disputate e una annullata. In terza posizione il bravissimo Gabriele Cogni, rientrante dopo un anno e mezzo di stop e perfettamente navigato da Daniele Mangiarotti. Il “nostro” ha disputato una gara in crescendo incollandosi nei piani alti della classifica assoluta.

La gara pavese includeva anche il 4° Rally 4 Regioni Storico dove ha trionfato l’equipaggio formato da Enrico Melli e Romano Belfiore, secondi Ghezzi – Benenti, terzi Sordi – Biglieri, tutti su Porsche.

Classifica assoluta del Rally 4 Regioni

 1. Riolo-Musti (Skoda Fabia R5) in 39’39,5; 2. Razzini-Lenzi (Skoda Fabia R5) a 20,5; 3. Cogni-Mangiarotti (Skoda Fabia R5) a 24,1; 4. Mazzocchi-Grimaldi (Ford Fiesta R2B) a 2’18,8; 5 Tronconi-Giovo (Ford Fiesta R5) a 2’22,8.

VM Motor Team a due punte al Rally 4 Regioni

Torna il Rally 4 Regioni, un nome che fa subito balzare sulla sedia gli appassionati ed alla classica manifestazione dell’Oltrepo Pavese non potrà di certo mancare il VM Motor Team, che si prepara a schierare due equipaggi nella gara riservata alle auto moderne.

Fabio Avogadri e Luigi Bariani affronteranno l’impegnativa due giorni sulle mitiche prove speciali nei dintorni di Stradella a bordo di una Suzuki Swift in classe Racing Start Plus, mentre in Racing Start saranno al via Manuel Mussi e Stefano Bruno Franco, che condivideranno l’abitacolo di una BMW 318.

La gara sarà articolata su due giorni e prenderà il via venerdì 5 luglio, con due prove speciali serali. Il resto del percorso sarà invece affrontato sabato 6 luglio; i concorrenti percorreranno otto prove speciali, per un totale di 61,5 chilometri cronometrati, con arrivo previsto alle ore 20:49 in Piazza Trieste a Stradella.

Il Castelli Piacentini sulle orme del Rally 4 Regioni

Tutto oramai pronto, per la seconda edizione del Rally Castelli Piacentini, a Pianello Val Tidone (Piacenza). La gara è nel perido finale delle iscrizioni, la cui chiusura è prevista per domani,  venerdì 3 maggio. L’organizzatore, EventStyle, Ha ripreso “in mano” la gara dallo scorso anno, dopo un’interruzione di tre anni, e l’edizione di quest’anno si presenterà in parte rinnovata, in primo luogo sulla scia dell’entusiasmo incontrato l’anno scorso, di nuovo con la formula “RallyDay”, vale a dire due distinte prove speciali da correre tre occasioni. Sono “piesse” di alto contenuto storico ed anche tecnico, essendo state utilizzate sino agli ottanta dal celebre rally “Quattro Regioni”: sono la “Stadera”  (Km. 4,640) e la “Pecorara” (Km. 7,000). Ecco le prove, descritte per le loro caratteristiche salienti.

Sessantatre adesioni, un risultato importante in una collocazione temporale in calendario difficile, con molte gare presenti nelle regioni limitrofe ed altre “vicine” di data. Si guarda quindi con fiducia, nel quartier generale dell’organizzazione, così come si guarda con fiducia a quello che potrà essere il confronto sul campo. Prenota, tra le ben sette vetture Super 1600 (tutte Renault Clio) la vittoria il blasonato valtellinese Marco Gianesini, in coppia con Bergonzi.

Pilota eclettico, capace di guidare tutti i tipi di vetture e di vincerci, Gianesini è reduce, in questo 2019, da due podii su sei partecipazioni, l’ultimo è stato lo scorso fine settimana con il secondo posto al Rally di casa “del Pizzocchero”. Logico che voglia salire di un gradino e far sua la medaglia d’oro, ma sono in diversi che ci pensano al metallo nobile, come il pavese Massimo Brega, con Biglieri alle note, anche loro con una Clio S1600, oppure come il reggiano Luciano D’Arcio, che avrà a disposizione una più datata ma sempre efficace Renault Clio Williams, condivisa con Mucci. Belotti-Pulici (che avranno il n. 1 sulle fiancate), sempre con una Clio S1600 pensano in grande, così come Raffo-Rocca (Clio S1600), mentre avrà voglia di riscatto Mattia Giordano (in coppia con Imerito), reduce da due annate in cui ha corso pochissimo e sempre condizionato da ritiri per incidente.

