Articoli

CIWRC 2020: Luca Rossetti, Manuel Fenoli e la i20

Segnatevi questo binomio: Luca Rossetti e Manuel Fenoli. Che c’entra, dite? Il pilota friulano sarà al via della gara inaugurale del CIWRC 2020, il Rally di Alba (ecco spiegato il motivo del test avvenuto nelle settimane scorse ad Alba), al volante della Hyundai i20 R5 della Friulmotor (foto di Elio Magnano) della famiglia De Cecco e a leggergli le note non ci sarà più la bella e sonora voce di Eleonora Mori, ma quella più marcata del bravo Manuel.

Tripla notizia, dunque, che fa felice i tanti fan di Rox: cambio di copilota, Rally di Alba e vettura affidabile. E basta? Ma neppure a pensarci. Luca Rossetti farà coppia con Manuel Fenoli e con la “errecinque” dei De Cecco per tutta la stagione 2020. Il loro programma, infatti, prevede la disputa dell’intero CIWRC 2020, che ripartirà col nuovo calendario ad inizio agosto proprio con la competizione piemontese.

Luca Rossetti in test con la Hyundai sullo shakedown di Alba

Luca Rossetti in test con la Hyundai i20 R5 sul tracciato dello shakedown del Rally di Alba 2020 (nelle immagini di Elio Magnano), che partirà sabato 1 agosto alle 19.01 da via Vittorio Emanuele II nel centro storico di Cherasco, che rappresenta la grande novità della quattordicesima edizione del rally langarolo, città che ospiterà per tutta la giornata di sabato anche il test in gara con le vetture da corsa.

Il tratto di strada che interessa lo shakedown su cui si sta svolgendo ora il test Hyundai di Luca Rossetti è a Cherasco, lungo la strada che collega la zona industriale di Meane con la frazione San Bartolomeo e ha una lunghezza del tracciato è di 2,750 Km. È lo stesso percorso, quasi totalmente in salita, usato come shakedown in tutte le edizioni del Rally di Alba dal 2015 ad oggi, però non è mai stato usato come prova speciale. Si trova situato molto vicino alla sede del team BRC, che ospita nel suo piazzale il parco assistenza per chi partecipa allo shakedown.

La sede della direzione gara e dei servizi di gestione della gara sarà, come sempre, nel Palazzo mostre e congressi intitolato a Giacomo Morra di Piazza Medford 3 ad Alba. Il parco assistenza sarà posizionato in Piazza Medford e nell’attigua piazza Sarti. I riordini saranno in Piazza Cagnasso, dove verrà posizionata anche la pedana d’arrivo.

Luca Rossetti​ in test sul percorso dello shakedown di Alba nella foto di Elio Magnano
Luca Rossetti​ in test sul percorso dello shakedown di Alba nella foto di Elio Magnano

Questa è una piccola novità dettata dai lavori di rifacimento della pavimentazione previsti in piazza Michele Ferrero dove la gara si concludeva negli scorsi anni e dall’esigenza di raggruppare il più possibile la logistica cittadina per poter meglio gestire il protocollo sanitario previsto. Tutte le altre anticipazioni sul Rally di Alba le trovate in questo articolo, che viene aggiornato in base alle novità.

Citroen C3 R5: una, e per Andrea Crugnola

L’ufficialità deve ancora arrivare, ma i giochi sembrano fatti: Citroen Italia sarà al via del Campionato Italiano Rally 2020 per difendere il titolo costruttori assoluto e per vincere quello piloti, e lo farà con una sola Citroen C3 R5 gommata Pirelli curata da FPF Sport. E a guidarla sarà il trentenne varesino Andrea Crugnola!

Curiosità: il pilota che nel CIR 2019 ha vinto il maggior numero di prove speciali approda al team ufficiale Psa alla stessa età che aveva il suo predecessore al primo tentativo di caccia al titolo con la Peugeot 207 S2000 e che aveva Renato Travaglia quando vinse il suo primo tricolore 2 ruote motrici con la Peugeot 306. Precedenti beneauguranti.

Per Crugnola si tratterebbe in qualche modo di un ritorno, visto che nel 2011 il giovanissimo talento lombardo costituì con Simone Campedelli la coppia di piloti ufficiali che Citroen Italia propose con le “piccole” e sofisticate D3 R3T.

Ad un mese esatto dal via del primo appuntamento della nuova stagione sembra essersi così sistemato il primo tassello di un mosaico per il resto ancora tutto da scrivere ma che sembra promettere rapidi, ricchi e sostanziosi sviluppi. Forse addirittura clamorosi, visto che il passaggio di Crugnola da HK a Citroen potrebbe trasformarsi in uno “scambio”, con possibile movimento al contrario per Luca Rossetti.

Mentre più complesse sembrano per ora (ma il tempo stringe) le possibilità per Giandomenico Basso. Addirittura non è da escludere che Loran e HK uniscano le forze per dar vita sotto l‘egida Michelin ad una formazione anti Citroen-Pirelli a due punte: Rossetti e Basso insieme!

Ma la stessa Pirelli guarda con interesse al pilota veneto come propria seconda punta, vista la posizione per ora defilata di Simone Campedelli. Mentre qualcosa sembra muoversi anche sul fronte Hyundai: Scandola al Ciocco non ci sarà, ma al Millemiglia pare proprio di si.