Vorrà poi certamente migliorare il quinto posto dello scorso anno Roberto Tedeschi (Clio S1600) ed una rivalsa la covano anche Lusoli-Mucci (Renault Clio Williams) ritirati, invece, alla prima edizione. Sarà al via anche il giovane pavese Davide Nicelli, quest’anno impegnato nel tricolore con il Trofeo Peugeot, che sarà interessante vedere e valutare con la 208 R2, dopo le prime due interessanti uscite del Ciocco e di Sanremo, dove ha fatto grandi cose.

PS1-3-5 STADERA km. 4,640 Prova molto tecnica e guidata, in salita, con manto stradale buono con qualche leggero avvallamento. E’ una prova già rivista negli anni scorsi, dal “Quattro Regioni” (dove però veniva svolta in discesa) al più recente rally dei mulini organizzato sino a pochi anni fa. Inizia subito dopo il bivio con la ex statale “del Penice” e finisce nel centro abitato di Stadera. Per il pubblico facilmente raggiungibile sia inizio che fine prova, ma all’inizio c’è poco posto per parcheggiare. Il punto più spettacolare è circa a metà prova, con un bel tornante in salita da quale si può vedere buona parte della prova.

PS 2-4-6 PECORARA km 7,000 – E’ la prova che ha visto la sua nascita negli anni ’80 con il “4Regioni”, riproposta negli anni dal Rally Alta Val Tidone e dallo stesso “4 Regioni Historic”. Strada totalmente in salita con un pendio medio del 9%, manto stradale in ottime condizioni e privo di sconnessioni. Carreggiata stradale abbastanza larga, saranno quindi fondamentali, per staccare un buon tempo, cavalleria e tecnica di guida per traiettorie impeccabili. Facilmente raggiungibile l’inizio prova dalla SP 34 di Pecorara, oppure, il fine prova speciale passando da Cicogni, provenendo sia da Costalta che da Romagnese.

La lunghezza totale percorso è di 225,600 chilometri, dei quali 34,800 delle sei prove speciali previste.Sarà istituito il 2° Trofeo Memorial “Mariolino Crevani”, in memoria del giovane di Romagnese scomparso prematuramente nel 2016. Un ragazzo appassionato di rally e meccanico, sempre presente nelle assistenze e conosciuto da tutti i rallisti della zona piacentina-pavese e non solo. Il premio sarà dato al vincitore della classe Super 1600 nella PS2 “Pecorara”. È stata scelta, già lo scorso anno, la classe S1600 perché ne era innamorato.

Programma di gara Rallyday Castelli Piacentini 2019

Venerdi 12 Aprile

Apertura delle iscrizioni

Venerdi 03 Maggio

Chiusura delle iscrizioni

Sabato 11 Maggio

8.30-11.30 Consegna road-book

9.30/13.00 – 14.00/18.00 Ricognizioni del percorso (massimo 3 passaggi)

13.30/14.30 Verifiche Sportive e distribuzione numeri di gara – c/o Comune, Largo del Verme 46,

Pianello Val Tidone (PC) (sessione riservata agli iscritti allo Shakedown)

14.00/15.00 Verifiche Tecniche – c/o Piazza Mercato, Pianello Val Tidone (PC) (sessione riservata iscritti allo Shakedown)

14.30-17.30 Verifiche Sportive e distribuzione numeri di gara – c/o Comune, Largo del Verme 46, Pianello Val Tidone (PC)

15.00/18.00 Verifiche Tecniche – c/o Piazza Mercato, Pianello Val Tidone (PC)

14.30/17.00 Shakedown – Loc. Montalbo di km 2,95

18.30 Pubblicazione elenco verificati ammessi alla partenza e ordine di partenza

Domenica 12 Maggio

08.30 Partenza prima vettura – Piazza Umberto I, Pianello Val Tidone (PC)

17.30 Arrivo prima vettura – Cerimonia di premiazione su palco d’arrivo – Piazza Umberto I, Pianello Val Tidone (PC)